La “VIA dei GELATI” sarà PEDONALE? Questo il PROGETTO

"Diventerà una nuova Paolo Sarpi", "Una proposta che distrugge il commercio"

0
Maps - Via Marghera oggi

A Milano sempre più spazio ai pedoni e meno ai mezzi a motore a due e quattro ruote. Dal Municipio 7 arriva la proposta per la pedonalizzazione della “via dei gelati”. 

La “VIA dei GELATI” sarà PEDONALE? Questo il PROGETTO

# Approvata la delibera per la richiesta di uno studio di fattibilità

Maps – Via Marghera oggi

Una nuova strada pedonale a Milano? Il Municipio 7 ha approvato nei primi giorni di febbraio una delibera, rivolta all’assessorato alla mobilità, per far richiedere ad Amat uno studio di fattibilità per la trasformazione di Via Marghera. Questo le motivazioni così come riportate nell’atto: “Via Marghera è una via commerciale, ideale proseguimento di corso Vercelli e via Belfiore, in cui si trovano numerosi spazi commerciali di ogni genere che la rendono animata tutti i giorni dell’anno; nelle immediate vicinanze si trovano numerosi ristornati e locali serali che ne fanno luogo di passeggio serale”. 

In passato la via era stata già individuata, dall’Assessore Arianna Censi, tra quelle da portare al limite di 30 km/h in abbinamento a una pista ciclabile. L’obiettivo è garantire la sicurezza dei pedoni e a ridurre il traffico in una strada, secondo il Municipio 7, non adatta al traffico dei veicoli a motore.

Leggi anche: 7 STRADE FUORI dal CENTRO che sono AMATE dai milanesi (Mappa)

# I tratti oggetto della possibile pedonalizzazione

Credits Urbanfile – Suggestione Via Marghera pedonale

La richiesta riguarda la pedonalizzazione totale o parziale per entrambi i tratti della via lunga circa 500 metri, da Piazza Wagner a Via Ravizza e da Via Ravizza a Piazza de angeli. Quello più papabile potrebbe essere il secondo e non è escluso l’inserimento di una pista ciclabile, come parte di un tracciato più lungo. La proposta ha trovato già l’apertura da parte dell’assessore Censi. Nel rendering elaborato da Urbanfile, che propone la suggestione di una possibile futura pedonalizzazione anche di Via Belfiore (immagine sotto), si può immaginare come potrebbe essere a seguito della trasformazione. 

Credits Urbanfile – Via Belfiore riqualificata

# “Diventerà come Paolo Sarpi”, “Una proposta che distrugge il commercio”

Maps – Via Marghera

La proposta non mette però tutti d’accordo. Accanto ad alcuni residenti, come Antonella, convinti che la via possa diventare una nuova Paolo Sarpi, “Potrebbe nascere una strada viva come Chinatown”, c’è chi crede che la pedonalizzazione possa causare problemi di traffico e danneggiare i commercianti. Le parole del proprietario del bar all’angolo con Via Cuneo “È una via di passaggio. Mi chiedo quanti problemi causerà al traffico. Per non parlare del flusso di clienti che raggiunge via Marghera in auto e che altrimenti non riuscirebbe ad arrivare fin qui”. Sebastiano Alviggi, commercialista con lo studio nella strada, teme per la cancellazione di posti auto: “Come potrei raggiungere il mio studio? Ci saranno almeno un centinaio di posti auto. Dove finiranno?”. 

Contrario anche Gabriel Meghnagi, presidente della rete associativa vie di Confcommercio Milano, queste le sue parole: “È una via costellata di piccoli negozi a conduzione familiare. È una proposta che distrugge il commercio. Non c’è stato per ora nessun coinvolgimento della categoria”.

Fonti: Urbanfile, La Repubblica

Continua la lettura con: “FORTINO” AREA C: proposto TICKET anche per ELETTRICHE e IBRIDE. Il CENTRO sta diventando SOLO per i RESIDENTI?

FABIO MARCOMIN

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/


I Libri di Milano Città Stato a casa tua: scopri come fare
Articolo precedenteLe 7 STRADE di Milano con i NOMI più AFFASCINANTI
Articolo successivoPerché è così BELLO VIVERE a MILANO!?!
Fabio Marcomin
Giornalista pubblicista. Laurea in Strategia e Comunicazione d’Impresa a Reggio Emilia. Il mio background: informatica, marketing e comunicazione. Curioso delle nuove tecnologie dalle criptovalute all'AI. Dal 2012 a Milano, per metà milanese da parte di madre, amante della città e appassionato di trasporti e architettura: ho scelto Milano per vivere e lavorare perché la ritengo la mia città ideale.