Il primo QUARTIERE TUTTO di LEGNO: ecco dove sarà

"La città di legno più grande del mondo"

0
23

Un quartiere completamente in legno? Questo il progetto e il luogo. 

Il primo QUARTIERE TUTTO di LEGNO: ecco dove sarà

# 250 mila metri quadri di edifici in legno

Credits: green.it
Stockholm wood city

In Svezia si sta progettando una cittadella che riscopre un materiale che in realtà è sempre stato utilizzato per realizzare le sue abitazioni: il legno. Nei paesi scandinavi infatti il legno è sempre stato il materiale principale con cui venivano costruiti gli edifici e ancora oggi ci si può imbattere in case realizzate con lunghe travi squadrate e colorate. Con l’obiettivo quindi di riscoprire anche questa tradizione, la società immobiliare Atrium Ljungberg ha progettato Stockholm Wood City.

Stockholm Wood City sarà un quartiere della capitale svedese che occuperà 250 mila metri quadrati: ospiterà circa 2.000 abitazioni e 7.000 uffici, ma naturalmente non mancheranno attività commerciali, ristoranti e parchi.

# “La città di legno più grande del mondo”

Credits: edition.cnn.com
stockholm-wood-city

La costruzione di Stockholm Wood City inizierà nel 2025 e si punta a terminare il quartiere entro il 2027. Come annuncia lo sviluppatore immobiliare Atrium Ljungberg, l’intenzione è quella di costruire la più grande “città di legno” del mondo. Il progetto sarà realizzato a sud est della città ed è stato presentato come una “città in 5 minuti”: luoghi di lavoro, case, strutture per il tempo libero e tutti i servizi necessari al cittadino saranno raggiungibili a piedi e in cinque minuti.

# Tutti gli edifici saranno autosufficienti

Credits: edition.cnn.com
stockholm-wood-city

Ma perché una città completamente in legno? L’idea di costruire Stockholm wood city nasce dal cercare di rispondere all’esigenza di sempre più persone di vivere in case innovative e sostenibili. Gli edifici della città di legno saranno autosufficienti: ogni abitazione avrà infatti pannelli fotovoltaici e soprattutto richiederà un fabbisogno energetico ridotto, rispetto agli edifici più “classici” che conosciamo noi. In estate, grazie al legno, le case saranno più fresche e in inverno il calore sarà trattenuto dalle pareti. Inoltre, si dice che gli edifici in legno godono di una migliore qualità dell’aria.

Le preoccupazioni sul fatto che edifici in legno siano altamente infiammabili non mancano, ma gli ideatori sostengono che il legno brucia lentamente e quindi potrebbe essere più sicuro di molte altre strutture in acciaio. In più, il legno funziona da deposito di carbonio e quindi trattiene l’anidride carbonica. Insomma quest’idea di realizzare Stockholm wood city parte dalla voglia di creare un quartiere completamente sostenibile. Naturalmente per evitare la deforestazione, dato che per realizzare il progetto servirà molto legname, servirà piantare alberi in modo sostenibile.

Continua la lettura: Svelato il progetto del GRATTACIELO in LEGNO più ALTO del MONDO

BEATRICE BARAZZETTI

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/

 


Previous articleIl PRIMO CASTELLO di Milano
Next articleIn via Arena c’è la FACCIATA del DUOMO come la vedeva LEONARDO da VINCI
Nata nel 1999, mentre studio Economia e Turismo scopro il mondo. Sono una sognatrice ambiziosa, solare e sempre pronta a mettermi in gioco.