🔴 Sala, ADDIO a Milano (prima pagina del Fatto)

Lo scoop sulla prima pagina del Fatto Quotidiano: Beppe Sala non si ricandida ma dirigerà la nuova società di gestione della rete unica telefonica. 


Nel giorno dei funerali della madre, Stefania Beretta, che è venuta a mancare improvvisamente, il sindaco di Milano appare sulla prima pagina del Fatto Quotidiano. Lo scoop: Beppe Sala non si ricandida ma dirigerà la nuova società di gestione della rete unica telefonica. 

🔴 Sala, ADDIO a Milano (prima pagina del Fatto)

Il primo segnale: i tentennamenti

Milano è stata trasformata dall’emergenza Covid. In particolare è stata rivoluzionata la percezione dei cittadini nei confronti del sindaco. Mentre fino a gennaio Beppe Sala era saldo al comando di una città che volava e i cittadini sembravano compatti a spingerlo verso una sua rielezione, tutto è cambiato. L’emergenza ha mostrato una città ben più fragile di quello che sembrava e responsabilità di questo non poteva che essere attribuita anche al suo sindaco, lui stesso che in questa vicenda ha finito con l’occupare spesso più un insolito ruolo da comprimario che da leader della città motore del Paese. In breve, è apparso travolto dagli eventi. Sembra che se ne sia reso conto, tanto che è cambiato il suo atteggiamento anche in pubblico. Non ha fatto mistero delle sue perplessità a proseguire il percorso da sindaco, sottolineando lui stesso di non essere sicuro di avere le caratteristiche adatte a guidarla in un futuro incerto e, probabilmente, di crisi. In un sondaggio eseguito nei giorni scorsi sulla fan page di Milano città stato, il risultato conferma le titubanze dei milanesi: secondo il 56% di chi ha votato, Sala farebbe meglio a non ricandidarsi. 


Il secondo segnale: l’incontro con Grillo

Nei giorni scorsi ha fatto molto scalpore l’incontro di Sala con Beppe Grillo, nella sua casa in Toscana. Il sindaco ha smentito di aver parlato di politica locale. Non è un mistero che il leader del movimento 5 stelle, prima forza di governo, stia premendo come priorità strategica per il paese per la creazione di una nuova TIM per la gestione della rete unica telefonica nazionale. Un nuovo colosso delle comunicazioni di matrice pubblica. 

La prima pagina del Fatto

Il cerchio si chiude il 18 agosto. Il Fatto Quotidiano, il giornale più legato a Grillo e al movimento 5 Stelle, dedica la prima pagina a Beppe Sala. Secondo il quotidiano, il sindaco molla Milano e sarà proprio lui a guidare la nuova creatura destinata a trasformare il panorama delle telecomunicazioni nel Paese. 



Si tratta di riprendere il percorso di manager che da sempre è appartenuto alle sue corde, da Pirelli ad Expo, passando attraverso l’esperienza di city manager di Milano nella giunta Moratti. Spesso il sindaco si è prodigato di smentire indiscrezioni che non fossero rispondenti al vero. Vedremo se accadrà anche in questo caso o se risponderà con un silenzio dal suono del “chi tace acconsente”. 

Leggi anche articolo originale sul Fatto Quotidiano: Sala, addio a Milano

MILANO CITTA’ STATO 

 

 

Scuola di formazione politica: clicca qui per le informazioni

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

Milano, cosa aspetti?

Milano Città Stato: l'unica strada per diventare una Città Mondo#milanocittastato #rinascimilano #rigeneralitalia #diciamosìalfuturo

Pubblicato da Milano Città Stato su Martedì 2 giugno 2020

🍾 ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul  #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong   #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

SOSTIENI MILANO CITTÀ STATO

Sostieni Milano Città Stato