DORMIRE in una NUVOLA? Qui si può fare

Cloud è la nuvola che ti apre le porte ad una dimensione onirica, che permette di evadere dalla vita caotica di tutti i giorni.

Credits: Haley Leex , Elle decor

Quante volte ci siamo trovati su Google alla ricerca di hotel stravaganti per sorprendere il nostro partner? Ormai cercare dove trascorrere un weekend diverso dal solito è diventato uno sport. Si possono trovare case sugli alberi, camere d’albergo nelle grotte, sott’acqua nell’oceano e si può perfino dormire in una botte di vino. Ma proprio quando pensi di averle provate tutte viene creata lei, Cloud. E se ti dicessi che da oggi si può addirittura dormire sulle nuvole?

Dormire in una nuvola? Qui si può fare

# Cloud, la nuvola per evadere dalla vita caotica di tutti i giorni

Credits: Haley Leex , Elle decor

Le nuvole sono sempre fonte di attrazione e idealizzazione per l’uomo, scrittori e pittori hanno creato migliaia di opere ispirandosi ad esse. Sono state le muse del romantico Constable e l’origine delle elucubrazioni di Magritte, forse fluttuano tenute da una corda?  Si sa, noi uomini difficilmente ci sottraiamo al tentativo di superare i nostri limiti e dopo l’esperimento di Berndnaut Smilde di racchiuderle in una stanza, anche il team di EFE- Estudio Felipe Escudero ha deciso di portare le nuvole a terra progettando Cloud, un alloggio fuori dal tempo e dallo spazio nel Tantra Boutique Motel a Quito, in Ecuador.


Cloud è una nuvola, nel concept, negli spazi e nei colori. Tutto è stato realizzato per permettere agli ospiti di evadere dalla vita frenetica di tutti i giorni e vivere un’esperienza immersiva fuori dal comune. E te, non vorresti poter evadere dal caos della quotidiana e trascorrere un weekend immerso tra le nuvole fuori da ogni contingenza?

# Cloud ti trasporta in una dimensione surreale fuori dallo spazio e dal tempo

Credits: Haley Leex , Elle decor

L’intento è quello di offrire ai visitatori uno spazio dove mente e corpo vengano trasportati in universo quasi parallelo, dove perdersi per ritrovarsi. Guardando le immagini, l’attenzione ricade subito sui giochi di contrasti resi dai colori, dalle diverse texture e dalle luci indirette che ti avvolgono in un’atmosfera rarefatta che emana vibrazioni. Già all’entrata gli ospiti vengono catapultati in una dimensione surreale dove la sensazione è quella di galleggiare su una nuvola. Fin da subito colpisce la cura che il team ha avuto per ogni singolo dettaglio, non solo nell’utilizzo di diversi materiali come metallo, legno, ceramica e vetro, ma anche nel design, appositamente studiato per stimolare tutti sensi.

All’interno di Cloud sono infatti presenti sculture metamorfiche che simulano parti del corpo umano, piante rampicanti e oggetti di design di diverse dimensioni per rendere un universo tridimensionale e surreale. Anche il componente ludico non è stato messo da parte, sfere di cristallo che fluttuano nello spazio e uno specchio sferico appeso sopra il letto danno alla stanza un tocco di ilarità. Nulla è lasciato al caso, lo spazio è volutamente organizzato in modo da amplificare la sensazione spaziale complessiva e ricreare un’atmosfera onirica.



# Le nuvole di Quito ci aspettano

Credits: Haley Leex , Elle decor

Insomma, ora non serve più fantasticare su come sarebbe trascorrere una notte fluttuando nel cielo, il Tantra Boutique Motel e lo studio di architettura Felipe Escudero sono riusciti a sorprenderci regalandoci una nuova sfida: raggiungere Quito e dormire sulle nuvole.

Continua la Lettura con: I 10 HOTEL più STRANI del MONDO: la classifica

SARA FERRI

Copyright milanocittastato.it

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social. Riservato agli iscritti della newsletter: inviti a eventi, incontri e feste organizzati o promossi da Milano Città Stato

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.