Lampioni stradali per caricare le auto elettriche

In un momento in cui si parla tanto di auto elettriche e del problema di dove installare nuove centraline in città, una soluzione semplice e geniale arriva dalla Germania. Sono passati tre anni da quando una startup tedesca, Ubitricity, ha presentato l’idea di creare un sistema per cui lampioni della città non servissero solo a erogare energia luminosa, ma che fossero anche carica batterie a emissioni zero per le auto elettriche.

Il progetto era interessante per diversi motivi.

  1. Innanzitutto perché si parla di innovazione e sostenibilità con un progetto per una grande città.
  2. Quindi, un progetto interessante, dallo zero impatto ambientale ma dal grande impatto sociale: l’applicazione di una piccola scatola metallica al lampione e la presenza di una presa elettrica avrebbero reso più facile l’operazione della ricarica delle auto elettriche, creando una pratica e dunque spezzando quella indole pigra di alcuni intimoriti dall’uso di veicoli elettrici solo per la difficoltà delle sorgenti di ricarica
  3. Perché il progetto si proponeva come innovativo e pure facile da usare. Oltre al focus ambientale e dell’elettrico, proponeva anche un sistema di pagamento con apposita carta, da saldare online in un secondo momento (simile a quelle usate a Milano per il car sharing).
  4. E vogliamo metterci l’affare economico? Riportava ilmitte.com nel 2013: “secondo l’azienda, le centraline applicate ai lampioni costeranno all’amministrazione decisamente meno rispetto alla costruzione di nuove stazioni di ricarica. Trecento euro anziché quasi diecimila”.

“A Berlino la sperimentazione è iniziata: i primi convertitori di Ubritricity sono installati su circa 100 lampioni cittadini con l’ambizione di arrivare a circa 800 punti di ricarica per auto elettriche verranno installati entro la fine del 2015. Una rivoluzione in vista?” (Fonte: Ilmitte.com)

Il 16 marzo 2016 il progetto pilota è stato lanciato a Iserlohn e Stadtwerke a Berlino , dopo il finanziamento ottenuto dal Ministero Federale dell’Economia a marzo 2015. Ogni automobilista o motociclista dotato di una vettura elettrica, in Germania, può utilizzare il ‘cavo intelligente’ che, traduciamo da ecomento.tv, ‘contiene tutta la tecnologia per il controllo qualità, la misurazione e il trasferimento dei dati e, quindi, costituisce il cuore del sistema’.

Come funziona lo si vede in questo video.

Speriamo presto questo sistema semplice e rivoluzionario lo si possa introdurre a Milano. Dove i lampioni non mancano.

Per approfondire l’argomento: www.ubitricity.com

 

Foto dal web