I 13 borghi ITALIANI dove una CASA costa come un CAFFE’

Acquistare casa al prezzo di caffè? E' possibile grazie all'iniziativa "Case a 1 euro"

credit: elle.com

Acquistare casa al prezzo di caffè? E’ possibile grazie all’iniziativa “Case a 1 euro”. Ecco i borghi più belli dove fare l’affare secondo il sito Zingarate

I 13 borghi ITALIANI dove una CASA costa come un CAFFE’

Per chi ci legge l’iniziativa “Case a 1 euro” non sarà una novità: ci siamo soffermati sull’immobile disponibile nel leggendario Borgo delle Streghe, ma ad aderire all’iniziativa ci sono anche altri borghi italiani.


Ecco 13 borghi più interessanti, secondo Zingarate, in cui ha preso piede l’iniziativa e le modalità con cui ci si può aggiudicare una casa al prezzo di un caffè.

# L’iniziativa “Case a 1 euro”

Il progetto “Case a 1 euro” è un’iniziativa diffusa in tutta Italia che mira a ripopolare quei borghi storici ormai disabitati ma che meriterebbero una seconda chance. Il prezzo di 1 euro è chiaramente simbolico: le case, appartenenti a privati che non possono più pagare tasse e balzelli, vengono vendute dai Comuni a patto che vengano ristrutturate dopo l’acquisto.

La lista completa dei borghi la si può trovare sul sito del progetto, qui vi mostriamo i 13 più interessanti secondo Zingarate.



#1 Biccari, Puglia

credit: happilyontheroad.com

Questo paese in provincia di Foggia è anche conosciuto come “il tetto di Puglia” e per contrastare lo spopolamento, il Comune ha messo in vendita più immobili con prezzi che variano a seconda della tipologia. Le case che interessano il progetto “Case a 1 euro” sono ovviamente da ristrutturare, ma sono in vendita anche case pronte all’uso fino ad un massimo di 15.000 euro.

Anche se il bando è stato proposto dal 2019, il progetto è partito quest’anno e sul sito del Comune si possono trovare tutte le informazioni.

#2 Castropignano, Molise

credit: fr24news.com

Situato a più di 500 metri e dominato dal Castello d’Evoli, si trova il borgo di Castropignano. Il Comune, in provincia di Campobasso, è considerato uno dei più belli di tutto il Bel Paese, eppure si sta da anni desertificando. Per attirare nuovi abitanti e recuperare le abitazioni del centro storico, il sindaco ha messo in vendita oltre 100 immobili al prezzo simbolico di 1 euro. Per avere maggiori informazioni sull’iniziativa del Comune, visitare il sito del Comune.

#3 Cinquefrondi, Calabria

credit: fontanedicalabria.altervista.org

L’iniziativa ha preso piede anche in Calabria, in provincia di Reggio Calabria. Il paese che ha deciso di attuare un ripopolamento è Cinquefrondi, nel cuore dell’Aspromonte. Il nome potrebbe non suggerirvi nulla ma il piccolo borgo è un paradiso a tal punto da attirare l’attenzione della CNN che gli ha dedicato persino un articolo.

Le case a 1 euro si trovano nella parte antica del paese e per sapere come aggiudicarsele basta cliccare qui.

#4 Pietramelara, Campania

credit: initalia.virgilio.it

Una delle ultime new entry del progetto è il comune di Pietramelara, in provincia di Caserta, che domina la piana dei 5 castelli dalla sua altura. Il paese ha messo in vendita un immobile al prezzo di un caffè e sul sito si possono trovare tutte le informazioni e i requisiti necessari, che a pensarci sono davvero pochi: è sufficiente sostenere tutte le spese per la redazione dell’atto di cessione, predisporre un progetto di ristrutturazione e recupero, iniziare i lavori entro un termine dalla data di acquisto.

#5 Zungoli, Campania

credit: avellino.occhionotizie.it

Dalla provincia di Caserta andiamo invece in quella di Avellino, a Zungoli, un piccolo villaggio che già dal 2019 ha iniziato a vendere immobili a prezzi stracciati. Tra storia e natura potranno essere acquistate delle case a solo 1 euro e tutte le informazioni si trovano qui.

