10 TASSISTI TIPICI a Milano

Sanno rendere il percorso in taxi piacevole o infernale. Per questo è importante imparare a riconoscerli prima di salire a bordo.

0
Taxi Driver - Rkomi

I tassisti a Milano non sono tutti uguali e sanno rendere il percorso in taxi piacevole o infernale. Per questo è importante imparare a riconoscerli prima di salire a bordo.

10 TASSISTI TIPICI a Milano

tassisti milano

 

#1 Il fumatore

Il taxi è una camera a gas. L’unica volta che se apri il finestrino a Milano respiri aria pulita.

#2 Il chiacchierone

Arriva puntuale a ogni presagio di mal di testa.

#3 Il taciturno

Ti domandi se ha qualcosa che non va. Poi ti chiedi se sei tu ad avere qualcosa che non va. Poi ti immergi in quel silenzio imbarazzato che ti ricorda tanto le interrogazioni al liceo.

#4 Il Radio fun

Ascolta alla mattina Fabio Volo e poi Linus di Radio Dee Jay. Il pomeriggio Lo zoo di 105. Va un po’ meglio con quello che ascolta Radio 24.

#5 Il politico

Se non sei di Milano scopri subito quali sono i problemi da risolvere.

Ph. IgorSaveliev

#6 L’intellettuale

Tra una chiamata e l’altra legge un libro che deve raccontare al primo malcapitato che gli capita come cliente.

#7 Il ferrarista

Va come un pazzo. Arriva a destinazione in un battibaleno. Non capita mai.

#8 L’irascibile

Si arrabbia con: pedoni, ciclisti, automobilisti, autobus, Uber, traffico, pioggia, clienti passati che lo hanno fregato. Ti domandi perché mai faccia il tassista.

#9 Il maleodorante

Soprattutto d’estate. Poverino, avrà scaricato centinaia di valigie.

#10 L’errante

Non capisci se è una tecnica per guadagnare di più o se è al suo primo giorno di servizio.

#smailand

Continua la lettura con: “Mi spiace, è troppo vicino”

IVAN SALVAGNO

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/


Articolo precedenteNOLO è diventato la nuova ISOLA?
Articolo successivoEXPO, 8 ANNI DOPO: i ricordi indelebili e che cosa è RIMASTO a MILANO
Ivan Salvagno
Milanese. Cittadino civico, indipendente, visionario, "spronatore" di politici. Imprenditore nel settore informatico dal 1997. Seguo con interesse la vita della nostra Milano, partecipo ai comitati (veri) e alle battaglie civiche della nostra Milano. Osservatore / conoscitore / critico dei lavori pubblici, specialmente su Milano; inclusi scempi, sprechi di denaro pubblico e superfetazioni edilizie. Ideatore della pagina https://www.facebook.com/noasfaltoit/ per la sistemazione e tutela del pavé. Pretendo una Milano etica e nuovamente Capitale Morale. Vivibile, ecologica, innovativa ma che rispetti e valorizzi il passato. Sostenitore della città d’acqua; dalla riapertura dei Navigli alla riattivazione delle rogge e sempre nel rispetto della bellezza originaria dei luoghi. Amante dell’eleganza milanese, difensore dei "classici": pavé, tram, case di ringhiera, cascine, etc.