Il “cilindro misterioso” di Foro Bonaparte

Da lontano potrebbe sembrare un tronco di albero tagliato a metà

0
Franco BacoccoliReal Fb

Versa in uno stato di abbandono in una delle strade più eleganti di Milano. Ma di che cosa si tratta, quando e dove è stato ritrovato.

Milano città stato è anche su Youtube: clicca qui per il canale con i video su Milano. Iscriviti: ti aspettiamo

Il “cilindro misterioso” di Foro Bonaparte

# A due passi dal Castello Sforzesco 

Franco BacoccoliReal Fb – Foro Bonaparte

Chissà quanti milanesi ci sono passati accanto, alcuni non facendoci caso nonostante la sua mole, altri non sapendo di cosa si trattasse. Siamo a pochi a pochi passi da Largo Cairoli e dal Castello Sforzesco, in Foro Buonoparte. In un’aiuola accanto a cui troneggiano alcuni platani c’è un cilindro misterioso che da lontano potrebbe sembrare un tronco di albero tagliato a metà. Di cosa si tratta in realtà?

# Un pozzo freatico ritrovato durante gli scavi per un parcheggio

Franco BacoccoliReal Fb

Per trovare la spiegazione bisogna risalire ai primi anni Novanta. Durante i lavori per il Parking Buonaparte e, contestualmente, quelli per il vicino Teatro Dal Verme, furono rinvenuti dei reperti archeologici tra cui questo: si trattava di un pozzo freatico alto due metri di epoca medievale o romana in mattoni pieni, utilizzato per estrarre l’acqua di falda dal sottosuolo. Non solo questo: furono ritrovati anche i resti delle botteghe artigianali che nel Medio Evo lavoravano per il Castello Sforzesco e ossa umane. 

# La ricollocazione e la caduta nel dimenticatoio

Maps – Oggetto misterioso Foro Bonaparte

I mattoni furono accatastati in un cantiere di Via Illica, lasciandoli alle intemperie e, al termine dei lavori per il parcheggio, il pozzo fu ricostruito nell’aiuola all’incrocio tra Via Puccini e Foro Bonaparte, in una posizione defilata e su un francamente orrendo basamento di cemento. Per preservarlo venne rivestito di assi di legno ma, essendo passati oltre 30 anni, si sta deteriorando mettendo a rischio anche la sicurezza dei passanti. Una struttura che rappresenta una testimonianza storica ma che è caduta nel dimenticatoio, in condizioni pessime e da sistemare e valorizzare quanto prima.

I Libri di Milano Città Stato a casa tua: scopri come fare

Continua la lettura con: Quell’oscuro oggetto del desiderio: la tangenziale esterna di Milano

FABIO MARCOMIN

Milano città stato è anche su Youtube: clicca qui per il canale con i video su Milano. Iscriviti: ti aspettiamo

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/


Articolo precedenteVideo: le future estensioni delle linee M1 e M5
Articolo successivoLa doppia terrazza spettacolo con vista Navigli
Fabio Marcomin
Giornalista pubblicista. Laurea in Strategia e Comunicazione d’Impresa a Reggio Emilia. Il mio background: informatica, marketing e comunicazione. Curioso delle nuove tecnologie dalle criptovalute all'AI. Dal 2012 a Milano, per metà milanese da parte di madre, amante della città e appassionato di trasporti e architettura: ho scelto Milano per vivere e lavorare perché la ritengo la mia città ideale.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome