VIA MURATORI: bella di giorno, brutta di notte

Qualche anno fa in Via Muratori, nel tratto tra piazza Medaglie d’oro e via Bernardino Corio, è stata realizzata una zona 30: marciapiedi allargati, parigine, aiuole e alberi, per migliorare questa via ricca di locali

via muratori
Credits: urbanfile.org - googlemaps

Durante l’amministrazione precedente è stato fatto veramente un ottimo lavoro in via Muratori, la strada che porta da Medaglie d’Oro porta alla Cascina Cuccagna, l’unica cascina rimasta in centro città, e che ha ridato vivibilità e decoro alla zona.

 

Cosa è stato fatto per riqualificare via Muratori

  • riduzione posti auto
  • eliminazione dell’odioso vizio dei parcheggi “creativi” sui marciapiedi, in mezzo alla strada e sugli incroci
  • installazione di eleganti parigine al posto dei panettoni
  • creazione di uno spazio sufficiente ad ospitare aiuole con alberi e panchine per sostare e permettere ai locali, ubicati nella direttrice che porta all’incrocio tra Via Muratori e Via Corio, di installare dehors e inserire tavoli e sedute esterne per la propria clientela.

Tutto questo ha consentito un drastico cambiamento di percezione della zona, sia a livello estetico che di fruibilità.

PERCHÉ, QUINDI, BELLA DI GIORNO E BRUTTA DI NOTTE?

Esterno locale in Via Muratori

Perché le cose belle vanno adeguatamente mantenute e deve essere garantito un controllo preventivo e sanzionatorio verso quei comportamenti che possono compromettere la qualità della vita delle persone che ne subiscono le conseguenze.

Le parigine abbattute e mai più riposizionate

I problemi da risolvere

Le mancanze e i problemi sono diversi, ma concatenati tra di loro:

  • l’abbattimento delle parigine (paletti) presenti sui marciapiedi, da parte di auto o di mezzi di trasporto privati in generale
  • il mancato ripristino di questi deterrenti/ostacoli al parcheggio non autorizzato, da parte dell’amministrazione
  • Il parcheggio abusivo di auto causato dalla progressiva eliminazione delle parigine sui marciapiedi
  • Il mancato controllo della polizia locale, così come le conseguenti azioni sanzionatorie e di rimozione dei veicoli in divieto di sosta
via muratori
Auto parcheggiate sul marciapiede all’incrocio tra Via Muratori e Via Corio

IL RISULTATO: un circolo vizioso che mostra il peggio di sé la sera, a causa degli avventori dei locali della via che non si fanno scrupoli a parcheggiare dove non dovrebbero.

Le conseguenze di questi comportamenti

Principalmente si possono individuare quattro conseguenze:

  • La brutta immagine della distesa di auto parcheggiate sui marciapiedi
  • L’obbligo di scendere dal marciapiede a causa dell’intralcio fisico delle auto in alcuni punti delle via, in un strada resa stretta in quanto zona 30
  • L’impedimento del passaggio per chi è in sedia rotelle o con passeggino al seguito
  • La difficoltà nell’attraversamento dell’incrocio in sicurezza

Come risolvere?

Le soluzioni a questi problemi sono semplici e palesi, ovvero bisognerebbe:

  • Rispristinare i dissuasori installati
  • Predisporre un controllo tramite telecamere e l’ausilio della polizia locale, al fine di evitare il ripetersi di questi comportamenti

Via Muratori è l’emblema di una dinamica che si verifica in tanti altri quartieri di Milano e che pertanto dovrebbe prevedere una soluzione decisa e comune, facilmente replicabile.

L’auspicio è che i comportamenti incivili trovino sempre più nell’amministrazione un controllore integerrimo, che favorisca la bellezza e la vivibilità dei luoghi pubblici.

FABIO MARCOMIN

 

Leggi anche:
* 10 città stato del mondo che possono ispirare Milano
* E ora Milano Città Stato! Se non lo fa l’Italia, si può chiederlo all’Europa
* Milano Città Stato sarebbe un bene soprattutto per l’Italia
* Primo passo del consiglio comunale verso Milano Città Stato
* Corrado Passera: Milano Città Stato è il più interessante progetto che ci sarà in Europa nei prossimi anni
* “Proviamoci. Mi impegnerò personalmente”. Beppe Sala a Milano Città Stato

VUOI CONTRIBUIRE ANCHE TU A TRASFORMARE IN REALTA’ IL SOGNO DI MILANO CITTA’ STATO?
SERVE SCRIVERE PER IL SITO, ORGANIZZARE EVENTI, COINVOLGERE PERSONE, CONDIVIDERE GLI ARTICOLI, PROMUOVERE L’ISTANZA, AIUTARE O CONTRIBUIRE NEL FUNDING, TROVARE NUOVE FORME UTILI ALL’INIZIATIVA.
SE VUOI RENDERTI UTILE, SCRIVI A INFO@MILANOCITTASTATO.IT (OGGETTO: CI SONO ANCH’IO)

Stampato Milano Città Stato

eBook Milano Città Stato