10 curiosità sulla METROPOLITANA di Milano che POCHI conoscono

Tutti noi la prendiamo o l'abbiamo presa abitualmente. Ma quasi nessuno conosce tutte queste dieci curiosità. Scommettiamo? 

Credits: @funkydread_v (INSTG)

Tutti noi la prendiamo o l’abbiamo presa abitualmente. Ma quasi nessuno conosce tutte queste dieci curiosità. Scommettiamo? 

10 curiosità sulla METROPOLITANA di Milano che POCHI conoscono

#1 Il progetto della panchine mobili

Credits: wikipedia.org – Sant’Agostino

Nel 1928 era stata progettata una “metropolitana” composta da un nastro continuo di panchine che avrebbe dovuto circolare in un anello sotterraneo dei pressi del Duomo.


#2 La bandiera di Milano

Bandiera guelfa

Per la metropolitana furono scelti i colori rosso e bianco per treni e segnaletica perché richiamano i colori dello stemma della città di Milano.

#3 Una delle 30 più antiche del mondo

metropolitana-collaudo piazza castello - ph. http:::static.panorama.it:
metropolitana-collaudo piazza castello – ph. http:::static.panorama.it:

La metropolitana è stato il 28° impianto ad essere realizzato al mondo, oggi ce ne sono 191.

#4 Nel progetto originale andavano su gomme



Secondo il progetto originario i treni della Linea 1 (la linea rossa) dovevano utilizzare pneumatici invece delle ruote in acciaio.

#5 Tre vagoni 

Credits: metroricerche/Monica Zapelli – Atto incendiario Sesto Marelli

All’inizio i treni erano composti da soli tre vagoni, la metà di quelli attuali.

#6 I secondi al mondo ad avere un progetto grafico nella segnaletica

Credits: milanotoday.it – Montenapoleone M3

La Metropolitana di Milano è stata la seconda infrastruttura al mondo ad avere un progetto grafico della segnaletica, dopo il terminal 3 dell’aeroporto di Heathrow.

#7 Negli anni ’30 fu proposta la metropolitana ambrosiana, da Monza a Pavia

Linea Monza-Duomo-Pavia

Negli anni ’30 i gerarchi nazisti proposero la “metropolitana ambrosiana”: una linea con partenza da Monza, che attraversasse Milano passando da piazza del Duomo con capolinea a Pavia, per una lunghezza superiore ai 60 km. L’idea non si trasformò mai in un progetto.

Leggi anche: I DUE progetti RIVOLUZIONARI della METRO di MILANO mai realizzati

#8 Sulla linea M3 era prevista una stazione in corrispondenza della Galleria Vittorio Emanuele

Credits: Urbanfile – Stazione Duomo 1983

La linea M3 in base al tracciato originale, che nella tratta verso sud da Duomo avrebbe dovuto passare sotto via Torino e proseguire fino al Giambellino, prevedeva un stazione sotto la Galleria Vittorio Emanuele. La crescita della consapevolezza nella tutela della storica galleria portò a modificare il tracciato e spostare la fermata in fondo a piazza del Duomo.

Leggi anche: M3: 7 CHICCHE che forse non sai sulla METRO dei MONDIALI 

#9 La linea verde è la metropolitana più lunga d’Italia e tra le più lunghe d’Europa

Credits: wikipedia.org -Linea M2

La linea verde, inaugurata nel 1969, è la linea della metro più lunga tra quelle attualmente in servizio a Milano, per un totale di 35 stazioni e 40,4 km di estensione. Un primato che detiene anche a livello italiano ed è tra le più lunghe anche in Europa.

Leggi anche: M2: 7 RECORD CURIOSI che forse non sai della METRO dell’HINTERLAND

#10 Il “Metodo Milano”, per scavare la linea M1, è stato copiato in tutto il mondo

Credits metroricerche – Scavo M1 Duomo

Lo scavo delle gallerie a cielo aperto, studiato da MM nella seconda metà degli anni ’50 per la realizzazione della M1 e successivamente adottato a livello mondiale, era noto come “Metodo Milano”. Oggi meglio conosciuto come “cut and cover” viene utilizzato in ambiti urbani meno congestionati e quasi sempre periferici.

Continua la lettura con: La nuova mappa della metropolitana

MILANO CITTA’ STATO 

iproduzione vietata al sito internet che commette sistematica violazione di copyright appropriandosi di contenuti e idee di altri senza citare la fonte

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social. Riservato agli iscritti della newsletter: inviti a eventi, incontri e feste organizzati o promossi da Milano Città Stato

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.