Le NOVITÀ per MIGLIORARE la METRO di Milano: le 10 proposte dei milanesi

Cosa chiedono i milanesi per migliorare il servizio della metropolitana

ph. Lwcy - pixabay

Prendendo ispirazione dalle risposte alla domanda “Che cosa cambieresti della metro di Milano?” sulla fanpage di Milano Città Stato, queste le proposte più interessante suggerite dai milanesi. 

Le NOVITÀ per MIGLIORARE la METRO di Milano: le 10 proposte dei milanesi

#1 Porte anti-suicidio su tutte le linee

Treno in sosta alla stazione di Sesto 1º Maggio FS della linea M1 della metropolitana di Milano

Al momento le porte anti-suicidio sono presenti sulla linea M5 e nella futura M4, entrambe completamente automatizzate. Su tutte le altre tre linee M1, M2, M3 non c’è alcuna protezione in banchina, mentre sarebbe molto utile per evitare tragici episodi e consentire la regolarità del servizio.

L’unico test è stato effettuato alla stazione di Sesto 1º Maggio FS della linea M1 ma non ha avuto l’esito sperato per problemi di allineamento tra il sistema che controlla l’arrivo del treno e l’apertura delle porte dei treni e delle banchine. Le porte anti-suicidio sono state quindi rimosse. In tutta Europa invece, da Londra a Parigi, continua la loro installazione anche nelle linee più vecchie. 

#2 Orari più lunghi nei giorni feriali e servizio H24 nei weekend

heibergerwork-pixabay – Tunnel metropolitana

Un’altra cosa che migliorerebbe il servizio della metropolitana milanese sarebbe l’estensione degli orari di apertura durante i giorni feriali e il funzionamento H24 nei weekend, come accade ad esempio a Londra, Copenaghen e Berlino.

#3 Ascensori in tutte le stazioni

Numerose stazioni metropolitane, in particolare nelle prime due linee, sono senza ascensori rendendo difficoltoso l’accesso alle persone in carrozzina o ai genitori con bambini nel passeggino. Un caso emblematico è la connessione della metro di Duomo M1 con quella M3 dove ci sono solo scale fisse. Per gli ascensori bisogna risalire al piano mezzanino, uscire dai tornelli ed entrare dal lato della M3.

#4 Scale mobili anche in discesa

Credits Jannis Lucas-pixabay - La metro più profonda di Milano
Jannis Lucas-pixabay – Scale mobili metro Milano

Quasi tutte le stazioni della metropolitana hanno le scale mobili per salire dalle banchine al mezzanino. Solo le fermate esterne della linea M2 in direzione nord, in quanto a scavalco, sono senza. Quello che manca invece in molte stazioni sono le scale mobili in discesa, che sarebbero un valido aiuto per chi ha problemi di mobilità.

#5 Scale mobili a livello strada

Sono pochissime invece le stazioni che sono dotate di scale mobili, sia in salita che in discesa, a livello strada per facilitare l’accesso degli utenti del trasporto pubblico ai tornelli.

#6 Maggiori controlli ai tornelli

Luca Sammarco-pexels – Tornelli M3 Duomo Milano

Ancora troppe persone passano dai tornelli senza pagare. L’ATM e il Comune di Milano dovrebbero investire per aumentare sensibilmente la presenza di controllori e agenti della Polizia Locale per monitorare che acceda alla metropolitana solo chi è in possesso di un titolo di viaggio e per intervenire in caso di episodi di violenza.

#7 Tornelli alti in tutte le stazioni

Tornelli M4 Linate

La linea M5 e la futura M4 sono state progettati con tornelli alti in grado di ridurre drasticamente il numero di persone che li possano scavalcare. Anche per prime tre linee è previsto un piano di installazione di questo tipo di barriere. La sostituzione procede purtroppo a rilento, mentre si dovrebbe imprimere una decisa accelerata. 

#8 Bagni puliti e a pagamento

I bagni della metropolitana, quando presenti e funzionanti, sono sporchi e non sono sottoposti alla dovuta manutenzione. Come accade in altre città europee, o nelle grandi stazioni ferroviarie italiane, si potrebbe metterli a pagamento per recuperare risorse utili a tenerli in buono stato.

#9 Un sistema di raffrescamento e pulizia dell’aria

In troppe stazioni in estate si muore dal caldo eccessivo o si respira l’inquinamento prodotto dalla frenate dei treni o proveniente dalla strada. Si dovrebbe progettare un sistema che raffreschi l’aria e che contestualmente la purifichi per migliorare il benessere dei passeggeri in attesa.

#10 Abbellire le fermate

 leggofuorigrotta IG – Banchina fermata Duomo Napoli

Le prime metropolitane di Milano sono state in passato premiate per il loro design, copiato anche da altre città nel mondo. Ma dove Milano era un’avanguardia oggi sembra invece rimasta indietro. Le nuove linee, la M5 soprattutto nella prima tratta, sono asettiche e bruttine. Per la M4 è previsto un abbellimento con opere d’arte che verranno installate nei mezzanini, ma nulla a che vedere con le “stazioni dell’arte” della metro di Napoli. Milano dovrebbe osare di più realizzando fermate all’altezza della sua fama di città del design.

Continua la lettura con: Le FERMATE della METRO che mettono più ALLEGRIA ai milanesi

FABIO MARCOMIN

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/