L’erede del Concorde: il JET SUPERSONICO potrà volare da Milano a Londra in 30 MINUTI

Sarà più fortunato del suo predecessore? Sfonderà il muro del suono. Quando partiranno i primi voli

Credits: aircraftinteriorsintarnational.com

A differenza del suo predecessore, sarà un jet privato e viaggerà a una velocità inferiore pur infrangendo il muro del suono. Quando partiranno i primi voli.

L’erede del Concorde: il JET SUPERSONICO potrà volare da Milano a Londra in 30 MINUTI

# Più lento del suo antenato, sfonderà comunque il muro del suono: 1.610 km/h

Credits: aerionsupersonic.compersonic.com

Il jet supersonico è stato sviluppato dalla società Aerion Corporation, fondata da Robert Bass nello Stato americano del Nevada, in collaborazione con Airbus. Il nome dell’erede del Concorde è AS2 anche se rispetto al suo “predecessore”, che raggiungeva i 2.179 km orari, viaggerà “solo” alla velocità Mach 1.4: circa 1.610 chilometri orari, comunque oltre la velocità del suono. Da Milano a Londra si impiegherebbero appena 30 minuti. L’altra differenza con l’areo anglo-francese è che sarà un jet privato.


# Interni di extra-lusso con le più avanzate tecnologie

Credits: aerionsupersonic.com – Interni Jet

L’AS2 è stato pensato per trasportare 8-10 passeggeri, con un design di lusso sostenibile, sedili proprietari di Aerion, cabina insonorizzata e climatizzatore, connettività ad alta velocità, ambiente full digital, illuminazione OLED avvolgente e cucina completa con suite di elettrodomestici di ultima generazione.

# La produzione dei velivoli inizierà nel 2023. Il primo volo nel 2027

Credits: aerionsupersonic.com – Aerion Park

La costruzione dei velivoli inizierà nel 2023 all’interno dell’Aerion Park della società, in Florida, un campus integrato per la ricerca, la progettazione, la produzione e il supporto degli aerei supersonici di Aerion. Una produzione che sarà il più possibile attenta all’ambiente, il centro infatti sarà alimentato tramite energia, ridurrà al minimo le emissioni inquinanti e impiegherà un sistema di riciclo dell’acqua. L’As2 sarà il primo velivolo progettato per accettare carburanti sintetici ingegnerizzati per ridurre l’impatto inquinante.

Sempre da qui nel 2025 decolleranno i jet per i primi voli di prova. Il primo volo con passeggeri è invece programmato nel 2027 dalla pista dell’aeroporto di Orlando Melbpurne che verrà realizzata accanto all’Aerion Park.



Ecco come sarà in volo:

 

Fonti: Viaggi News, Aerionsupersonic

Continua la lettura con: In arrivo il TRENO veloce 800 KM/H: da Milano si arriverebbe a Napoli in un’ora, a Venezia in 15 minuti

FABIO MARCOMIN

Riproduzione vietata al sito internet che commette sistematica violazione di copyright appropriandosi di contenuti e idee di altri senza citare la fonte

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social. Riservato agli iscritti della newsletter: inviti a eventi, incontri e feste organizzati o promossi da Milano Città Stato

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.


Articolo precedenteVIVERE come TARZAN nel VILLAGGIO sugli ALBERI
Articolo successivoIl grande esorcismo per sconfiggere il terrore
Fabio Marcomin
Laurea in Strategia e Comunicazione d’Impresa a Reggio Emilia, ICT & Marketing è il mio background. Curioso del futuro e delle tecnologie più innovative: Bitcoin, cryptovalute e blockchain sono le parole che mi guidano da alcuni anni. Dal 2012 a Milano, per metà milanese da parte di madre, amante della città e appassionato di trasporti e architettura: ho scelto Milano per vivere e lavorare perché la ritengo la mia città ideale.