CALCIATORI come BITCOIN: parte il CRIPTOCALCIO con STARCKS

Inaugura una piattaforma pronta a rivoluzionare l'intero ecosistema del calcio. Vediamo come funziona e come si può partecipare

Starcks

Mentre a Milano si dibatte sul futuro di San Siro inaugura il 31 ottobre 2022 la piattaforma che “trasforma” i calciatori in criptovalute, in grado di far guadagnare i loro fans più accaniti. Vediamo come funziona e come si può partecipare.

CALCIATORI come BITCOIN: parte il CRIPTOCALCIO con STARCKS

# I tifosi possono avere un “pezzetto” di Messi o Ronaldo con il token Starcks

Token Starcks

A Milano è entrato nel vivo il dibattito sul futuro dello stadio San Siro e sul probabile nuovo impianto di Inter e Milan che andrebbe a sostituire la “Scala del Calcio”. Nel frattempo c’è chi sta trasformando i calciatori in criptovalute, in grado di far guadagnare i loro fans più accaniti. 

Da lunedì 31 ottobre alle ore 15 i tifosi possono partecipare attivamente alla carriera fuori e dentro il campo dei propri idoli sportivi grazie a Starcks (starks.io), un progetto che vuole sbloccare la potenza dell’engagement tra Fan e Star attraverso la Blockchain. Gli utenti possono acquistare e scambiare i token delle Star dei maggiori campionati del calcio europeo e, grazie ad essi, prendere parte al percorso professionale della Star, attraverso iniziative e contest riservati e, soprattutto, mettere alla prova la propria cultura calcistica. Possono scegliere tra esperienze da vivere direttamente con i calciatori o anche memorabilia, Nft e targhe personalizzate da acquistare con i propri token caricati sul proprio wallet.

Le parole di Emanuele Floridi, ideatore del progetto Starcks insieme con il procuratore Alessandro Moggi: “in un settore come quello del calcio bisognoso di risorse fresche, la possibilità di trasferire, attraverso specifici token, una quota del cartellino del calciatore potrebbe rivoluzionare l’intero ecosistema. Ogni tifoso potrebbe contribuire ai successi del club acquistando una quota di Dybala, Messi o Ronaldo”. I calciatori, in una seconda fase, potrebbero anche pensare di usare questi diritti di immagine come parte del loro compenso.

# Una piattaforma 100% made in italy completa di exchange proprietario

App Starcks

Starcks ha realizzato una piattaforma 100% made in italy completa di exchange proprietario in grado di gestire sia il top up, ovvero tutto il processo di conversione da moneta fiat (euro) a digital asset, che il meccanismo di scambio degli asset tra gli utenti una volta effettuato il listing dei vari token. Il tutto con la protezione e la certificazione delle transazioni garantita dalla blockchain e secondo il massimo rispetto di tutte le norme nazionali ed europee.

Anche la Tokenomics del progetto, il modello economico alla base del web3, è stata  realizzata appositamente per Starcks da WDA, Venture Builder specializzato nel web 3.0, e riflette l’intento di creare valore per gli utenti. Il minting dello Star Token, le monete che verranno coniate, è infatti limitato da un hard cap a 1.000.000.000 di token. La quota disponibile alla vendita massima è invece di 400.000.000.

# Il calciatore della Lazio e della nazionale Ciro Immobile è il primo calciatore abbinato al token Starcks

Starcks

Il primo calciatore con cui i fan 3.0 potranno divertirsi sarà Ciro Immobile, a cui seguiranno altri atleti tra cui Nico Gonzalez, Davide Frattesi, Gianluca Scamacca, Mattia De Sciglio e Riccardo Marchizza. Secondo le stime degli ideatori entro i primi mesi del 2023 si dovrebbe arrivare a “tokenizzare” tutti i maggiori giocatori della Serie A.

Il salto in avanti di Starcks, rispetto ai progetti legati al mondo delle criptovalute a cui i top club italiani hanno aderito, è che in questo caso sarà il singolo calciatore ad avere un token, un asset digitale, associato al proprio nome e che sarà direttamente collegato alle prestazioni dentro e fuori dal campo di gioco. Un algoritmo proprietario aumenterà o ridurrà automaticamente la supply della moneta del calciatore sulla base di dati statistici.

Continua la lettura con: Il Canton Ticino apre al pagamento delle TASSE IN BITCOIN. Un’idea per Milano?

REDAZIONE

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/