All’Ambrosiana c’è un RICCIOLO BIONDO di Lucrezia Borgia di cui erano pazzi Byron, Flaubert e D’Annunzio

In una teca della Pinacoteca Ambrosiana c’è un ricciolo di capelli biondi di Lucrezia Borgia, insieme a sue lettere d’amore scambiate con il suo amante Pietro Bembo.

Come la ciocca sia arrivata a Milano non è dato saperlo con certezza, anche se probabilmente è stata ritrovata in un carteggio con il suo amante.
La ciocca bionda ha fatto sognare amanti, scrittori e poeti: Lord Byron si vantò di avere trafugato un singolo capello da quel ricciolo, scrivendo: «I capelli più biondi che si possano immaginare e che mai ho visti di così biondi»

Ne era ammirato anche Gustave Flaubert, come il principe Giorgio di Prussia che inviò a Milano due ufficiali per averne un resoconto nei minimi dettagli. Altro grande appassionato di questo reperto fu Gabriele d’Annunzio in visita a Milano.

Lucrezia Borgia è considerata una delle figure più controverse del Rinascimento. Nata illegittima dal futuro papa Alessandro VI. Sposò in successione alcuni degli uomini più potenti dell’epoca: Giovanni Sforza, Alfonso D’Aragona e Alfonso d’Este. Anche se la sua immagine è quella di donna spregiudicata e dissoluta, visceralmente legata al fratello Cesare, in realtà contribuì a un periodo di grande splendore per il ducato di Ferrara, svolgendo una brillante attività diplomatica e mecenatesca.

MILANO CITTA’ STATO

Leggi anche:
10 città stato del mondo che possono ispirare Milano
* E ora Milano Città Stato! Se non lo fa l’Italia, si può chiederlo all’Europa
Milano Città Stato sarebbe un bene soprattutto per l’Italia
Primo passo del consiglio comunale verso Milano Città Stato
Corrado Passera: Milano Città Stato è il più interessante progetto che ci sarà in Europa nei prossimi anni
“Proviamoci. Mi impegnerò personalmente”. Beppe Sala a Milano Città Stato

VUOI CONTRIBUIRE ANCHE TU A TRASFORMARE IN REALTA’ IL SOGNO DI MILANO CITTA’ STATO?
SERVE SCRIVERE PER IL SITO, ORGANIZZARE EVENTI, COINVOLGERE PERSONE, CONDIVIDERE GLI ARTICOLI, PROMUOVERE L’ISTANZA, AIUTARE O CONTRIBUIRE NEL FUNDING, TROVARE NUOVE FORME UTILI ALL’INIZIATIVA.
SE VUOI RENDERTI UTILE, SCRIVI A INFO@MILANOCITTASTATO.IT (OGGETTO: CI SONO ANCH’IO)