Una ROTONDA in PIANURA: perchè MILANO è fatta a CERCHI?

A differenza della grande maggioranza delle città del mondo, Milano non ha una pianta a scacchiera

0

A differenza della grande maggioranza delle città del mondo, Milano non ha una pianta a scacchiera, bensì è fatta a cerchi, o per meglio dire si sviluppa su di una pianta radiocentrica. 

Una ROTONDA in PIANURA: perchè MILANO è fatta a CERCHI?

# Le città a scacchiera: da Babilonia a Roma

La prima attestazione di pianta a scacchiera risale al 3300 a.C, nella città di Rehman Dheri della civiltà della valle dell’Indo. Tale metodo di impostazione urbana, semplice, immediato e adatto alla difesa militare, si è poi diffuso a Babilonia e da lì all’Antico Egitto, alla Grecia e infine a Roma. L’Impero la veicolò a gran parte d’Europa: oggi, tutte le città che finiscono in -caster, come Lancaster, o in -chester, come Manchester, suffissi mutuati dal latino castrum, sono state fondate dai Romani e hanno una pianta a scacchiera. Londra, New York e Vienna sono altri esempi perfetti di questo disegno architettonico. Ma ci sono delle eccezioni. 

# Milano è radiocentrica

Milano, come sempre, si distingue: ma in questo caso la pianta radiocentrica è necessaria e consequenziale. Essa è infatti tipica delle città che sorgono in aree pianeggianti, all’incrocio di strade terrestri o di vie fluviali, e Milano, com’è noto, sorge sulla linea dei fontanili. La pianta radiocentrica favorisce gli spostamenti dalle periferie al centro, naturalmente presentato come fulcro economico, consentendo di concentrare le aree verdi ai margini.

Altri esempi di città sviluppate sulla falsariga meneghina sono Bologna, Washington e Mosca.

Continua la lettura: Milano “città bersaglio”

HARI DE MIRANDA

I Libri di Milano Città Stato a casa tua: scopri come fare

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/


Articolo precedentePartono i CANTIERI per l’ “INTERSCAMBIO FANTASMA” tra M3 e M4
Articolo successivoIl RISTORANTE con la VISTA più SPETTACOLARE sul LAGO a un’ora da Milano
Hari De Miranda
Giacché questa è la verità: ho abbandonata la casa dei dotti e ne ho chiusa la porta dietro di me.