La nuova Via dell’Amore: tra quanto sarà inaugurata

Vediamo cosa è stato fatto, la data di inaugurazione e il costo del biglietto per percorrere la strada panoramica

0
Raffaella Saporito - Via dell'Amore

Riaperta solo in un breve tratto dopo una frana che ne aveva interrotto il percorso nel 2012, la Via dell’Amore si prepara all’inaugurazione integrale, tutta rinnovata. Vediamo cosa è stato fatto, quando si potrà percorrere di nuovo e il costo del biglietto.

Milano città stato è anche su Youtube: clicca qui per il canale con i video su Milano. Iscriviti: ti aspettiamo

La nuova Via dell’Amore: tra quanto sarà inaugurata

# La via dell’amore: un tempo ritrovo per giovani desiderosi di intimità, lontano da occhi indiscreti

Raffaella Saporito – Via dell’Amore

Finalmente ci siamo: la pittoresca Via dell’Amore, uno dei gioielli delle Cinque Terre, riapre tutta rinnovata. Un frana che provocò feriti aveva costretto alla sua chiusura il 24 settembre 2012, con un breve tratto riaperto a tutti di 170 metri a giugno 2023 sul totale di 1,5 km metri tra Riomaggiore e Manarola. Creato negli anni ’20 come passaggio di servizio per il cantiere del tunnel ferroviario, divenne in seguito un collegamento tra le due frazioni e poi un luogo di ritrovo per i giovani, e consentiva a innamorati, turisti e appassionati del paesaggio di camminare lungo un percorso a strapiombo sul mare con una vista mozzafiato, rinomato a livello mondiale. 

# Cosa è stato fatto per ripristinare il percorso

Credits pperacchini IG – Foto riapertura breve tratto della Via dell’Amore nel 2023

La messa in sicurezza e il ripristino del percorso, parte di un parco nazionale e sito Unesco, ha comportato la rimozione di 80mila mq di roccia pericolante e il rinforzo della scogliera con: 8mila mq di rete metallica ad alta resistenza, 850 mq di barriere paramassi e 8,3 km di ancoraggi in acciaio anticorrosione. Sono stati inoltre installati drenaggi per 1,1 km, micropali per fissare il camminamento alla parete rocciosa e un parapetto in acciaio verniciato, rifatto un breve tratto di galleria e della pavimentazione, posate nuove ringhiere e un rinnovato arredo urbano. I materiali scelti e le finiture si integrano con il paesaggio, includendo elementi vegetali locali. Per l’intervento Regione Liguria, Protezione Civile e fondi stanziati dei Ministeri della Transizione Ecologica e della Cultura hanno stanziato in totale 13,4 milioni di euro.

# Riapertura programmata per il 26 luglio 2024, biglietti da 7,5 euro

cinqueterre.eu.com – Mapps sentieri delle Cinque Terre

La riapertura integrale è programmata per il 26 luglio 2024. L’accesso è consentito solo su prenotazione e l’ingresso sarà a pagamento, compreso nella Cinque Terre Card. Troviamo ad esempio la Trekking Card che ha una validità di un giorno e un costo di 7,50 euro nelle giornate meno affollate, per gli adulti, e di 15 euro in quelle di alta affluenza. I ricavi servono per garantire la manutenzione continua, ordinaria e straordinaria della strada panoramica, a strapiombo sul mare a 30 metri d’altezza.

I Libri di Milano Città Stato a casa tua: scopri come fare

Continua la lettura con: Il nuovo vialone scenografico della Centrale: che fine ha fatto il progetto di restyling?

FABIO MARCOMIN

Milano città stato è anche su Youtube: clicca qui per il canale con i video su Milano. Iscriviti: ti aspettiamo

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/


Articolo precedente7 città al mondo dove non immagineresti mai che ci sia una metropolitana
Articolo successivoQuanto vale la tua casa? Il widget per scoprirlo all’istante
Fabio Marcomin
Giornalista pubblicista. Laurea in Strategia e Comunicazione d’Impresa a Reggio Emilia. Il mio background: informatica, marketing e comunicazione. Curioso delle nuove tecnologie dalle criptovalute all'AI. Dal 2012 a Milano, per metà milanese da parte di madre, amante della città e appassionato di trasporti e architettura: ho scelto Milano per vivere e lavorare perché la ritengo la mia città ideale.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome