Il SENTIERO dell’INFINITO: il nuovo percorso di trekking a picco sul mar ligure

C'è chi lo ha definito "il sentiero più bello del mondo": tra l’azzurro del mare, il verde della montagna e i colori pastello che caratterizzano le case dei paesi

Credits: pixabay.com

C’è chi lo ha definito “il sentiero più bello del mondo”: tra l’azzurro del mare, il verde della montagna e i colori pastello che caratterizzano le case dei paesi. Il nuovo sentiero dell’Infinito permette di camminare in queste terre con occhi completamente diversi ed evitando le interruzioni per i crolli degli scorsi anni.

Il SENTIERO dell’INFINITO: il nuovo percorso di trekking a picco sul mar ligure

# Sentiero dell’Infinito


Per gli amanti del trekking, il nuovo sentiero che parte dall’ultima delle Cinque Terre è una tappa obbligatoria. Il percorso ha inizio da Riomaggiore e arriva a Porto Venere, la strada è a picco sul mare, passa per sentieri piccoli e dislivelli che raggiungono anche i 500m. La camminata di 6 ore è lunga 12 km, può essere faticosa ma la vista che regala ad ogni passo e la magia del paesaggio ripagano tutta la fatica. Il sentiero ripercorre antichi tratti, sperduti nella macchia mediterranea e attraversa paesini e falesie senza tempo, questa sua caratteristica di atemporalità è il motivo per cui gli è stato dato il nome Sentiero dell’Infinito. Il tempo qui non scorre, non si torna nel passato ma non si è mai davvero nel presente.

Riomaggiore. Credits: pixabay.com

Leggi anche Via degli Dei? No, via delle DEE. Arriva il TREKKING per sole donne

# I colori della Liguria

Credits: pinterest.com

Il nuovo percorso offre una soluzione a chi ama questa parte della Liguria, orfani del sentiero più famoso, il sentiero azzurro che unisce tutte le 5 terre ma che risulta ancora interrotto nei punti più a Sud, tra Corniglia e Riomaggiore, a causa di alcuni crolli negli scorsi anni. Il percorso si addentra nella macchia mediterranea, tra boschi, terrazzamenti, vigneti e ulivi. Il tutto accompagnato dal mare sullo sfondo, che non si perde mai di vista. Le borgate conducono a paesini color pastello che riportano alla civiltà, permettendo di riposare durante il viaggio. La partenza da Riomaggiore permette di raggiungere in direzione Sud il santuario della Madonna di Montenero da dove ammirare le isole di Palmaria, Tino e Tinetto, immerse nel blu del mare. Passando per i piccoli paesi di Cas Lemmen e Campiglia, si raggiunge una splendida vista sul Golfo di La Spezia. Scalando i monti liguri si raggiunge il promontorio di Muzzerone, da qui, scendendo verso il mare, si raggiunge San Pietro a Porto Venere, chiesa a picco sulla scogliera e immersa nel verde del bosco.



 

Continua la lettura con Laura GARINI: “la mia Milano sono I MIEI COMPAGNI DI VIAGGIO” 

SARAH IORI

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social. Riservato agli iscritti della newsletter: inviti a eventi, incontri e feste organizzati o promossi da Milano Città Stato

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.