I 10 MEGAPROGETTI in costruzione più IMPRESSIONANTI del mondo

Si stanno affacciando nel mondo 10 nuove meraviglie. Vediamole in anteprima

https://www.dohanews.co/qatar-restarts-ambitious-katara-towers-project-in-lusail-city-2/

Si stanno affacciando nel mondo 10 nuove meraviglie. Vediamole in anteprima. 

I 10 MEGAPROGETTI in costruzione più IMPRESSIONANTI del mondo

# La NUOVA CAPITALE d’Egitto

https://www.ilpost.it/2020/02/18/nuova-capitale-egitto/

A 45 km dall’attuale capitale egizia, Il Cairo, sorgerà il nuovo centro urbano di riferimento del paese. Il progetto di questa nuova città, ancora senza nome, prevede che avrà un’estensione capace di ospitare fino a 7 milioni di abitanti e la maggior parte delle funzioni amministrative dello Stato, in modo tale da togliere un po’ di peso dalle spalle del Cairo, ormai congestionata ed eccessivamente popolata.


L’obbiettivo dello Stato egizio è quello di creare una città dominata da grattacieli, monumenti paragonabili alla Torre Eiffel o al monumento di Washington, enormi aree verdi, centinaia di moschee e ospedali, un parco a tema di dimensioni quadruple rispetto a Disneyland, campi di pannelli solari a perdita d’occhio, 10.000 km di nuove strade, una ferrovia elettrificata che la colleghi con Il Cairo, e un nuovo aeroporto internazionale.

# Il centro urbano verticale di JEDDAH, Arabia Saudita

https://www.jec.sa//en/9_17/portal/Media/Photo_Gallery/

La ristrutturazione e ottimizzazione della città di Jeddah, in Arabia Saudita, viene finanziata e seguita da un principe saudita, uno degli uomini più ricchi e influenti nel mondo (secondo il Time). Il progetto consiste nella trasformazione dell’attuale città in un centro urbano verticale: una smart city che rifletterà perfettamente l’era che stiamo vivendo, padroneggiata dalla tecnologia, dalla velocità, dall’interconnessione e continua evoluzione.

# Il Padma Bridge, il ponte a DUE LIVELLI in Bangladesh

https://www.youtube.com/watch?v=NSk0fXWBGc4&t=215s

Il cambiamento climatico ha messo a dura prova il Bangladesh, che negli ultimi anni sta vivendo delle distruttive e massicce inondazioni che mettono a dura prova le città e il popolo. Il progetto di maggiori dimensioni e importanza ideato per affrontare questo problema è la costruzione del Padma Bridge, un ponte a due livelli (sotto una ferrovia e sopra strada asfaltata) che collegherà la capitale Dhaka al sud del paese, per una lunghezza totale di più di 6 km, assicurando così almeno lo spostamento di merci e beni.  Inizialmente finanziato dalla Banca Mondiale, il ponte peserà unicamente sulle finanze del Bangladesh, poiché i finanziamenti internazionali previsti sono stati ritirati per accuse di corruzione interne al paese.



# New Clark City, la NUOVA CAPITALE delle Filippine

https://thepirec.com/2019/10/03/451/

La costruzione di una nuova capitale per il paese delle Filippine ha motivazioni alla base molto differenti rispetto al medesimo progetto in Egitto. L’attuale capitale, Manila, si trova nella cintura di fuoco del pacifico, una zona soggetta a frequenti terremoti ed eruzioni vulcaniche. Di conseguenza, il paese ha dovuto far fronte alla possibilità che un giorno Manila potrebbe non essere più in grado di compiere le funzioni di capitale, ed è così che è nato il progetto di New Clark City. La nuova capitale, che sarà in grado di dare casa a più di un miliardo di persone, sarà anche lei una smart city, tecnologica ed ecosolidale.

