🛑 Si vola in Compagnie: Milano – New York TUTTI in BUSINESS CLASS ma al minor PREZZO

Il prezzo del biglietto sarà il più basso tra tutte le compagnie aree. Siete pronti per un viaggio di lusso "low-cost" verso la Grande Mela?

Credits Aeronews - La Compagnie

Il prezzo del biglietto sarà il più basso tra tutte le compagnie aree. Siete pronti per un viaggio di lusso “low-cost” verso la Grande Mela?

Si vola in Compagnie: Milano – New York TUTTI in BUSINESS CLASS ma al minor PREZZO

# La Compagnie: il prezzo del biglietto più ridotto per volare in business

Credits milano.corriere – Confronto voli Milano-New York business class

“La Compagnie”, vettore francese francese nato nel 2014 e con una flotta di appena due velivoli Airbus A321neo, scommette sulla tratta Milano-New York con tutti i posti in business class. Le tariffe saranno più convenienti del 15-20% rispetto alle compagnie aree rivali. Prendendo ad esempio il volo di andata e ritorno 29 novembre-5 dicembre di quest’anno il biglietto del volo Milano-New York con “La Compagnie” è quotato a 1.500,87 euro, con Alitalia e American Airline costa 1.890 euro quindi il 20,5% in più, con Emirates e United Airlines ci vogliono 1.981 (+24,2%) e infine con Delta Air Lines si devono pagare 3.140 euro, il 52,2% in più. 


# Le altre caratteristiche distintive dei voli della Compagnie

Credits Aeronews – La Compagnie

Non è solo il prezzo che differenzia “La Compagnie” dalle altre compagnie aeree. Vediamo quali ulteriori diversità e criticità ci sono.

  • Il velivolo è a corridoio singolo, tutte le altre impiegano quelli a doppio corridoio: Emirates  e American Airlines il Boeing 777, Alitalia e Delta gli Airbus A330, United il Boeing 767.
  • Viene utilizzato un aereo che di solito in Europa si usa per volare in Grecia, Spagna, al massimo fino a Tenerife per una distanza di 3.000 km, e non 6.500. L’Airbus A321neo infatti, poco più lungo dell’Airbus A320 o del Boeing 737, può coprire una distanza massima di 7.400 chilometri di distanza.
  • Una differenza sostanziale tra “La Compagnie” e gli altri vettori è che l’aeroporto di destinazione sarà esclusivamente Newark, il principale aeroporto del New Jersey e il secondo dell’area metropolitana di New York.
  • Un’ulteriore criticità è che in caso di guasto tecnico verrebbe costretta a cancellare i voli, avendo solo due velivoli, e non risulta avere nemmeno accordi commerciali con le altre aviolinee.

# A novembre il primo volo per gli USA, con frequenza di 4 volte alla settimana

Il primo volo Milano-New York, con destinazione aeroporto di Newark, è previsto per la fine di novembre. La frequenza dei viaggi sarà di quattro volte la settimana. Nel velivolo ci sono 76 sedili di Business che si trasformano in letti per riposare, oltre all’intrattenimento di bordo, il cibo e il Wi-Fi. Siete pronti per un viaggio di lusso a prezzi “low-cost” verso la Grande Mela?

Fonte: Corriere Milano



Continua a leggere con: Con gli AEREI SUPERSONICI si potrà volare da Milano a New York in MENO di un’ORA

FABIO MARCOMIN

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social. Riservato agli iscritti della newsletter: inviti a eventi, incontri e feste organizzati o promossi da Milano Città Stato

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità. 


Articolo precedenteLa politica dell’ieri
Articolo successivoLa ROMAGNA vuole l’AUTONOMIA e sogna in GRANDE
Fabio Marcomin
Laurea in Strategia e Comunicazione d’Impresa a Reggio Emilia, ICT & Marketing è il mio background. Curioso del futuro e delle tecnologie più innovative: Bitcoin, cryptovalute e blockchain sono le parole che mi guidano da alcuni anni. Dal 2012 a Milano, per metà milanese da parte di madre, amante della città e appassionato di trasporti e architettura: ho scelto Milano per vivere e lavorare perché la ritengo la mia città ideale.