Qual è la PICCOLA CITTÀ ITALIANA che può COMPETERE con Milano?

Chi e come potrebbe diventare la nuova capitale morale d'Italia?

Catania

In un sondaggio sulla fanpage di Milano Città Stato abbiamo chiesto: “Qual è la piccola città italiana che può competere con Milano? “. Vediamo le più votate e i migliori commenti.

Qual è la PICCOLA CITTÀ ITALIANA che può COMPETERE con Milano?

#5 Trieste, se fosse indipendente

Credits: italymypassion IG

Al quinto posto, tra le piccole città che potrebbero competere con Milano, si piazza Trieste.
Trieste (se fosse indipendente come è secondo i trattati)Cit. Lorenzo Z.


Da sempre Trieste ha una relazione speciale con Milano. I comuni trascorsi asburgici, una posizione strategica con paesi di oltre frontiera, una sobrietà e una raffinatezza culturale le rendono molto vicine. Forte anche la componente istriana che si è trasferita in città a metà del secolo scorso. Ed entrambe hanno nel cuore un desiderio di maggiore autonomia. 

#4 Bologna, se fosse meno provinciale

Credits: @ig_bologna_
Bologna

Al quarto posto tra le più gettonate si piazza Bologna, per la sua organizzazione simile alla metropoli milanese.
Io vivo in Puglia e reputo sia Bologna che Milano molto organizzate.Cit. Giacomo V.

I legami tra Bologna e Milano si sono fatti ancora più stretti grazie all’Alta Velocità. In poco tempo si passa da una all’altra città. Bologna insidia Milano soprattutto come città dei giovani e per il fermento culturale. E’ poi città borghese, elegante, amante del lavoro e della qualità della vita. Ci sono molte somiglianze nella mentalità, è innegabile. Se perdesse qualche vena un po’ provinciale Bologna potrebbe davvero competere a pieno con Milano. 



#3 Pavia, se ritrovasse lo spirito longobardo 

credits: @miguel_teixei su IG

Pavia si prende la terza piazza soprattutto grazie alla sua storia gloriosa che la poneva spesso in competizione con Milano.
Pavia è stata capitale della longobardiaCit. Paola M.

Fu infatti preferita a Milano come città più importante dai Longobardi che hanno forgiato profondamente il carattere della nostra regione. Successivamente la città del Sud della Lombardia si è un po’ smarrita. Per rilanciarsi dovrebbe ritrovare quel sano spirito da capitale, scrollandosi di dosso quella mentalità un po’ chiusa, e potrebbe puntare sui territori dell’Oltrepò che rappresentano qualcosa che a Milano manca. 

#2 Catania, se guidasse un rinascimento siciliano

Credits: siciliafan.it – Catania

Catania, la Milano del sud, si prende il secondo posto.
Vuoi metter il cibo, il mare, il duomo, l’Etna? Milano l’amo ma Catania è Catania
Cit. Filippina L.

Per ora l’immagine le consente di primeggiare dal punto di vista produttivo rispetto a Palermo. Per lanciare la sfida a Milano dovrebbe riuscire a trainare la Sicilia da regione prevalentemente turistica a motore di innovazione per l’intera Italia. 

Leggi anche: Le 7 CAPITALI d’ITALIA

#1 Verona, se diventasse la nuova regina del Veneto

Credits cjfontenas IG – Verona

Secondo i fans di Milano Città Stato, Verona è la piccola città che meglio potrebbe competere con Milano.
“Perfetto baricentro del nord italia, punto di incontro delle comunicazioni con il nord Europa e quelle tra est ed ovest, fa parte di una regione, il Veneto, che, a parte una breve parentesi nella prima metà dell’800 (Napoleone e poi gli austriaci), è sempre stata “sovrana”. Cit. Lorenzo V.

In teoria avrebbe tutto. La posizione strategica che, grazie al Brennero, la pone a diretto contatto con il cuore dell’Europa. E poi ha dalla sua lo straordinario motore del Triveneto, un territorio di grande potenza ma che dai tempi della Venezia antica non ha trovato ancora una città in grado di diventare un punto di riferimento per l’economia nazionale e internazionale. Se Verona si ponesse in questo modo potrebbe certamente competere con Milano. E forse pure superarla. 

Continua la lettura con: Le CITTÀ più STRANE del mondo

FABIO MARCOMIN

Copyright milanocittastato.it

Riproduzione vietata al sito internet che commette sistematica violazione di copyright appropriandosi di contenuti e idee di altri senza citare la fonte

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social. Riservato agli iscritti della newsletter: inviti a eventi, incontri e feste organizzati o promossi da Milano Città Stato

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità


Articolo precedenteLa MINI CASA di DESIGN che costa come uno SCOOTER
Articolo successivoLa variante totalitaria
Fabio Marcomin
Laurea in Strategia e Comunicazione d’Impresa a Reggio Emilia, ICT & Marketing è il mio background. Curioso del futuro e delle tecnologie più innovative: Bitcoin, cryptovalute e blockchain sono le parole che mi guidano da alcuni anni. Dal 2012 a Milano, per metà milanese da parte di madre, amante della città e appassionato di trasporti e architettura: ho scelto Milano per vivere e lavorare perché la ritengo la mia città ideale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here