I 10 SOFFITTI più SPETTACOLARI al MONDO

Certe meraviglie si possono scoprire solo con il naso all’insù

Credits amedeo_grisi IG - Castello di Samezzano

“Cammina con la schiena dritta, fissa davanti a te”, “non guardarti la punta dei piedi” sono tutti insegnamenti preziosi. Certe meraviglie si possono scoprire solo con il naso all’insù ed è proprio quello che faremo oggi.

I 10 SOFFITTI più SPETTACOLARI al MONDO

#1 Castello di Sammezzano, Reggello (FI) – italia

Credits amedeo_grisi IG – Castello di Samezzano

Il soffitto della Sala dei Pavoni è ipnotico. Voluto così da un visionario Ferdinando Ximenes d’Aragona che – sebbene non avesse mai visto l’oriente – ha immaginato ed ispirato uno scenario da mille e una notte. Intorno al Castello aleggia anche un’aura di magia e mistero, che si aggiungono allo spettacolare soffitto della Sala dei Pavoni, per una visita fuori dagli schemi.


#2 Cattedrale di Ely, Cambridgeshire – Inghilterra

Credits ben_explores_1988 IG – Cattedrale di Ely

Parliamo di una imponente cattedrale, meta ogni anno di centinaia di migliaia di visitatori. Stilisticamente presenta dettagli di vero prestigio, tra cui una torre ottagonale con un faro/lucernario che svetta sul complesso. Ammirata dal basso delle navate verso l’alto del lucernario, la torre appare come una gigantesca stella a otto punte; tutto l’aspetto e l’illusione sono merito del falegname Royal William Hurley, mentre il capolavoro si pregia di essere una delle maggiori opere di ingegneria strutturale di tutto il Medioevo.

#3 Solna, la metropolitana di Stoccolma – Svezia

Solna Centrum Linea Blu

La metro di Stoccolma è nota per essere la galleria d’arte più lunga del mondo, in quanto ogni fermata dei suoi 110 km di estensione, è decorata con opere d’arte e installazioni. Il soffitto di roccia della fermata Solna Centrum, è stato dipinto di rosso dagli artisti Anders Åberg e Karl-Olov Björk, l’opera intende regalare un viaggio ancestrale ai viaggiatori che risalgono in superficie dalle scale mobili. Altre fermate sono decorate con mosaici, dipinti e sculture, per un viaggio tutto da ammirare.

#4 Grand Central Station, NYC – USA

Credits mermaidssoulproductions IG – Grand Central Station

Il soffitto della lobby della Grand Central di New York, è un delicato dipinto a tema zodiacale, realizzato del pittore francese Paul Cesar Helleu nel 1912 ed ispirato ad antiche mappe astrologiche risalenti al Medioevo. L’opera ha uno “sporco” segreto: soffitto e dintorni della hall risalgono all’inizio del ‘900 e da allora tra inquinanti della Grande Mela e fumo di sigaretta, il bel dipinto è stato “soffocato” da una coltre nera di fumo. Un restauro durato due anni lo ha riportato alla vita di tutti i giorni.



#5 Moschea di Shah, Isfahan – Iran

Credits churchmypassion IG – Moschea di Shah

La cupola della Moschea di Shah è interamente decorata da tessere colorate, a mosaico. La tecnica risale alla fine del 1500 e la cupola, opera del maestro Rezza Abbasi, riflette la luce all’interno creando una serie di giochi di luce suggestivi.

#6 Chiesa di S. Ignazio, Roma – Italia

Credits edoardobidini IG – Chiesa di Sant’Ignazio

Architettonicamente parlando, la cupola della chiesa di S. Ignazio è in grado di regalare un virtuosismo prospettico, grazie alla magia creata dall’architetto Andrea Pozzo. Posizionandosi in un punto esatto del pavimento sottostante, opportunamente indicato, è possibile avere la visione completa della cupola con il tamburo sorretto dalle colonne.

#7 Palazzo Topkapi, Istanbul – Turchia

Credits sehri.esha IG – Palazzo Topkapi

Tutto Palazzo Topkapi non ha bisogno di presentazioni: ricco di terrazzi e cortili, harem e labirinti di chiostri, è un vero e proprio museo a cielo aperto. I soffitti del Palazzo Topkapi sono patrimonio dell’Unesco e fanno parte di un complesso giro museale di Istanbul.

#8 Monastero di Jeronimos, Lisbona – Portogallo

Credits hobbitrip IG – Mosteiro dos Jerónimos

Un salto nel capolavoro di arte manuelina portoghese, uno dei più grandi ed importanti del mondo. Il soffitto è un omaggio di Re Manuel I, fatto realizzare per il ritorno di Vasco De Gama dopo aver scoperto e tracciato la rotta per le Indie occidentali

#9 Tempio del cielo, Pechino – Cina

Credits st_emiliano IG – Tempio del cielo

Il Tempio del Cielo è un edificio religioso risalente alla dinastia Ming, ottenuto con una serie di strutture che ne fanno un complesso imponente. Sono tre gli edifici principali: l’altare circolare, che è uno dei soffitti più belli del mondo, insieme al Tempio del Dio dell’Universo e la Sala della Preghiera per i Buoni Raccolti.

#10 Cappella Sistina, Roma – Italia

Credits fabio_insta88 – Cappella Sistina

Capolavoro assoluto di Michelangelo e dell’arte italiana in generale. La volta, lunga circa 40 metri per 13 di larghezza, è affrescata con il ciclo di dipinti realizzati nel 1500 dal Buonarroti, raffiguranti la Genesi, la Creazione e la caduta dell’uomo, per oltre 300 figure rappresentate in questa eccellenza numero uno al mondo.

Fonte: Zingarate

Continua la lettura con: La SCALINATA delle opere d’ARTE: la più bella d’Italia

LAURA LIONTI

Riproduzione vietata al sito internet che commette sistematica violazione di copyright appropriandosi di contenuti e idee di altri senza citare la fonte

Leggi anche: Pnrr, 80 miliardi in Bandi per Regioni ed Enti locali. Sanità? 4 mld a digitalizzazione. Rischi? Le scadenze

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social. Riservato agli iscritti della newsletter: inviti a eventi, incontri e feste organizzati o promossi da Milano Città Stato

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.