La STRADA PANORAMICA più bella (e sconosciuta) d’ITALIA

Lascia senza parole chiunque la percorra, eppure pochi la conoscono. Vediamo dove si trova e perché è così spettacolare

0
Ph. @destinazioneavventura IG

La strada panoramica più bella d’Italia lascia chiunque la percorra senza parole, eppure pochi la conoscono. Vediamo dove si trova e perché è così spettacolare. Foto Cover da @destinazioneavventura IG

La STRADA PANORAMICA più bella (e sconosciuta) d’ITALIA

Che la si voglia percorrere in motocicletta o in bici, la strada panoramica più bella d’Italia lascerebbe chiunque senza parole, eppure pochi la conoscono. Vediamo dove si trova e perché è così spettacolare.

# Un imperdibile percorso tra i monti abruzzesi

credit: greenme.it

Il percorso più mozzafiato d’Italia si trova in Abruzzo, lungo la Statale 80 del Gran Sasso d’Italia, ed è chiamato il Passo delle Capannelle. La strada è percorribile sia da L’Aquila a Teramo che viceversa, offrendo una doppia panoramica. Partendo dal mare, da Teramo quindi, il panorama è fin da subito montano e selvaggio. Per gli amanti della natura questo percorso è imperdibile: ci si imbatte prima nel massiccio del Gran Sasso per poi perdersi nel Parco Nazionale Monti della Laga. Tra montagne impervie e immensi prati con mandrie e greggi al pascolo, si raggiunge la fine della strada panoramica, il passo che ha dato il nome al percorso.

# Il Passo delle Capannelle: il meglio arriva alla fine

credit: insella.it

Dulcis in fundo. Visto che il meglio arriva alla fine, dopo aver percorso tutto il tragitto affascinati dalle montagne abruzzesi sarà il finale a lasciare stupefatti: il Passo delle Capannelle, a 1.300 metri di altitudine. Questo valico appenninico scavalca la catena del Gran Sasso a Sud e i Monti della Laga a Nord, mettendo in comunicazione la provincia di Teramo (Valle del Vomano) con la provincia dell’Aquila (Valle dell’Aterno).

# Le antiche origini del valico

credit: siviaggia.it

Questo passo conserva orme antichissime, infatti veniva percorso già ai tempi dei romani. Veniva utilizzato come collegamento tra le città della costa adriatica e la conca aquilana, chiamata Amiternum. Anche il nome del passo ha origini antiche: deriverebbe dalle piccole capanne nelle quali abitavano i pastori e che erano dislocate lungo tutto il territorio. Come oggi è possibile vedere animali al pascolo, in passato era utilizzato durante la transumanza dai monti abruzzesi verso le pianure romane.

I Libri di Milano Città Stato a casa tua: scopri come fare

Per gli appassionati dei percorsi panoramici, ma anche per chi non ha mai provato e vorrebbe iniziare, la strada panoramica del Passo delle Capannelle è sicuramente la scelta perfetta.

Continua la lettura con: La “strada sul mare più bella del mondo”

ROSITA GIULIANO

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/


Articolo precedenteI QUARTIERI DORMITORIO di Milano
Articolo successivoDove si trovano i resti del TEATRO ROMANO di Milano, una delle meraviglie della capitale imperiale
Rosita Giuliano
23 anni e tanti sogni da rincorrere per il mondo. Mentre li inseguo, sorrido e scrivo.