🔴 Dati 15 marzo: +252 decessi in Lombardia (picco massimo), 79 nuovi contagi Milano città (risultato più basso dal 10 marzo)

Preoccupa l'impennata dei decessi specie nelle province di Bergamo e Brescia. Risultati più confortanti per Milano. Buone notizie sui fronti potenziamento terapia intensiva e mascherine per personale sanitario

Foto: Andrea Cherchi (c)

15 marzo 2020. Picco di decessi in Lombardia (+252) nelle ultime 24 ore, sempre concentrati in alto numero nelle province di Bergamo e di Brescia, i cui focolai non accennano a ridurre la forza, che raggiungono rispettivamente quota 3416 e 2463 contagi, sfiorano il 50% del totale di 13.272 della Lombardia (+1587 rispetto a ieri).
In Italia i contagiati totali raggiungono quota 24.747 (+3590) con un picco di decessi di 368 persone.

La città di Milano registra un incremento contenuto nel numero di contagi: +79 (totale di 711). Nella città metropolitana i contagi aumentano di 200 raggiungendo quota 1750. Nel corso dell’Assessore Gallera segnala il potenziamento della terapia intensiva, anche grazie al ricevimento di 90 ventilatori dalla Protezione Civile, che portano a 1.200 i posti a disposizione. L’aumento dei malati in terapia intensiva è di 25 persone, incremento più contenuto rispetto alla media degli ultimi giorni. Sul fronte mascherine Gallera informa di aver ricevuto in giornata 700.000 mascherine da imprese ed enti del territorio. Alla notifica del Governo di un prossimo invio di 500.000 mascherine, l’assessore ricorda che la Lombardia attualmente necessita di 300.000 mascherine al giorno. “Noi da lombardi non molliamo“, è la sua conclusione.

Contagi Lombardia (giornalieri)*.

11/3: +1489 (+25,7%)
12/3: +1445 (+19,8%)
13/3: +1095 (+12,6%)
14/3: +1865 (+18,9%)
15/3: +1587 (+13,5%)

Decessi Lombardia (giornalieri)*.

9/3: 76 (+29,7%)
10/3: 135 (+40,5%)
11/3: 149 (+31,8%)
12/3: 127 (+20,6%)
13/3: 146 (+19,6%)
14/3: 76 (+8,5%)
15/3: 252** (+26,0%)

*Nota: tra parentesi la variazione rispetto all’ammontare totale del giorno prima (di contagi o decessi).

**Numero più elevato di decessi quotidiani in Lombardia dall’inizio dell’emergenza

UPDATE. Contagi Milano città metropolitana (giornalieri)*

11/3: +333 (+55,4%)
12/3: +221 (+23,7%)
13/3: +152 (+13,2%)
14/3: +244 (+18,6%)
15/3: +200 (+12,8%)
Totale: 1.750

UPDATE. Contagi Milano città (giornalieri)

11/3: +113
12/3: +92
13/3: +83
14/3: +98
15/3: +79*** (+12,5%)
Totale: 711

***Numero più basso di nuovi contagiati a Milano dal 10 marzo

Fonte: dati Regione Lombardia

MILANO CITTA’ STATO

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

Milano Città Stato. Il grande sogno dei milanesi


3 COMMENTI

  1. E nella provincia nord perché non ci sono controlli???
    Le forze dell’ordine non sono sufficienti…aiutateci

  2. Non c’è un modo per controllare le persone, che portono maschere, che stanno almeno 1,5 metri di distanza? Sta mattina, ho dovuto andare al supermercato, noi indossiamo maschera e guanti e stiamo lontano almeno 2 metri, ma c’erano tante persone che caminavi tranquilli, senza maschera e venivano troppo vicino, alcuni anche stando fermi in mezzo ai corriddori. Nessuno li hanno chiesti perché non indossavono una maschera, e di stare lontani degli altri.
    Appena uscito ho pulito le mani con disinfestante, perché queste persone toccano tutto.
    Ci servono addetti delle supermercati a controllare queste persone incivili.
    Grazie

    • Il problema purtroppo noto è la carenza nella disponibilità delle mascherine, fatto che preoccupa anche il personale sanitario. Grazie comunque della segnalazione.

Comments are closed.