TRENI NOTTURNI: bella l’idea ma la REALTÀ è spesso un INCUBO

In Europa è riesplosa la domanda per i viaggi notturni in treno. Ma

0
Night jet

Boom in Europa per i viaggi notturni in treno. Sono diverse le compagnie che offrono questo tipo di servizio, ma non sempre il viaggio è così piacevole. Anzi.

TRENI NOTTURNI: bella l’idea ma la REALTÀ è spesso un INCUBO

# In Europa è riesplosa la domanda per i viaggi notturni in treno

Credits touringclubitaliano – Rete TEE

La domanda di viaggi notturni in treno in Europa è riesplosa negli ultimi anni. Sempre più tratte si sono aggiunte e arriveranno in futuro, in attesa dell’entrata in vigore del programma Trans-Europ-Express 2.0 che si richiama allo storico network con la sigla TEE. Tra le compagnie attive con collegamenti notturni ci sono: NightJet, una delle ultime tratte operative è quella che in 15 ore da Stoccarda porta alla città di Fiume in Croazia, Euronight e la nuova società belga-olandese European Sleeper con il suo primo servizio di treni notturni chiamato The Good Night Train partito a maggio 2023.

Per quanto riguarda Nightjet durante il 2023 è prevista l’aggiunta di 25 nuove tratte, con una flotta di treni di nuova generazione. Ma in questi servizi ci sono spesso più ombre che luci. 

Leggi anche: I TRANS-EUROP EXPRESS 2.0: i nuovi treni notturni per viaggiare tra le città europee

# Nei treni quasi sempre solo posti a sedere, le cuccette sono una chimera

Credits michimalem IG – Nightjet

Il quotidiano gratuito 20Minutes rivolto ai pendolari, con diverse edizioni tra cui quella svizzera, ha riportato i forti disagi che sono costretti a subire i viaggiatori dei treni notturni, in particolare nei collegamenti Zurigo – Berlino e Zurigo – Vienna. Il problema principale sarebbe l’assenza di cuccette: i passeggeri devono spesso accontentarsi di un posto a sedere in una carrozza illuminata, invece di un letto riservato nella cabina di una carrozza a cuccette a causa della carenza di materiale rotabile“. Il più delle volte gli utenti vengono a conoscenza della disponibilità del solo posto a sedere per la notte al momento dell’arrivo in stazione. Ma quello delle cuccette non è l’unico problema. 

I Libri di Milano Città Stato a casa tua: scopri come fare

Leggi anche: TRENI VELOCI in EUROPA anche di NOTTE: le tratte attuali e quelle in ARRIVO

# Convogli in ritardo o cancellati e bagni in condizioni disastrose

Credits touringclubitaliano – I nuovi treni attesi dotati di cabin con bagno

A questo si aggiunge il fatto che i treni vengono cancellati o arrivano in ritardo. Non solo: le toilette sono sporche, molte “sono chiuse all’inizio del viaggio a causa di difetti e altre sono molto sporche, con grande disappunto dei passeggeri“. Insomma più che un viaggio rilassante tra le città europee, spesso si trasforma in un vero e proprio incubo. La situazione non è destinata a migliorare a breve e infatti le FFS si sono dichiarate insoddisfatte della situazione e si sono scusate con i clienti. Purtroppo la maggior parte dei Nightjet circolanti in Svizzera sono gestiti dalle Ferrovie Federali Austriache (ÖBB) in collaborazione con le FFS stesse, ma i nuovi convogli Siemens ordinati nel 2018, quelli di ultima generazione tanto attesi, sono in ritardo e pertanto ÖBB è rimasta quasi senza treni per il servizio. 

La domanda a quanto pare ha superato le aspettative, mettendo in difficoltà le compagnie ferroviarie, ma è opportuno recuperare il tempo perduto per evitare che il rinnovato interesse per viaggiare di notte si esaurisca poco alla volta.

Fonte: Ferrovie.info

Continua la lettura con: Treni LUXURY, STORICI e nuove tratte NOTTURNE: la nuova compagnia FERROVIARIA per il TURISMO in Italia

FABIO MARCOMIN

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/


Articolo precedenteLe 7 MERAVIGLIE sconosciute del PIEMONTE
Articolo successivoI 10 BAR più BELLI di Milano: la FOTOGALLERY
Fabio Marcomin
Giornalista pubblicista. Laurea in Strategia e Comunicazione d’Impresa a Reggio Emilia. Il mio background: informatica, marketing e comunicazione. Curioso delle nuove tecnologie dalle criptovalute all'AI. Dal 2012 a Milano, per metà milanese da parte di madre, amante della città e appassionato di trasporti e architettura: ho scelto Milano per vivere e lavorare perché la ritengo la mia città ideale.