10 cose da NON fare a Milano


Milano è la città dove si può far tutto.

Potete discutere con un hipster del suo ultimo progetto di finger food vegano a chilometro zero. Potete attraversare la città in pochi minuti con i mezzi pubblici o potete cercare parcheggio per giorni. Potete persino incontrare un amico se lo prenotate con qualche mese di anticipo.

Però, tra tutte queste cose che potete fare, ce ne sono alcune che dovete assolutamente evitare.

10 cose da non fare a Milano

#1 Bere il Negroni: esiste solo lo sbagliato 

Credits houseofnegroni IG – Fontana Negroni

Il Negroni sbagliato è quello giusto mentre il Negroni giusto è quello sbagliato. Se vi sembra un concetto di difficile comprensione significa che non avete mai votato a un referendum abrogativo.

Leggi anche: il locale di Milano che inventò il Negroni sbagliato

#2 Essere cialtroni e/o fannulloni: o fai e bene, o vieni escluso 

Con la disoccupazione giovanile al 40% è ovvio che non lavora più nessuno. Però a Milano non è come in altre zone d’Italia dove se puoi permetterti il lusso di non lavorare vieni guardato con invidia. A Milano il più figo è quello che lavora di più, quindi anche chi non lo fa finge di farlo. La conversazione tipica del milanese è questa:
– Quante te ne sei fatte ieri?
– Quasi 15!
Sappiate che non parlano di donne, ma di ore di lavoro.

#3 Percorrere le tangenziali di Milano nelle ore di punta

Traffico
Traffico

Chi ha detto che l’importante non è raggiungere la meta ma il viaggio non ha mai guidato in tangenziale a Milano nelle ore di punta.

#4 Insozzare un’auto in sharing 

Mediamente le macchine degli italiani sono un ricettacolo di ricordi batteriologici. Fazzoletti usati, cartacce, bottiglie vuote e qualsiasi cosa l’animo artistico del proprietario ritenga utile per dare carisma alla propria vettura. So che viene voglia di comportarsi allo stesso modo nelle auto del car sharing, ma non puoi. Perché non è giusto imporre agli altri il proprio gusto estetico. E c’è chi ha ricevuto sonore punizioni. 

#5 Il risvoltino

Prima o poi troveranno il colpevole di tutto questo dolore.

#6 Andare piano

Se vai piano in macchina ti suonano. Se vai piano a piedi ti spingono. Se vai piano alla cassa ti insultano. Sembra che a Milano ci sia posto solo per recordmen.

#7 Gettare oggetti in giro 

Non stai camminando in una discarica. O cerchi un cestino o te la porti a casa.
Il peggio del peggio è gettare nei Navigli. Occhio, rischi di esser bandito.

#8 Ubriacarsi in Darsena

Ubriacarsi è sempre un ottimo modo di socializzare. Ma almeno che non vogliate fare amicizia con una nutria è meglio farlo lontano dall’acqua. Suvvia, non siamo a Venezia.

#9 Abbuffarsi all’aperitivo

Nella vita ognuno può fingere di essere diverso da com’è. Se volete sciogliere ogni dubbio sulla vera identità di una persona, guardate come si comporta davanti ai vassoi dell’happy hour.

#10 Abitare a Monza 

Però il vantaggio di abitare a Monza è che puoi fare tutte le altre cose.

Continua la lettura con: TIBALDI-BOCCONI: inaugura la PRIMA STAZIONE della CIRCLE LINE

FRANCESCO BOZ08

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/

 

 


1 COMMENTO

Comments are closed.