#6 Sambuca, Sicilia

credit: theitaliantouch.org

Sempre restando nel Sud Italia c’è il borgo di Sambuca, in provincia di Agrigento. Il Comune aveva messo in vendita nel 2018 ben 17 immobili a 1 euro e, dopo il successo riscontrato, ha deciso di riproporre l’iniziativa nel 2021. Nei prossimi mesi sarà disponibile sul sito il bando per poter partecipare e aggiudicarsi un immobile al prezzo di un caffè in uno splendido angolo di Sicilia.

#7 Gangi, Sicilia

credit: ragusaoggi.it

Ci spostiamo ora nel Comune di Gangi, in provincia di Palermo, in cui è possibile acquistare una casa a 1 euro purché la ristrutturazione inizi entro un anno e si concluda entro 3. Lo scopo è ripopolare ma anche revitalizzare il paese dal punto di vista turistico e, per questo, il bando è rivolto anche alle aziende o a chi ha voglia di aprire un hotel, un ristorante o un b&b nel paese.

#8 Mussomeli, Sicilia

credit: tripadvisor.it – Castello Manfredonico

In provincia di Caltanissetta si trova il comune di Mussomeli, che ospita una delle fortezze più belle d’Italia: il Castello Manfredonico. Anche qui si è deciso di mettere in vendita vecchie case disabitate proprio nel centro storico del paese. Per avere tutte le informazioni basta andare sulla sezione dedicata al Comune di Mussomeli nel sito di Case a 1 euro.

#9 Salemi, Sicilia

credit: elle.com

Un altro borgo siciliano che aderisce al progetto è Salemi, questa volta in provincia di Trapani. Il Comune aveva già messo in vendita immobili al prezzo di un caffè 12 anni fa e adesso l’opportunità si è nuovamente ripresentata. Molteplici abitazioni verranno messe all’asta a partire dal prezzo simbolico di 1 euro: a quale stracciata cifra verranno vendute?

Maggiori info le trovate qui.

#10 Ollolai, Sardegna

credit: wesmoss.com

Dalla Sicilia andiamo in un’altra isola italiana: la Sardegna. Ollolai, in provincia di Nuoro, ha deciso di partecipare all’iniziativa ma con delle condizioni specifiche. E’ proprio il sindaco a spiegarne le motivazioni e il sistema: «I proprietari di case sottoutilizzate o inutilizzate, per i quali l’immobile rappresenta solo un costo, cedono a prezzo simbolico la propria casa fatiscente al Comune che la inserisce nel circuito della case ad 1 Euro a favore di acquirenti che diventano proprietari con l’impegno a ristrutturarle ed utilizzarle».

#11 Fabbriche di Vergemoli, Toscana

credit: casea1euro.it

Dopo una virtuale passeggiata tra le isole, torniamo sulla terra ferma per andare in Toscana. Il borgo di Fabbriche di Vergemoli, a metà strada tra il Parco delle Alpi Apuane e Lucca, ha deciso di aderire all’iniziativa per ripopolarsi visto che al momento gli abitanti sono solo 779.

Tutte le informazioni per l’acquisto le trovate qui.

#12 Montieri, Toscana

credit: ilgiunco.net

Nella provincia di Grosseto si trova il borgo di Montieri, in cui l’iniziativa ha avuto un gran successo nel 2016 ed è stata per questo riproposta quest’anno. Purtroppo si è recentemente conclusa ma potrebbe tornare attiva nel breve periodo. Per tenere sotto controllo lo stato del progetto si può visitare la sezione dedicata sul sito del progetto.

#13 Borgomezzavalle, Piemonte

credit: vimeo.com

Dalla Toscana risaliamo lo stivale per fermarci in Piemonte, a Borgomezzavalle. Anche qui il Comune ha deciso di combattere il progressivo spopolamento e ha per ciò aderito al progetto “Case a 1 euro”. Ma non è tutto: il sindaco per stimolare l’avvio di nuove attività ha messo a disposizione 2.000 euro per chi apre una partita Iva e per i nuovi nati 1.000 euro, asilo e mensa gratuiti. Tutte le condizioni le trovate sul sito del progetto.

Fonte: Zingarate

Leggi anche: “L’ISOLA che non c’è”: il progetto innovativo di Boeri per un BORGO STORICO

ROSITA GIULIANO

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.