La VIA pedonale di MILANO inserita dal New York Times tra “le 12 più BELLE d’EUROPA”

La prestigiosa testata giornalistica statunitense "New York Times" ha stilato un elenco con le 12 vie pedonali più belle d’Europa. L'unica via italiana si trova a Milano

Credits ciudadanadelmundo_ IG - Rua Nova do Carvalho a Lisbona

Una classifica stilata dalla prestigiosa testata giornalistica statunitense “New York Times” elenca le 12 vie pedonali più belle d’Europa e, in Italia, ne abbiamo una assolutamente meritevole. Si trova a Milano, scopriamo di quale si tratta.

La VIA pedonale di MILANO inserita dal New York Times tra “le 12 più BELLE d’EUROPA”

# Molte caratteristiche sono comuni tra le vie più delle d’Europa

A contendere lo scettro di più bella sono altre 11 vie sparse in Europa, ognuna con diverse caratteristiche architettoniche ma tutte accomunate dalla presenza di locali tipici e luoghi artistici. Il lungo fiume Akerselva, a Oslo, che alterna parchi alle zone abitate, Pimlico road a Londra, lussuosa via zona Westminster che sembra essersi fermata agli inizi del ‘900, Grosser Muristalden a Berna, unica a non poter vantare locali ma che consente una vista meravigliosa sul fiume Aar, e poi via per Istanbul, Madrid, Praga e altre città europee.

# Particolarità uniche di Ripa di Porta Ticinese, l’unica via italiana presente 

Credits decocinaelaprendiz IG – Ripa di Porta Ticinese

Quello che vogliamo sottolineare è la presenza della via milanese, una delle più tipiche e fotografate, ormai si dice instagrammate, di Milano e probabilmente nel mondo. Qui è possibile gustare qualunque piatto italiano con le varianti create da vari cuochi e chef, ci si può coccolare e far viziare dalla colazione al bicchiere della staffa prima di rincasare, si possono vedere albe e tramonti mozzafiato. E’ certamente una delle vie più multietniche esistenti data la presenza di persone, specie universitari, provenienti da ogni angolo del pianeta, si ascolta musica, si passeggia, si conosce e ci si innamora come in nessun altro posto, almeno in Italia.


# Forse limitativo essere citata tra le più belle in Europa

Foto di Rodrigo Martins (@rodrigomartins.it)
Foto di Rodrigo Martins (@rodrigomartins.it)

Una via che è affascinante in ogni stagione, che vede scorrere nel Naviglio pesci, anatre, cigni e qualche airone, vede navigare imbarcazioni compresa una gondola (non ha sbagliato strada…), una via che ha i suoi abitanti e i suoi personaggi, da artisti a sportivi a “santi protettori” che si prendono cura della vie e delle acque di questa zona sempre più apprezzata e conosciuta nel mondo. Senza nulla togliere a Rua Nova do Carvalho di Lisbona o alla viennese Kärntner Strasse, Graben e Kohlmarkt possiamo tranquillamente affermare che Ripa di porta Ticinese ha assolutamente meritato di essere tra le vie pedonali più belle in Europa e, secondo noi, nel mondo.

 
 
Fonte: Zingarate

Continua la lettura con: La VIA VANDELLI: una tra le PIÙ SUGGESTIVE d’EUROPA

ROBERTO BINAGHI

Copyright milanocittastato.it



Riproduzione vietata al sito internet che commette sistematica violazione di copyright appropriandosi di contenuti e idee di altri senza citare la fonte

Leggi anche: Elezioni Milano, il partito dei cattolici sta con Beppe Sala? Da CL a Sant’Egidio, il documento unitario della Diocesi

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social. Riservato agli iscritti della newsletter: inviti a eventi, incontri e feste organizzati o promossi da Milano Città Stato

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità. 


Articolo precedenteLe 7+1 SPIAGGE ITALIANE che sembrano i CARAIBI
Articolo successivoNelle metro in Giappone le CARROZZE ROSA per le DONNE. Un’idea per Milano?
Nato a Milano il 25 agosto 1965. Sin da bambino frequento l’azienda di famiglia (allora una tipografia, ora azienda di comunicazione e stampa) dove entrerò ufficialmente a 17 anni. Diplomato Geometra all’Istituto Cattaneo a 27 anni e dopo aver abbandonato gli studi grafici a 17, mi iscrivo a Scienze Politiche ma lascio definitivamente 2 anni dopo per dedicare il mio tempo libero alla famiglia e allo sport. Sono padre di Matteo, 21 anni, e Luca, 19 anni. Sono stato accanito lettore di quotidiani e libri storico-politici, ho frequentato gruppi politici e di imprenditori senza mai tesserarmi, per anni ho seguito la situazione politica italiana collaborando anche con L’Indipendente allora diretto da Vittorio Feltri e Pialuisa Bianco (1992-1994). Per questioni di cuore ho iniziato a seguire il mondo del basket dilettantistico ricoprendo il ruolo di dirigente della società Ebro per oltre 10 anni e della Bocconi Basket FIP dal settembre 2019 (ruolo che ricoprirò anche per la prossima stagione). Nel corso degli anni ho contribuito allo sviluppo di alcune start-up e seguito alcuni progetti di mia ideazione che hanno come obiettivo la rivalutazione del patrimonio meneghino oltre che un chiaro interesse sociale.