Milano città stato per VINCERE la sfida delle città globali

Milano Città Stato perché nel mondo le città hanno necessità specifiche che richiedono autonomia e rapidità di intervento

città globali
Credits: Andrea Cherchi

Milano Città Stato perché nel mondo le città hanno necessità specifiche che richiedono autonomia e rapidità di intervento. Necessità che il report dell’ISPI “The Century of Global Cities” ci ricorda con alcuni semplici numeri.

Il secolo delle città

Le città coprono appena il 2% della superficie terrestre ma ospitano ben il 54% della popolazione mondiale e producono più di due terzi della ricchezza globale. Le città consumano il 78% dell’energia prodotta a livello mondiale e purtroppo sono anche responsabili del 60% delle emissioni inquinanti.


Poi ci sono anche altri valori, intangibili e più difficili da misurare in quanto le città sono centri di sviluppo culturale e sociale le cui tendenze e innovazioni hanno un’influenza che si estende oltre i loro confini.

Leggi anche: Più abitanti vivono in città più gli stati sono ricchi

La forza di Milano

Riguardo la nostra città potremmo dire, con il gioco di parole di una famosa pubblicità, che Milano non è una città grande ma una grande città. A dispetto di dimensioni e popolazione tutto sommato contenute, il capoluogo lombardo è piuttosto integrato in Europa e capace di generare un’influenza culturale e sociale che si estende oltre i suoi confini cittadini.



L’Agenzia Habitat delle Nazioni Unite ha misurato il City Prosperity Index delle maggiori città del mondo sulla base di sei parametri: produttività, infrastrutture, qualità della vita, inclusione sociale, ambiente e giustizia. Tra questi, il parametro nel quale Milano ha ottenuto un punteggio più basso è l’ambiente. Buona invece la qualità della vita complessiva e le infrastrutture.

città globali

Le 5 “energie” che alimentano la crescita delle città globali

L’ISPI, in collaborazione con Domus, ha elaborato a partire dalla metodologia della CPI una nuova tipologia di studio. Invece che sulla prosperità urbana, l’analisi si concentra sui diversi tipi di “energia” che alimentano la crescita delle città globali. Nello specifico, ne sono stati misurati cinque tipi.

Economica: contempla tra gli altri PIL pro capite, occupazione e aspettativa di vita comprende.

Cinetica: misura la velocità con cui persone e informazioni circolano in una città, così come la sua capacità di fare da hub logistico per il territorio circostante.

Sociale: sintetizza la capacità di una città di integrare nel tessuto urbano categorie fragili o svantaggiate, di contenere le diseguaglianze e offrire spazi di espressione democratica.

Attrattiva: indica quanto una città riesce a rendersi “desiderabile” a cittadini, imprese e visitatori.

Ambientale: fotografa l’impatto ecologico e la sostenibilità di una città.

città globaliNella ricerca ISPI Domus, Milano si colloca al quinto posto nel mondo, con una distribuzione di energia piuttosto equilibrata e potremmo aggiungere anche un po’ più ottimistica, visto come detto che sul fronte ambientale rimane comunque ancora molto da fare.

In sintesi, Milano Città Stato non sarà la panacea di tutti i mali ma di certo sarebbe un passo avanti per gestire meglio questi processi complessi.

 

ROBERTO ADRIANI

 

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

 

Leggi anche:
* 10 città stato del mondo che possono ispirare Milano
* E ora Milano Città Stato! Se non lo fa l’Italia, si può chiederlo all’Europa
* Milano Città Stato sarebbe un bene soprattutto per l’Italia
* Primo passo del consiglio comunale verso Milano Città Stato
* Corrado Passera: Milano Città Stato è il più interessante progetto che ci sarà in Europa nei prossimi anni
* “Proviamoci. Mi impegnerò personalmente”. Beppe Sala a Milano Città Stato

VUOI CONTRIBUIRE ANCHE TU A TRASFORMARE IN REALTA’ IL SOGNO DI MILANO CITTA’ STATO?
SERVE SCRIVERE PER IL SITO, ORGANIZZARE EVENTI, COINVOLGERE PERSONE, CONDIVIDERE GLI ARTICOLI, PROMUOVERE L’ISTANZA, AIUTARE O CONTRIBUIRE NEL FUNDING, TROVARE NUOVE FORME UTILI ALL’INIZIATIVA.
SE VUOI RENDERTI UTILE, SCRIVI A [email protected] (OGGETTO: CI SONO ANCH’IO)