SOSTEGNO ALIMENTARE? 7 informazioni fondamentali per chi non può fare la spesa autonomamente

Non riesci a fare la spesa autonomamente? Hai necessità di ricevere dei pacchi alimentari? Ecco 8 servizi che rispondono al tuo bisogno.

progettoarca.com

L’iniziativa “Milano per Milano” intende rispondere ai bisogni dei cittadini che si sono creati a causa del Coronavirus, direttamente e indirettamente. I cittadini chiamano e Milano Città Stato risponde. Non riesci a fare la spesa autonomamente? Hai necessità di ricevere dei pacchi alimentari? Questo articolo fa al caso tuo.

SOSTEGNO ALIMENTARE? 8 informazioni fondamentali per chi non può fare la spesa autonomamente

L’emergenza sanitaria in corso sta mettendo a dura prova il sistema economico e sociale del Paese. A subirne gli effetti sono in primo luogo le fasce di popolazione che già vivevano in condizioni di fragilità, inasprendo o creando nuove situazioni di povertà. Aumenta di giorno in giorno la richiesta di aiuti di beni di prima necessità, quali cibo e farmaci, e la pressione sul sistema di assistenza sociale. La solidarietà attiva è nel DNA di Milano e sono tante le associazioni del territorio milanese impegnate a dare aiuto e assistenza sul fronte alimentare alle persone più fragili. Eccone 8.


#1 Niguarda Rinasce ha attivato il “cesto solidale”

Il Portale dei Cittadini di Niguarda si prefigge lo scopo di aiutare il Quartiere ad uscire dal periodo che stiamo vivendo più unito e coeso, mettendo in campo tutte le risorse che i niguardesi sanno mostrare. Attivo il “cesto solidale” in coordinamento con altre Associazioni. Chiamare lo 02 8089 8645 dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 12.
Per informazioni e donazioni info@ascoartniguarda.it

#2 Sei in difficoltà? Il collettivo sociale Lambretta fa la spesa al posto tuo

Il collettivo sociale Lambretta ha dato vita ad un’associazione “Mutuo Soccorso” che effettua la spesa per anziani, disabili e si occupa della distribuzione settimanale di pacchi cibo nei plessi delle case popolari di via Porpora 43, Via Arquà e Via Clitumno. Sul sito è possibile candidarsi anche come volontario per organizzare le raccolte di alimenti presso i punti vendita della zona e per donare derrate alimentari.
Per contatti e per richieste di aiuto scrivere a richieste-lenamodotti@mutuosoccorso.org

#3 I supermercati sono troppo cari? A Rozzano ha aperto la Bottega Solidale

Progetto Arca ha istituito la Bottega Solidale di Rozzano che permette ad oltre 230 famiglie, segnalate dai servizi sociali, di fare la spesa come in un vero mini market. Olio, pasta, conserva, latte e omogeneizzati sono solo alcuni dei prodotti di prima necessità, resi disponibili da donazioni o acquisti, tra cui le famiglie possono scegliere a scaffale. Inoltre Progetto Arca gestisce la distribuzione dei pasti presso la mensa della chiesa di Sant’Antonio di via Carlo Farini. Con l’emergenza sanitaria, l’attività è stata riorganizzata per rispettare gli degli standard di sicurezza per il confezionamento del cibo in sacchetti per l’asporto.



#4 Sei del Municipio 5 e sei in difficoltà? “Il dono di un pasto a casa” consegna pasti a domicilio

“Il dono di un pasto a casa”, offre un aiuto concreto alle persone e alle famiglie in situazione di indigenza, in zona Municipio 5. Un’azione che ha una grande peculiarità: chi cucina e prepara i pasti è la brigata di Gustop, ristorante che dà lavoro a 10 ragazzi con disabilità. Prevede la produzione e la consegna quotidiana di 90 pasti gratuiti al domicilio delle persone in difficoltà segnalate dai servizi sociali. E’ realizzato da FOR-TE, cooperativa sociale che si occupa di inserimento lavorativo di giovani con disabilità.

#5 Hai bisogno di ricevere pacchi alimentari e abiti in via Benedetto Marcello e dintorni? Questa Social Street fa al caso tuo

Iniziativa autogestita dalla Social street Benedetto Marcello che sostiene con pacchi alimentari le persone fragili del quartiere. Facebook: Benedetto Marcello Social Street – Milano. Per richieste e donazioni mandare una email a benedettomarcellosocial@gmail.com o un messaggio privato sulla pagina Facebook della social street.

#6 Il servizio Tavola condivisa attiva una rete di sostegno reciproco

Il servizio “Tavola Condivisa”, offerto dall’Associazione Cucina Diffusa di SoLunch, utilizzando la piattaforma a disposizione sostiene famiglie fragili o persone singole non intercettate dai servizi sociali. Dona una spesa settimanale gratuita che dovrà essere utilizzata per sostenere i pasti della propria famiglia ma anche, raddoppiando le porzioni, per consegnarle a chi nelle vicinanze le ha richieste attraverso la piattaforma digitale. Le famiglie selezionate avranno così la possibilità di essere sostenute semplicemente cucinando un piatto in più per altre famiglie in condizioni di fragilità nella zona. E’ necessario avere un pc o uno smartphone con collegamento internet per accedere alla piattaforma. Per candidarsi sia per ricevere la spesa e cucinare sia per ricevere i pasti già cucinati scrivere una mail a info@solunch.it

#7 SpesaSospesa distribuisce beni alimentari e non solo per chi ha necessità

SpesaSospesa, con l’obiettivo di dar sostegno a chi ha bisogno, raccoglie donazioni e beni alimentari e non, che vengono poi distribuiti. Il Comitato Lab 00 ha istituito una piattaforma punto di incontro tra chi dona e chi ha necessità di essere sostenuto innescando un circolo virtuoso: cittadini e Aziende possono donare, Cittadini e associazioni possono ottenere il sostegno attraverso hub temporanei.

#8 Corvetto Solidale: un conto aperto per chi è in difficoltà

Dopo la lodevole azione del direttore del Carrefour che aveva pagato la spesa ad un uomo che aveva appena tentato di rubare del pane, la pagina Facebook “Social Street corso Lodi e dintorni” ha deciso di aprire un conto aperto in cui chiunque ne abbia voglia può lasciare qualsiasi cifra per consentire a chi è in difficoltà di poter fare la spesa. L’iniziativa ha preso il nome proprio dalla zona della città in cui verrà attuata, appunto “Corvetto Solidale”, e se volete partecipare alla raccolta, alla cassa del Carrefour di Corso Lodi troverete due donne che si occupano di ritirare le offerte. Per chi volesse invece usufruirne, saranno le stesse cassiere a informarvi della possibilità di utilizzare il conto aperto. 

Leggi anche: ISOLAMENTO DOMICILARE? 7 informazioni fondamentali per chi è positivo o in quarantena domiciliare

MILANO CITTA’ STATO

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul  #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong   #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

SOSTIENI MILANO CITTÀ STATO

Sostieni Milano Città Stato