10 marzo 2016. Presentazione di La Facoltà dello Stupore, il nuovo disco di Vittorio Cosma a Santeria Social Club

santeria social club milano
santeria social club milano

Dove: Santeria Social Club, viale Toscana 31, Milano

Costo: ingresso libero

Quando: giovedì 10 marzo alle 19

Musica di qualità ed emozioni intense, questi sono gli ingredienti dell’ultimo disco La Facoltà dello Stupore di Vittorio Cosma, che verrà presentato stasera dal vivo in anteprima sul palco del bar di Santeria Social Club. Il disco sarà in uscita l’11 marzo per Sugar.

Il padre di Vittorio gli ripeteva “Alimenta la facoltà dello stupore” e lui gli rispondeva che avrebbe cercato di ricordarselo ogni giorno.
Quindi questa sera saliranno sul palco ospiti a sorpresa.

L’album testimonia alcuni momenti del percorso musicale degli ultimi 10 anni di Cosma. E’ vario nelle composizioni e nel tipo di strumenti usati: il pianoforte ma anche l’orchestra, l’elettronica, le voci. Ogni brano è una sorta di quadro e rappresenta un momento dell’esistenza, un progetto, un incontro anche con musicisti di qualità italiani e stranieri.

Non rimane che ascoltarlo, dal vivo stasera o acquistare il disco.

5 motivi per cui mi piacerebbe andarci

#1. per stupirmi

#2. per ascoltare buona musica e scoprire qualcosa di nuovo

#3. per la curiosità di vedere quali saranno gli ospiti con Vittorio Cosma

#4. per incontrare le sonorità di Elisa, Howie B, Eugenio Finardi, le influenze dello scrittore MichelHouellebecq con l’elettronica di Vaghestelle e Paolo Gozzetti, gli Islandesi Valgeir Sigurdsson e Borgar Magnasson, di musicisti come PaoloCosta, Stefano Cabrera, Marco Rovinelli e Giancarlo Parisi, i Solis Strings Quartet, l’Orchestra della Radio di Zagabria e l’Orchestra di Ennio Morricone, la Roma Sinfonietta. O ancora Gianni Maroccolo, Riccardo Sinigallia e Max Casacci come Deproducers

#5. per sentirmi una sera come in un club a New York

5 cose che mi piacerebbe trovare

#1. alcuni degli artisti che hanno collaborato al disco con Vittorio Cosma

#2. un’atmosfera speciale

#3. luci a tema

#4. musicisti tra il pubblico

#5. un po’ di improvvisazione


I Libri di Milano Città Stato a casa tua: scopri come fare
Articolo precedente11 marzo 2016. Yoga e meditazione: una serata gratuita sugli insegnamenti di Yogananda
Articolo successivoLe 5 cose più amate dai ragazzi di Milano
Michela Tartaglino Mazzucchelli
Sono architetto. Fin dall’università ho ideato e organizzato eventi culturali per Milano, la mia amata città. Chiusa in un cassetto la laurea mi sono occupata e mi occupo tutt’ora di eventi, comunicazione integrata, ufficio stampa ed editoria. Amo scrivere.