Le TORRI PENDENTI di Rho: la casa più STRANA di Milano

La casa più strana di Milano è sicuramente questa. Innanzitutto perché è doppia. E poi per un'altra caratteristica che la rende seconda solo alla torre di Pisa

Credits: prestigia.com

La casa più strana di Milano è sicuramente questa. Innanzitutto perché è doppia. E poi per un’altra caratteristica che la rende seconda solo alla torre di Pisa. Vediamo dove si trova e che cosa c’è al suo interno.

Le TORRI PENDENTI di Rho: la casa più STRANA di Milano

# L’opera di Dominique Perrault fa parte del parco delle architetture di Rho Fieramilano

Credits: prestigia.com

Le due torri pendenti progettate da Dominique Perrault ospitano gli alberghi di Fieramilano Rho. Inaugurate nel 2009 in occasione del Salone Internazionale della casa, fanno parte del parco delle architetture di Fieramilano in cui troviamo anche il quartiere espositivo di Massimiliano Fuksas, i parcheggi multipli di Mario Bellini e il verde pubblico di Andreas Kipar.


# Le due torri sono inclinate di 5 gradi

Credits: hotelscombined.it

Le due torri, alte 72 e 65 metri, sono inclinate di 5 gradi. Per ricoprire tutte le facciate sono state utilizzate 20 mila lastre di vetro gres ventilate con intercapedine per il contenimento della dispersione termina e per dare allo stesso tempo l’effetto nero lucente. Altro aspetto che caratterizza i due palazzi è la disposizione irregolare di oltre 1000 finestre. 

# La pensilina che collega il tutto e i tre accessi principali alle strutture

Credits: pessinacostruzioni.it

Per il collegamento degli alberghi con il Centro Congressi del Nuovo Polo è stato utilizzata una pensilina semitrasparente in vetro e metallo. Tra le due torri si possono trovare i tre accessi principali alle strutture, ovvero quello dedicato a pullman e taxi, uno che immette al collegamento pedonale con il Centro Congressi e in fine uno per l’accesso ai parcheggi.



In cima ad ogni edificio possiamo trovare uno spazio dedicato al relax e all’intrattenimento con terrazze e locali ristoro. Ogni spazio possibile è stato sfruttato al meglio per rendere completa tutta la struttura senza tralasciare nulla. Eccetto il fatto che dalla cima non si riesce a vedere l’ingresso. 

# Il tre stelle e il 4 stelle con la Hall in comune

Credits: booking.com

All’interno dell’Hotel 4 stelle è previsto un bar di oltre 240 metri quadrati, un piano dedicato al fitness con tutti gli attrezzi necessari per gli appassionati e 6 suite di 50 metri quadrati, il doppio delle camere standard. L’hotel a 3 stelle invece mette a disposizione per i propri clienti ben 250 camere a differenza del 4 stelle che ne ha “solo” 148. I due Hotel condividono la hall d’ingresso dove al suo interno possiamo trovare i piani servizi come bar e ristoranti.

Fonte: archiportale

Continua la lettura con La CASA delle FATE: un presente fiabesco, un passato piccante

MARCO ABATE

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.  


2 COMMENTI

Comments are closed.