La PALLA DI CANNONE nel muro: un reperto straordinario delle CINQUE GIORNATE di Milano

Al numero 3 di Corso di Porta Romana c’è una palla di cannone conficcata nel muro.

Si tratta di un reperto storico di grande importanza. Non si tratta di una palla di cannone qualsiasi, no: è una di quelle scagliate dall’esercito austriaco per contrastare l’insurrezione dei cittadini milanesi in occasione delle celebri cinque giornate del marzo 1848.

Crediamo che invece di tenerla così seminascosta, come uno sfregio a un palazzo, si dovrebbe valorizzare il suo contenuto simbolico, dandole la dovuta enfasi con adeguati cartelli e illuminazioni. 

Trasmette infatti:

  • uno dei fatti più importanti del risorgimento italiano
  • un messaggio di pace: meglio di un’installazione denuncia i crimini della guerra e, al tempo stesso, la sconfitta della guerra (la palla di cannone finita nel muro è un’immagine di sconfitta per chi crede nella guerra)
  • un messaggio di orgoglio: mostra che gli austriaci non scherzavano, se era il caso gli oppositori li prendevano a cannonate, eppure i cittadini si sono ribellati e hanno portato a Milano una vittoria storica.

Leggi anche: Il tradimento delle cinque giornate

MILANO CITTA’ STATO

Leggi anche:
10 città stato del mondo che possono ispirare Milano
* E ora Milano Città Stato! Se non lo fa l’Italia, si può chiederlo all’Europa
Milano Città Stato sarebbe un bene soprattutto per l’Italia
Primo passo del consiglio comunale verso Milano Città Stato
Corrado Passera: Milano Città Stato è il più interessante progetto che ci sarà in Europa nei prossimi anni
“Proviamoci. Mi impegnerò personalmente”. Beppe Sala a Milano Città Stato

VUOI CONTRIBUIRE ANCHE TU A TRASFORMARE IN REALTA’ IL SOGNO DI MILANO CITTA’ STATO?
SERVE SCRIVERE PER IL SITO, ORGANIZZARE EVENTI, COINVOLGERE PERSONE, CONDIVIDERE GLI ARTICOLI, PROMUOVERE L’ISTANZA, AIUTARE O CONTRIBUIRE NEL FUNDING, TROVARE NUOVE FORME UTILI ALL’INIZIATIVA, COLLABORARE ALL’ESTENSIONE INTERNAZIONALE DEL PROGETTO EDITORIALE
SE VUOI RENDERTI UTILE, SCRIVI A INFO@MILANOCITTASTATO.IT (OGGETTO: CI SONO ANCH’IO)

 

Il Grande Sogno di Milano
Come In Un Bosco