Il paradiso per sole donne: l’ISOLA dove i MASCHI NON possono ENTRARE

La prima isola al mondo vietata ai maschi

Credits: nonsoloturisti.it SuperShe Island

Qualche giorno di pace e tranquillità per le donne è essenziale; una o due volte al mese dove nessuno le stressa e possono prendersi giorni di libertà e relax. La soluzione perfetta per questo desiderio che tutte le ragazze hanno è SuperShe, un’isola dove, non solo si possono trascorrere giorni tranquilli, ma soprattutto dove gli uomini non possono entrare.

Il paradiso per sole donne: l’ISOLA dove i MASCHI NON possono ENTRARE

# Uomini: vietato l’accesso

Credits: meteoweb.eu
SuperShe Island

SuperShe è un’isola che si estende per poco più di 3 ettari al largo della costa di Helsinki, in Finlandia. L’idea di un rifugio per sole donne è venuta a un’imprenditrice americana, Kristina Roth, che voleva creare un luogo dove le donne potessero rilassarsi, lontane dal caos e da ogni distrazione.

Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, l’ideatrice di SuperShe non odia gli uomini e non è vero che non li vorrebbe accanto, ma crede che le donne abbiano bisogno di un posto dove poter meditare e pensare al loro solo benessere. L’imprenditrice sostiene anche che la psiche femminile sia particolarmente influenzata dalla presenza degli uomini ed è questo un altro motivo per cui agli uomini è vietato entrare nell’isola.

Leggi anche: Nei CdA italiani le donne sono il 38%

# Un’oasi di tranquillità

Credits: supershe.com
SuperShe Island

All’interno di SuperShe Island si può fare yoga, meditazione, escursionismo, kayak e c’è una spa, ma non solo. È un luogo dove potersi divertire e vivere una vacanza circondate da sole donne; come dice l’imprenditrice Kristina Roth SuperShe è un modo “per unire tutte le donne toste del mondo” in un posto dove stare insieme, rilassarsi e ritrovarsi.

E quando si dice che agli uomini è vietato l’accesso è proprio così. Sono donne anche chi lavora lì per offrire tutti comfort alle ospiti e gli unici fortunati ad essere entrati nella SuperShe Island sono stati due tecnici della linea elettrica e delle condotte idriche nel 2017. L’isola, infatti, che si può tranquillamente definire resort, è stata aperta solo nel 2018.

# Un’idea che piace: il prossimo progetto nei Caraibi

Un soggiorno all’isola-hotel SuperShe non è però particolarmente economico, anzi sembrerebbe che per una settimana costi 5mila euro. Tuttavia, l’idea di un paradiso terrestre per sole donne piace e anche molto. A soli 3 anni dall’apertura di quella in Finlandia, Kristina Roth sta progettando di creare una nuova SuperShe in un’isola dei Caraibi dell’arcipelago di Turks e Caicos.

Continua la lettura con: Il mistero dell’ISOLA che si SPOSTA per il VENTO

BEATRICE BARAZZETTI

Riproduzione vietata ai siti internet che commettono violazione di copyright appropriandosi contenuti e idee di altri senza citare la fonte.

 

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

 

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.