🛑 RESTYLING GIAMBELLINO: la riqualificazione dell’ex quartiere della MALA (rendering)

Sarà la nuova porta sud-ovest di Milano insieme a Ronchetto e S. Cristoforo. Ecco come verrà trasformato il quartiere


Sarà la nuova porta sud-ovest di Milano insieme a Ronchetto e S. Cristoforo: rigenerazione dell’edilizia popolare, nuovo sistema di verde, ampliamento delle aree pedonali sistemazione superficiale della fermata M4 Segneri. Ecco come verrà trasformato il quartiere.

RESTYLING GIAMBELLINO: la riqualificazione dell’ex quartiere della MALA (rendering)

# Nelle prossime settimane partono i cantieri: rigenerazione dell’edilizia popolare, nuovo sistema di verde e ampliamento delle aree pedonali

Credits: Marco Granelli FB

Al via nelle prossime settimane i lavori per il maxi progetto di riqualificazione del quadrilatero tra via Lorenteggio, largo Gelsomini, via Giambellino e piazza Tirana previsto dal Comune con il Piano Quartieri e dall’Accordo di Programma Lorenteggio. Gli enti coinvolti oltre al Comune di Milano sono Regione Lombardia e Aler che collaborano per la rigenerazione del patrimonio di edilizia pubblica del quartiere, nuovi spazi per la cultura e l’aggregazione sociale. Oltre a questo, dal punto di vista urbanistico è programmato la realizzazione di un nuovo sistema verde, l’ampliamento delle aree pedonali e la sistemazione superficiale dell’area oggi oggetto del cantiere per la stazione M4 Segneri


# Come sarà trasformato il quartiere (rendering)

Vediamo come sarà trasformato il quartiere e il cronoprogramma dei lavori fino al 2024:

  • I primi interventi verranno realizzati in via Recoaro con l’inserimento di vasche verdi e nuovi alberi
  • da settembre/ottobre 2021 in via dei Sanniti verranno rifatti i marciapiedi, piantati alberi e ampliato il verde
  • tra autunno e inverno 2021 si procederà con il ridisegno degli spazi di via Segneri. In tutta la via, nell’area oggi libera e in quella occupata dal cantiere M4, verrà realizzato un nuovo parco lineare urbano con spazi verdi, alberi e panchine, e mobilità ciclopedonale a fianco di quella automobilistica
  • nel 2022 in via Giambellino 129, vicino alla Chiesa parrocchiale dove ora sono in corso i lavori di bonifica, verrà realizzato un nuovo parco culturale di 27mila mq incentrato sulla relazione tra uomo e natura in area urbana come previsto dal progetto europeo Clever cities
  • dalla seconda metà del 2022 all’inizio del 2024 verranno ridisegnati gli spazi in via degli Apuli, via Odazio e via Manzano, con rifacimento dei marciapiedi, realizzazioni di percorsi ciclabili e piantumazione di nuovi alberi. La biblioteca di Via Odazio verrà rifatta completamente e l’area antistante sarà realizzata a raso per creare continuità visiva e fruitiva con il nuovo polo culturale.

Per le pavimentazioni verranno utilizzate lastre di pietra di Luserna, come da tradizione milanese, e si procederà al miglioramento dei percorsi pedonali per garantire la giusta sicurezza ai pedoni.

# Entro il 2025 gli stabili di edilizia popolare saranno demoliti e ricostruiti

Credits: poolmilano.it – Rendering Via Lorenteggio 181

Proseguono anche i lavori per la ricostruzione degli edifici dell’edilizia popolare come previsto dall’Accordo di Programma tra Regione Lombardia, Comune di Milano e ALER. Dopo la demolizione di via Lorenteggio 181, anche gli edifici di via Manzano 4 sono stati liberati nelle scorse settimane per poi procedere alla demolizione. Entro il 2025 gli stabili di Lorenteggio 179, Odazio 8, Giambellino 150 e Segneri 3 saranno demoliti e ricostruiti con contestuale ridistribuzione delle famiglie.



Leggi anche: MIRACOLO a Milano: la chiesa miracolosa sullo spartitraffico di via Lorenteggio

# Gli interventi di riqualificazione in via Giambellino giunti alle fasi finali

Credits: Urbanfile – Progetto riqualificazione tranviaria via Lorenteggio

Tra gli interventi di via Giambellino ce ne sono alcuni in fase di conclusione. Nello specifico quelli riguardanti la riqualificazione dei percorsi pedonali e del parterre centrale caratterizzato dal passaggio della tranvia 14, nel tratto compreso tra piazza Tirana e largo dei Gelsomini. Sono stati piantumanti nuovi alberi, realizzata una nuova pavimentazione in pietra e abbattute le barriere architettoniche. A fine maggio finiranno anche i lavori di riqualificazione di largo Giambellino, con l’incremento di verde e alberi, la realizzazione di una nuova area giochi, una nuova area cani e un’area workout con canestro.

 

Leggi anche: 🛑 Recovery Fund: le richieste per i singoli QUARTIERI di MILANO

Fonte: corsocomo22, Urbanfile

Continua la lettura con: Un DOPPIO RESTYLING per il QUARTIERE FORLANINI

FABIO MARCOMIN

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.