CONSIGLI salvavita per i PENDOLARI di Milano

Come muoversi senza soccombere in città e nel tragitto città-hinterland

Credits: permilano.it Il ragazzo di campagna

Ecco alcune cose da fare per affrontare con più consapevolezza e sicurezza gli spostamenti in città e nel tragitto città-hinterland. 

CONSIGLI salvavita per i PENDOLARI di Milano

#1 Prendere il treno mezz’ora prima

Credits eurotreno – Trenord

I pendolari non devono fare troppo affidamento sulla puntualità dei treni, sia che debbano entrare in città sia che debbano fare ritorno a casa in uno dei comuni dell’hinterland. Un guasto, un incidente sui binari o un disservizio alla rete elettrica possono comportare soppressione di treni o ritardi fuori dall’ordinario. Il consiglio è quello di anticipare la propria tabella di marcia di almeno mezz’ora e forse anche qualcosa di più.

#2 Rivalutare il passante

Credits Andrea Urbano – Passante ferroviario

Il passante ferroviario è un tunnel sotterraneo che taglia in diagonale la città, da Rogoredo e Forlanini a Certosa e Bovisa, e in cui transitano le linee suburbane che entrano ed escono da Milano. Nel tratto comune tra Porta Vittoria e Lancetti il passaggio di sei linee garantisce un alta frequenza del servizio, un treno circa ogni 6 minuti, e consente di interscambiare con tutte le metropolitane. Una sorta di metropolitana aggiuntiva molto utile ai milanesi ma soprattutto ai pendolari.

Leggi anche: Le 5 CURIOSITÀ più strane delle METRO del MONDO

#3 Usare i mezzi in sharing

Credits pallin86 IG – Car sharing

Milano è la capitale dello sharing, per km percorsi, utenti, numero e tipologia di mezzi disponibili: auto, scooter, biciclette e i monopattini. Non ha quindi senso spendere soldi per possedere un mezzo di trasporto, è molto più conveniente noleggiarlo e utilizzarlo quando serve. Tra gli altri vantaggi, per chi prende in sharing un auto o uno scooter, ci sono: Area C e posteggi a pagamento gratis, possibilità di parcheggiare negli stalli riservati ai residenti.

#4 Stare attenti a dove si viene mandati

Credits: permilano.it
Il ragazzo di campagna

Per chi non ha ancora preso troppa confidenza con la città è buona cosa chiedere, a chi ci vive da anni, dove si trova un luogo e come arrivarci. Ma non fidatevi ciecamente delle indicazioni perché tutto sommato Milano non è così piccola ed è difficile per un residente conoscere tutte le vie. Meglio farsi supportare anche dal navigatore del proprio smartphone.

#5 Capire alla perfezione e in fretta dove si trova il binario del treno

Credits: blog.italotreno.it

Le stazioni dei treni a Milano a volte sono delle vere e proprie trappole. Gli utenti che partono dalle stazioncine dell’hinterland o da fuori la Città Metropolitane non possono nemmeno immaginare quanto siano complesse quelle presenti di città. Centrale, Porta Garibaldi, Cadorna sono solo alcune di quelle dove il rischio di perdersi e sbagliare binario è all’ordine del giorno. Occorre prestare massima attenzione per arrivare alla banchina corretta.

Leggi anche: Le STAZIONI TRAPPOLA di Milano

Continua la lettura con: MILANO è BELLA PERÒ…quello che dicono quelli che non VIVONO QUI

FABIO MARCOMIN

Copyright milanocittastato.it

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social. Riservato agli iscritti della newsletter: inviti a eventi, incontri e feste organizzati o promossi da Milano Città Stato

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.


Articolo precedenteSondaggio: Super GreenPass sì o no?
Articolo successivoIl canto del cigno
Laurea in Strategia e Comunicazione d’Impresa a Reggio Emilia, ICT & Marketing è il mio background. Curioso del futuro e delle tecnologie più innovative: Bitcoin, cryptovalute e blockchain sono le parole che mi guidano da alcuni anni. Dal 2012 a Milano, per metà milanese da parte di madre, amante della città e appassionato di trasporti e architettura: ho scelto Milano per vivere e lavorare perché la ritengo la mia città ideale.