La STAZIONE SEGRETA di New York: la più bella anche se IMPOSSIBILE

Era Il "Gioiello della Corona", da dove è partita la prima corsa della metro. Anche Milano ha la sua stazione fantasma

credits: @traveling_the_world su IG

Sono circa 5,5 milioni i pendolari newyorchesi che utilizzano la metropolitana ogni giorno. Ma forse non tutti sono a conoscenza di un luogo misterioso e inaccessibile che si cela da più di cent’anni. Scopriamo di che cosa si tratta.

La STAZIONE SEGRETA di New York: la più bella anche se IMPOSSIBILE

# La prima metropolitana fuori dall’Europa

credits: Il Lato Positivo su YouTube

New York, 1904.  Viene costruita la prima metropolitana fuori dall’Europa. Per utilizzarla si paga un nichelino. Furono 15.000 le persone che si recarono all’entrata di City Hall per essere i primi a viaggiare sui vagoni. La stazione da cui è partita la prima corsa era un autentico gioiello. 


# Il “Gioiello della Corona”

credits: @architecturalvisits su IG

La stazione era chiamata “Il gioiello della corona” per la sua posizione particolare: si trovava proprio sotto al municipio di Manhattan e da qui è partita la prima corsa. La stazione di City Hall è considerata un capolavoro per la sua architettura straordinaria.

Ciò che colpisce maggiormente sono i suoi soffitti a volta decorati con graziosi lucernai che permettevano d’inondare di luce naturale la stazione della metro. Dove la luce non arrivava, sono stati installati dei grossi lampadari dorati che hanno impreziosito ulteriormente il suo interno. Un ulteriore elemento caratteristico di questa stazione sono le piastrelle verde smeraldo.

# La stazione FANTASMA: chiusa perchè “curva”

credits: @kerrybhoy65 su IG

Nonostante la sua bellezza, questa stazione metropolitana è ormai in disuso da molti anni (dal 1945) ed è diventata a tutti gli effetti una stazione fantasma. Cosa ha portato alla chiusura di questa stazione?



Le ragioni sono molteplici, ma quasi tutte legate a questioni di praticità: la stazione non era dotata di tornelli e di conseguenza era difficoltoso per le persone potervi accedere. Inoltre, la stazione non aveva un binario per il treno espresso e così erano poche le persone che vi accedevano. Preferivano recarsi direttamente alla stazione di Brooklyn Bridge, a pochi isolati per poter usufruire di quel servizio. Infine, i vagoni della metropolitana col tempo sono stati modificati, diventando più lunghi, e per questa ragione non potevano più viaggiare in quella stazione per la sua caratteristica piattaforma curva.

# Un luogo INACCESSIBILE… o quasi.

credits: Il lato Positivo su youtube

La stazione nascosta è oggi considerata un luogo inaccessibile, ma in realtà un modo per accederci esiste. È possibile accedervi solo in determinate circostanze, ovvero è necessario diventare membri del New York Transit Museum e partecipare alle guide organizzate.

# Anche Milano ha la sua STAZIONE FANTASMA

credits: Milano Life

Anche a Milano ha la sua personalissima stazione fantasma e si trova in Corso Sempione. Lì giacciono i resti di quello che un tempo era il capolinea della linea ferroviaria che collegava Milano e Gallarate alla fine dell’Ottocento. La stazione fu demolita ma come testimone della stazione, è rimasto un vecchio respingente ferroviario.

Continua a leggere con: Inaugurata la STAZIONE FANTASMA: si scende dal treno e ci ritrova in MEZZO al NULLA

SELENE MANGIAROTTI

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.