# La GALLERIA di BASE del Brennero, Italia – Austria

https://www.youtube.com/watch?v=NSk0fXWBGc4&t=215s

Con una lunghezza pari a 64 km, questo tunnel sotterraneo collegherà l’Italia all’Austria, passando sotto il passo del Brennero. Questo progetto si differenzia da quelli già esistenti poiché è prevista una maggior capacità ferroviaria e un’altra serie di migliorie che velocizzeranno e ottimizzeranno il trasporto di merci e passeggeri in Europa. I lavori dovrebbero terminare nel 2032, dopo 25 anni di lavori.

# La Merdeka Tower: sarà il secondo più alto grattacielo al mondo

https://quicktelecast.com/merdeka-118-the-worlds-second-tallest-building-is-now-complete-reaching-a-height-of-2227ft/

Con i suoi 678,90 metri di altezza, sarà il grattacielo più alto della Malesia e il secondo al mondo. All’interno saranno presenti 100 piani affittabili da aziende private, dei quali una buona parte diventeranno uffici, altri diventeranno camere di un albergo e i piani rimanenti saranno adibiti a centro commerciale. Lo spazio non affittabile conterrà invece per lo più parchi interni e un parcheggio da 8500 posti auto che occuperà i 5 piani interrati. Il progetto è stato ampiamente criticato dai moltissimi cittadini, che avrebbero preferito vedere spesi i 2.5 miliardi per il popolo e le varie emergenze umanitarie del paese, invece che per la Merdeka Tower.

# Lusail City, il paradiso artificiale del Quatar

https://www.dohanews.co/qatar-restarts-ambitious-katara-towers-project-in-lusail-city-2/

La 22esima edizione dei campionati di calcio mondiali si terranno in Qatar. Nonostante le pesanti accuse di corruzione, sfruttamento dei lavoratori e violazione dei diritti umani, il paese si è subito mosso per poter ospitare l’evento e tutte le persone che attirerà. Ed è così che sorgerà la città pianificata, chiamata Lusail City, grande abbastanza per accogliere 450.000 persone, aree residenziali, centri commerciali, resort, isole artificiali e lo stadio dove di giocheranno le partite di calcio del mondiale.

# L’International Business Center con i 15 GRATTACIELI a Mosca

https://www.expresstorussia.com/guide/moscow-international-business-center-moscow-city.html

Anche chiamato Crystal Island, sarà un quartiere d’affari nella città di Mosca. Comprenderà 15 grattacieli in 60 ettari di territorio. Il progetto è in atto dal 1997 e per ora sono state completate 8 delle mega costruzioni verticali previste.

# L’isola energetica danese

https://www.repubblica.it/green-and-blue/2021/02/09/news/la_danimarca_costruira_la_prima_isola_che_produrra_energia_con_il_vento-286560238/

Nel 2020 è stato approvato il progetto della costruzione di un’isola energetica in Danimarca, che avrà lo scopo di produrre energia elettrica per alimentare milioni di case sfruttando il vento in mare aperto, così da raggiungere la “neutralità climatica” entro il 2050. Con i suoi 120mila metri quadrati e 200 turbine eoliche giganti, l’energia sembra non essere destinata unicamente alla Danimarca, ma i paesi che ne beneficeranno sono per ora ignoti.

# La ristrutturazione dell’aeroporto di New York City

In uno dei più grandi e frequentati aeroporti del mondo, il JFK di New York City, verrà costruito un nuovo enorme terminal 1, che sostituirà l’attuale primo, secondo e il terzo terminal. Il progetto prevedere la realizzazione di un modernissimo e spaziosissimo terminal, che oltre a rispondere alle funzioni di qualsiasi aeroporto, sarà anche una autocelebrazione della città, in quanto verranno esposti iconiche e famose pietre miliari, come i vecchi taxi e fotografie della vecchia NYC.

Continua a leggere con: I PROGETTI IMPOSSIBILI della Milano “fascistissima”

ALICE COLAPIETRA

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/