Le 5 AZIONI più radical chic della Borsa di Milano

Remo Ruffini - Moncler
Remo Ruffini - Moncler

La caratteristica tipica di ciò che è radical chic è: impossibile parlarne male. Come una bicicletta.

Le 5 AZIONI più radical chic della Borsa di Milano

#5 Ferrari

L’orgoglio dell’industria italiana è una società di diritto olandese. È quotata sia al NYSE che nell’indice FTSE MIB della Borsa di Milano. Nell’ultimo anno è salita del 18% e capitalizza quasi 22 miliardi di euro, due in più della casa madre FCA. Ai corsi attuali (15,90) ha un rapporto prezzo su utili di 28. Un titolo che spacca, pronto a mettere le ali in caso di messa in vendita. Ma la cosa più radical chic è il codice con cui lo si tratta in borsa: RACE. Godimento allo stato puro.

#4 Moncler

Era un’azienda finita, un marchio ricordato solo da nostalgici del bar Panino. Poi è arrivato lui, Remo Ruffini, il più radical chic dei nuovi imprenditori, che nel 2003 l’ha rilevato per due lire e lo ha rilanciato quotandolo in Borsa nel 2013. Per certi aspetti è l’opposto di Ferrari: un marchio francese che però è azienda 100% italiana e fattura l’87% all’estero. L’ultimo anno è cresciuto del 34%, ha prezzo/utili attorno ai 29 e capitalizza oltre 9 miliardi di euro.

#3 Diasorin

Un nome super chic in un settore che storicamente fa felici molti investitori: il farmaceutico. Fa utili a palla, è in crescita da anni, eppure molti azionisti non sanno di preciso che cosa faccia. Se qualcuno ve lo chiede si può rispondere che opera nei segmenti dell’immunodiagnostica e della diagnostica molecolare. Quindi? Quindi una figata. Per il resto sono i numeri finanziari a parlare: +33% di crescita nell’ultimo anno, quasi 5 miliardi di capitalizzazione, ricavi oltre gli 800 milioni in massima parte all’estero.

#2 Vetrya

La Google della Borsa italiana. Questa è la definizione più in voga tra i suoi fans sfegatati che fatte le debite proporzione assomigliano a quelli di Apple. E’ ancora un’azienda piccina, con meno di 60 milioni di fatturato e 45 di capitalizzazione. Però ha una sede fantastica in Umbria, è guidata dallo Steve Jobs di casa nostra, Luca Tomassini, l’uomo che ha fatto conoscere i cellulari in Italia e colleziona premi di visionarietà e sostenibilità. Opera nei settori più cool, dall’intelligenza artificiale al multistreaming che ha appena lanciato in prima mondiale. Ha fatto colpo anche il caldissimo acquisto di un’altra azienda molto trendy, viralize. Il prezzo pare a buon mercato, sotto i 7 euro, il 3% in meno rispetto a un anno fa. Per radical chic molto propensi al rischio.

#1 Bio On

Questa li batte tutti. Ha dei multipli che superano quelli di Tiscali ai tempi dell’ubriacatura della New Economy, di quando l’azienda di Soru capitalizzava più della Fiat. In un anno è più che raddoppiata: +121%. 1 miliardo di capitalizzazione per 15 milioni di ricavi. Sì, avete letto bene. E’ come se una azienda che fattura 15.000 euro venisse valutata un milione. La motivazione di questa ipervalutazione è che l’azienda emiliana ha depositato una serie infinita di brevetti per produrre poliesteri biodegradabili ad alte prestazioni, ottenuti da co-prodotti o scarti dello zucchero. Un’alternativa superecologica della plastica. Per ora questi brevetti non si sono ancora trasformati in utili aziendali ma il mondo degli investitori è sicuro: questo sarà il titolo del secolo. Per ora è sicuramente quello più radical chic.

MILANO CITTA’ STATO

Leggi anche:
10 città stato del mondo che possono ispirare Milano
* E ora Milano Città Stato! Se non lo fa l’Italia, si può chiederlo all’Europa
Milano Città Stato sarebbe un bene soprattutto per l’Italia
Primo passo del consiglio comunale verso Milano Città Stato
Corrado Passera: Milano Città Stato è il più interessante progetto che ci sarà in Europa nei prossimi anni
“Proviamoci. Mi impegnerò personalmente”. Beppe Sala a Milano Città Stato

VUOI CONTRIBUIRE ANCHE TU A TRASFORMARE IN REALTA’ IL SOGNO DI MILANO CITTA’ STATO?
SERVE SCRIVERE PER IL SITO, ORGANIZZARE EVENTI, COINVOLGERE PERSONE, CONDIVIDERE GLI ARTICOLI, PROMUOVERE L’ISTANZA, AIUTARE O CONTRIBUIRE NEL FUNDING, TROVARE NUOVE FORME UTILI ALL’INIZIATIVA.
SE VUOI RENDERTI UTILE, SCRIVI A INFO@MILANOCITTASTATO.IT(OGGETTO: CI SONO ANCH’IO)

#DistrictTour
Come In Un Bosco