In che cosa l’Italia si dovrebbe milanesizzare?

Si sta cercando di produrre delle caramelle che rendano tutti milanesi.
Sono stati individuati i principi attivi delle caratteristiche di Milano che possono servire di più agli abitanti del resto del Paese. Dopo la fase di sperimentazione le caramelle entreranno in commercio. Dosaggio consigliato: illimitato.

In che cosa l’Italia si dovrebbe milanesizzare?

#1 Il senso del rispetto delle regole

Le caramelle nascono sintetizzando una molecola di base largamente diffusa a Milano ma poco presente in alcune parti d’Italia. E’ la molecola del rispetto delle regole, la cui somministrazione induce a fare la raccolta differenziata, ad attendere il verde per superare un incrocio, a non lasciare frigoriferi rotti ai bordi delle strade.

#2 La cura dei luoghi comuni

Un altro ingrediente della milanesità ha lo scopo terapeutico di incrementare la soglia di attenzione verso tutto ciò che è condiviso con gli altri cittadini. Favorisce la cura di parchi, giardini pubblici, marciapiedi e mezzi del bikemi e del car sharing.

#3 Una migliore organizzazione della cosa pubblica

Un altro effetto del principio attivo della milanesità è una migliore organizzazione della cosa pubblica. Consente di gestire i trasporti in modo che ci siano, che passino in orario e con una buona frequenza, di rispettare gli orari agli sportelli, di resistere all’impulso di dileguarsi dopo aver timbrato il cartellino.  

#4 L’attitudine al fare

La laboriosità tipica di Milano. E’ l’enzima che trasforma la lamentosità in voglia di fare.

#5 Lo spirito imprenditoriale

In dose elevate le caramelle innescano la mentalità imprenditoriale che consiste nella creazione di valore in tutte le attività che si compiono.

#6 La capacità di ottimizzazione

E’ l’eccipiente dell’efficienza: conferisce la capacità di creare economia dalle proprie risorse.

#7 L’autocritica e la voglia di migliorare

E’ un composto guida della milanesità: trasforma la critica in autocritica, che porta il soggetto a considerarsi responsabile di quanto gli accade nella vita e quindi di agire in prima persona per migliorare le cose.

#8 La collettività partecipativa

E’ l’enzima della solidarietà sociale. La collettività a Milano gioca un ruolo decisivo nello sviluppo cittadino, ma è quasi assente in buona parte del Paese.

#9 La realizzazione di eventi locali ma di portata internazionale

Questa è una molecola unica che si trova solo a Milano e in poche altre parti del mondo, come New York, Londra, Berlino o Cannes. Uno dei primi effetti che produce è il Fuorisalone.

#10 La consapevolezza di essere la prima città al mondo

Un uso prolungato di milanesità può portare a una leadership mondiale in ciò che si fa, come nella lirica, nella moda o nel design. 

Scritto insieme a Duilio Forte

 

Immagine di copertina “Il quarto stato 2.0” di Andrea Mancini
http://www.andreamancini.it/portfolio/il-quarto-stato-2-0