I 10 QUARTIERI URBANI più BELLI d’Italia

Com'è bello il quartiere urbano da Trieste in giù

Credits: @clickfor__levanteligure IG

Quali sono i quartieri più iconici lungo tutta la penisola? Ecco i 10 più belli da Trieste in giù secondo la selezione del sito Zingarate.

I 10 QUARTIERI URBANI più BELLI d’Italia

#1 Il Borgo Teresiano, uno dei quartieri più ricchi di storia e suggestivi di Trieste

Credits: sgarzilla IG – Borgo Teresiano Trieste

A Trieste il Borgo Teresiano è tra i più suggestivi quartieri della città, grazie al Canal Grande che scorre tra le sue vie in modo perpendicolare al lungomare, e al tempo stesso uno dei quartieri più antichi e ricchi di storia del centro per via dei suoi palazzi ottocenteschi. Tra i più famosi ci sono il Palazzo della Borsa Vecchia, il Palazzo del Tergesteo e il prestigioso Teatro Verdi. 


 

#2 Isola, l’unione tra lo stile moderno dei grattacieli e il fascino della Milano di una volta

Credits: geomark86
IG – Isola Milano

Il simbolo più iconico del quartiere Isola è l’edificio conosciuto come Bosco Verticale progettato da Stefano Boeri e votato come il più bello al mondo. Già il nome Isola lo identifica come un quartiere a sé stante nella metropoli meneghina, e in effetti un tempo era separato dai binari, dove strade, piazze edifici di origine industriale, trasmettono il fascino di una zona tra le più singolari e ricercate di Milano. Un’isola urbana piena di stile moderno e fascino milanese in perfetto equilibrio di stili architettonici e di spazi pubblici come la BAM, i negozi e i locali di Via Pastrengo e la street art di Via Carmagnola e Angelo della Pergola, e i grattacieli delle nuova Milano.

 



#3 Crocetta, l’affascinate quartiere residenziale a due passi del centro storico di Torino

Credits: arthurtaine
IG – Crocetta Torino

La Crocetta di Torino è un piccolo e affascinante quartiere a pochi passi dal centro. Ville di lusso, eleganti palazzi liberty, viali alberati, spazi pedonali ne fanno una delle zone più ricercate e prestigiose della città, anche grazie al presenza del Politecnico e della chiesa settecentesca della Beata Vergine delle Grazie, il cui simbolo dà il nome al quartiere.

 

#4 Il borgo marinaro di Boccadasse a Genova

Credits: @francy.946 – Boccadesse Genova

Non ci sono solo le cinque terre a lasciare a bocca aperta i visitatori della Liguria. All’interno del quartiere Albaro nella parte orientale del lungomare di Genova, si apre alla vista il borgo marinaro di Boccadasse. Bagnato dalle onde della piccola baia è un villaggio avvolto in un’atmosfera magica, romantica e ferma nel tempo, in un lembo di terra dove case colorate ammassate l’una sull’altra, scale di pietra, reti di pescatori e locali sul mare. A poche pedalate dal centro città. 

 

#5 Il quartiere Santo Stefano di Bologna è un connubio tra cultura e natura 

Credits: @_.silvi_a IG – Santo Stefano Bologna

In realtà più che un quartiere è una vasta zona nata dalla fusione di altre aree delle città dal centro fino ai rinomati Colli. La sotto zona più conosciuta ed elegante è quella all’interno della cinta muraria che include Piazza Santo Stefano, che dà il nome al quartiere. La vitalità culturale e il verde sono i suoi elementi caratterizzanti: sede di numerosi eventi culturali e musicali, mercatini vintage, chiese antiche e soprattutto parchi cittadini come parco Lunetta Gamberini, i giardini di Villa Ghigi e i Giardini Margherita.

 

#6 Borgo San Frediano, un mix di rinascimentale e moderno sulla riva sinistra dell’Arno a Firenze

Credits: gregorbrown1 IG -Porta San Frediano

A Firenze c’è un elegante quartiere sulla riva sinistra dell’Arno dove l’atmosfera rinascimentale e l’anima più moderna della città si incontrano, è Borgo San Frediano. Accedendo dalla grande porta di San Frediano, ci si può perdere tra i suoi suggestivi vicoli e le vecchie botteghe artigiane, oppure fermarsi tra i numerosi e moderni locali, come caffè e ristoranti, che sono sorti negli ultimi anni. 

 

#7 Rione Monti, uno dei quartieri più autentici della capitale

Credits: alessio.bruni89
IG – Rione Monti

Difficile scegliere un quartiere iconico di Roma, Rione Monti è certamente uno di questi. Incastonato tra i Fori Imperiali e il quartiere Esquilino, si contraddistingue per i vicoli con scorci panoramici sulle meraviglie di Roma, saliscendi di strade fatte di sanpietrini e punti di ritrovo meravigliosi come la piazzetta di Madonna dei Monti con al centro la Fontana dei Catecumeni. Rimane tra i quartieri più autentici della capitale dove convivono insieme gallerie d’arte, vinerie, monumenti storici, tradizioni popolari e vita notturna. 

 

#8 Bari Vecchia, il borgo antico della capitale del sud

Credits: febio15
IG – Bari vecchia

Lo storico centro città di Bari Vecchia è un dedalo di vicoli stretti e acciottolati che serpeggiano tra splendidi edifici antichi, piazzette e chiese. Qui la capitale del sud assomiglia a un borgo antico, dove si respira l’aria autentica delle tradizioni di una volta che alla sera si mescola al vociare della gente per strada e alla vita dei locali e dei ristoranti tipici.

 

#9 Posillipo, il quartiere esclusivo di Napoli con affaccio sul Golfo

Credits: @anakena88 IG – Posillipo

Posillipo è uno dei quartieri più esclusivi e belli del capoluogo campano, con affaccio sullo spettacolare Golfo e l’incredibile scorcio sulla splendida Villa Imperiale di epoca romana con parco archeologico. È un’elegante zona residenziale affacciata sul mare da una penisola collinare di natura lussureggiante con scogliere a picco, piccole isole, calette, ville e palazzi pittoreschi. 

 

#10 La Kalsa, il quartiere arabo di Palermo

Credits: visitapalermo IG – La Kalsa Palermo

La Kalsa è una zona tra le più storiche e vitali di Palermo. La sua origine araba è rimasta nei suoi vicoli stretti, negli eleganti edifici antichi e nelle piazze adornate da alte palme. Tra i suoi tesori troviamo il Giardino dei Giusti e la Chiesa Santa Maria dello Spasimo. Ai margini del quartiere si trova Piazza Pretoria uno dei luoghi più spettacolari e simbolici di Palermo.

 

Fonte: Zingarate

Continua la lettura con: 10 POSTI INCREDIBILI che sembrano all’ESTERO ma in realtà si trovano in ITALIA

FABIO MARCOMIN

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

Leggi anche: Politica, tutte le gaffe dal 2000 a oggi: dalla “tavola di Mendel” a Napoleone ad Auschwitz

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.


Articolo precedenteLa gara “senza traguardo”: la corsa più STRANA e LUNGA del mondo
Articolo successivoIl diavolo è nelle premesse
Fabio Marcomin
Laurea in Strategia e Comunicazione d’Impresa a Reggio Emilia, ICT & Marketing è il mio background. Curioso del futuro e delle tecnologie più innovative: Bitcoin, cryptovalute e blockchain sono le parole che mi guidano da alcuni anni. Dal 2012 a Milano, per metà milanese da parte di madre, amante della città e appassionato di trasporti e architettura: ho scelto Milano per vivere e lavorare perché la ritengo la mia città ideale.