Quando a San Siro si APRIVANO I CANCELLI per fare vedere gratis la fine delle partite

c'era anche chi scavalcava (Foto: corriere.it)
c'era anche chi scavalcava (Foto: corriere.it)

Cielo-cielo-cielo-manca. Erano i tempi che i bambini si scambiavano le figurine della Panini, le partite si giocavano tutte la domenica pomeriggio alla stessa ora in tutta Italia e prima del fischio finale si assisteva a un incremento degli spettatori.

Erano gli anni settanta e a San Siro ogni domenica a un quarto d’ora-dieci minuti prima della fine di ogni partita si aprivano i cancelli per fare entrare gratis le persone. Era una consuetudine di chi era addetto ai cancelli, anche se ufficialmente lo facevano per lasciare uscire chi era dentro. “Alle 4 e 35 prima non si può. Se mi beccano finisco nei guai”, era la loro frase tipica alle insistenze dei ragazzini che fremevano per entrare a ufo.

Se giocava alla nazionale o le partite di coppa di Milan e Inter, la diretta della partita alla televisione veniva oscurata a Milano per spingere le persone ad andare allo stadio.

Attorno al campo i popolari erano tutti posti in piedi.

MILANO CITTA’ STATO

Leggi anche:
10 città stato del mondo che possono ispirare Milano
* E ora Milano Città Stato! Se non lo fa l’Italia, si può chiederlo all’Europa
Milano Città Stato sarebbe un bene soprattutto per l’Italia
Primo passo del consiglio comunale verso Milano Città Stato
Corrado Passera: Milano Città Stato è il più interessante progetto che ci sarà in Europa nei prossimi anni
“Proviamoci. Mi impegnerò personalmente”. Beppe Sala a Milano Città Stato

VUOI CONTRIBUIRE ANCHE TU A TRASFORMARE IN REALTA’ IL SOGNO DI MILANO CITTA’ STATO?
SERVE SCRIVERE PER IL SITO, ORGANIZZARE EVENTI, COINVOLGERE PERSONE, CONDIVIDERE GLI ARTICOLI, PROMUOVERE L’ISTANZA, AIUTARE O CONTRIBUIRE NEL FUNDING, TROVARE NUOVE FORME UTILI ALL’INIZIATIVA, COLLABORARE ALL’ESTENSIONE INTERNAZIONALE DEL PROGETTO EDITORIALE
SE VUOI RENDERTI UTILE, SCRIVI A INFO@MILANOCITTASTATO.IT (OGGETTO: CI SONO ANCH’IO)

Il Grande Sogno di Milano
Come In Un Bosco