Un’idea per il futuro: la TORRE SEMPIONE con OSSERVATORIO a 360 gradi

Una nuova icona architettonica e simbolo di Milano nel mondo

Credits jdparchitects - Osservatorio Urbano 360 sulla Torre Sempione

Una torre iconica per osservare Milano a 360 gradi insieme a una grande agorà urbana su Corso Sempione per disegnare un sistema organico e completo di arredo urbano per la città. La suggestione e l’idea di un progetto unico per la città.

Un’idea per il futuro: la TORRE SEMPIONE con OSSERVATORIO a 360 gradi

# Sempione Elisées, una nuova grande agorà urbana fisica e digitale

Credits jdparchitectes –  Il progetto Sempione Elisées  

Joseph Di Pasquale fondatore dello studio di architettura milanese JDP Architects ha immaginato una rivoluzione per Corso Sempione con il progetto Sempione Elisées. L’idea alla base è la realizzazione di un nuovo grande spazio pubblico iconico e rappresentativo della città, un perfetto esempio di combinazione virtuosa tra architettura e città: “Immaginare la parte più larga di corso Sempione come una nuova grande agorà urbana dove possano essere applicati tutti i principi legati alla pedonalità, alla qualità dell’arredo urbano come elemento di identità civica, per disegnare un sistema organico e completo di arredo urbano per Milano, fisico e digitale, che possa trovare qui la sua prima applicazione ma che sia pensato per sostituire gradualmente tutto l’arredo urbano della città.”


# La “Cruna”, una torre in acciaio e cemento, come punto di osservazione su Milano a 360 gradi e nuova icona architettonica

In questo progetto di “rigenerazione” di uno dei viali più importanti della città si ipotizzerebbe di costruire un punto di osservazione di Milano pensato per colmare una lacuna: la “Cruna”. Si tratterebbe di una struttura esile, possibile grazie all’impiego di materiali come acciaio e cemento, che termina in alto con quello che ricorda appunto la cruna di un ago e una passerella di vetro all’interno dello spazio creato dal vuoto. Oltre a rappresentare una nuova grande icona architettonica, che diventerebbe un nuovo simbolo della città nel mondo, vuole essere “uno sguardo oggettivo e simbolico su Milano e generare anche un maggiore senso di appartenenza.” La “Cruna” verrebbe realizzata su Corso Sempione, all’altezza dell’incrocio con via E. Filiberto, disegnando una sorta di cannocchiale visivo su tutto il corso verso l’Arco della e il parco Sempione.

 

Fonte: Infobuild



Continua la lettura con: La CASA VERTICALE: stretta come una grossa MATITA

FABIO MARCOMIN

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

Leggi anche: Ballottaggi, Alan Friedman: “Il voto nelle città? È frutto di un trend mondiale. No vax? Negli Usa uno su tre”.

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social. Riservato agli iscritti della newsletter: inviti a eventi, incontri e feste organizzati o promossi da Milano Città Stato

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità