7 STEREOTIPI sugli ITALIANI che NON C’ENTRANO nulla con i MILANESI

Molti degli stereotipi con cui vengono rappresentati gli italiani non hanno nulla a che vedere con i milanesi. Vediamo quali sono e perché

Credits barlam.it - Il Padrino

Noi italiani siamo abituati a essere rappresentanti dall’estero da stereotipi a volte fastidiosi, ma che hanno spesso un principio di verità perché collegati alla storia e agli usi e costumi del nostro Paese o di una parte di esso. Alcuni di questi luoghi comuni non hanno nulla a che vedere con i milanesi. Vediamo quali sono.

7 STEREOTIPI sugli ITALIANI che NON C’ENTRANO nulla con i MILANESI

#1 Non siamo mafiosi

Credits barlam.it – Il Padrino

Uno degli stereotipi più difficili da digerire per gli italiani è il fatto di essere additati come mafiosi. Che ci piaccia o meno la mafia è il “prodotto” italiano più celebre al mondo anche grazie alla trilogia del Padrino. Mafia che significa non solo criminalità organizzata ma un certo tipo di mentalità ancora piuttosto diffuso sul territorio. Anche se gli stranieri ci ritengono tutti mafiosi, non si ha ancora notizia di un milanese ai vertici di Cosa Nostra. 


#2 Non siamo chiassosi (e non facciamo i gesti tipici con cui ci identificano gli stranieri)

L’italiano viene dipinto spesso per essere chiassoso, avvezzo a parlare sempre a voce alta anche in contesti in cui sarebbe richiesto un religioso silenzio. Se questo stereotipo trova conferma in chi vive o proviene dalle latitudini più a sud del nostro Paese, non ha invece niente a che fare con il modo di comportarsi del milanese. Non solo. Anche i gesti tipici che gli stranieri usano per scimmiottare gli italiani è difficile vederli messi in scena da chi è di Milano. 

#3 Non siamo scansafatiche

Credits meeting Hub – Incontro di lavoro

Il milanese è l’emblema del lavoratore indefesso, al limite del patologico, una sorta di Stachanov dei tempi moderni. Gli scansafatiche si trovano altrove, di certo non a Milano e quelli che non hanno voglia di lavorare non fanno molta strada. Anzi, in qualunque classifica internazionale i milanesi svettano tra quelli che trascorrono più tempo al lavoro. 



#4 Non siamo gente che parla parla ma poi non fa

L’italiano viene solitamente rappresentato come qualcuno che fa le cose in modo approssimativo, che parla parla ma poi combina ben poco. Tutto il contrario delle caratteristiche tipiche di chi è a Milano: se c’è un lavoro da portare a termine o un orario da rispettare il milanese si fa in quattro per rispettare gli accordi. Lasciare le cose metà o farle in maniera approssimativa non rientra nel DNA di chi è di Milano.

#5 La stretta di mano a Milano vale

credits: biancolavoro.it

Altro luogo comune sull’italiano è quello di non rispettare le promesse. La stretta di mano del milanese vale oro, anche più di un contratto scritto. Ci tiene a mantenere la parola data a costo di rimetterci in prima persona e pur di non perdere la faccia. In altre parti del Paese lo stereotipo dell’italiano “che frega” può anche trovare luogo, ma a Milano fa poca strada. 

#6 Non suoniamo il mandolino né sappiamo fare la pizza

Credits faremusic.it – pizza-e-mandolin

Pizza e mandolino è un’accoppiata di stereotipi che, insieme alla pasta, sono spesso utilizzati per rappresentare il nostro Stivale. Possono andare bene a Napoli, dove sia la pizza che il mandolino sono nati, ma non a Milano. Molta sorpresa accoglie il milanese all’estero quando scoprono che non sappiamo fare la pizza né suonare il mandolino. 

#7 Ci facciamo riconoscere (ma al contrario di quello che si aspettano)

Il milanese ama fare bella figura. E ama farsi riconoscere per la sua sobrietà, per la sua competenza e la sua schiettezza. Al contrario di come gli italiani in generale vengono individuati, come casinari, caotici, sempre sopra le righe. 

Continua a leggere con: Quando i MILANESI hanno dato il MEGLIO di SÉ

MILANO CITTA’ STATO

copyright milanocittastato.it

Riproduzione vietata al sito internet che commette violazione di copyright appropriandosi di contenuti e idee di altri senza citare la fonte 

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social. Riservato agli iscritti della newsletter: inviti a eventi, incontri e feste organizzati o promossi da Milano Città Stato

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.