Le TANGENZIALI sempre più INGOLFATE: 5 proposte per ridurre il traffico

Le soluzioni che potrebbero risolvere questo problema decennale

Credits Cipe-Urbanfile - Flussogramma 2012

Nel gruppo Cantiere Urbanfile viene posto il problema del traffico della Città Metropolitana, esponendo come base di analisi un documento che riporta il Flussogramma 2012 relativo all’intasamento nelle ore di punta sulle tangenziali milanesi. Ecco alcune delle proposte più interessanti, emerse dalla discussione, che potrebbero essere utili a risolvere il problema del traffico di Milano.

Le TANGENZIALI sempre più INGOLFATE: 5 proposte per ridurre il traffico

# Il traffico nelle ore di punta sulle tangenziali milanesi è sempre più insostenibile

Credits Cipe-Urbanfile – Flussogramma tangenziali Milano 2012

Il traffico nelle ore di punta è insostenibile in quasi tutti i tratti delle tangenziali che circondano Milano, come emerge dal documento del Flussogramma del 2012. Una situazione probabilmente peggiorata negli ultimi anni vista anche la riduzione della mobilità su trasporto pubblico nella Città Metropolitana, sia per chi si muove dalla città verso l’esterno che viceversa, a causa del decadimento della qualità del servizio ferroviario regionale e suburbano e in ultimo anche in conseguenza della pandemia da Covid-19 che ha provocato uno spostamento dell’utenza verso il trasporto privato. Vediamo le proposte più significative emerse dalla discussione sul gruppo Cantiere Urbanfile.

#1 Concludere la Tangenziale Nord

A52 – Tangenziale Nord

Sono decenni che sono in corso i lavori per la realizzazione della Tangenziale Nord, ma ad oggi manca ancora il tratto centrale e il collegamento tra tra A52 e le A50 e A51 è garantito al momento da due strade provinciali. “Concludere la Tangenziale Nord” potrebbe rendere più fluido il traffico almeno nella parte a nord della città.

Cit. Paolo Z.

Leggi anche: 7 cose che forse non sapevi delle TANGENZIALI di Milano

#2 Recuperare il ritardo accumulato nello sviluppo di metropolitane, passanti e linee suburbane

Pgt Moratti 2030

Accelerare sullo sviluppo di un sistema di trasporti nell’area metropolitana milanese in linea con le altre metropoli europee:
Recuperare il ritardo di 60 anni nello sviluppo di linee metro (dovrebbero essere oggi almeno 10 a Milano), di 40 anni nello sviluppo di passanti ferroviari (dovrebbero essere almeno 2 ora), di 30 anni nello sviluppo del sistema ferroviario suburbano (tutte le linee S attuali dovrebbero essere oggi almeno al quarto d’ora, oggi le migliori sono alla mezz’ora), di 40 anni nello sviluppo del sistema ferroviario regionale, di 40 anni nello sviluppo delle tranvie extraurbane in metro leggere (attualmente scelleratamente quasi tutte chiuse)”

Cit. Flavio C.

#3 Dare a Milano poteri da Città Stato per avere più risorse e realizzare velocemente altre 4-5 linee metropolitane e prolungamenti fuori città

Credits: brughierofutura.wordpress

La Città Metropolitana e il Comune di Milano dovrebbero essere amministrate da un unico ente: “Per cambiare la viabilità di questa città, Milano deve amministrare un comune ed una città metropolitana coerenti alle reali dimensioni urbane e metropolitane che effettivamente ha. In modo da poter amministrare più soldi e non incontrare la stupida resistenza locale. Poi dovranno costruire almeno altre 4/5 linee di metro e prolungare quelle che ci sono. Raggiungere per esempio Legnano, Monza, Lissone, San Giuliano (con l’Ikea), Cesano Maderno, Corsico, Concorrezzo, Rozzano, Trezzano.”

Cit. Alberto T.

#4 Sincronizzare le coincidenze dei mezzi pubblici e consentire il trasporto di biciclette su treni e pulmann

Credits: oltrepolombardo.com – Trenord

Sincronizzare le coincidenze del trasporto pubblico e consentire di portare a bordo le biciclette su tutti treni e pulmann: 
“Integrare
tra loro tutti i mezzi di trasporto esistenti e sincronizzarne le coincidenze, come inspiegabilmente riescono negli altri paesi. Qualsiasi treno e pullman deve poter trasportare biciclette private.”

Cit. Andrea L. M.

#5 Trasformare il ramo di Gessate di M2 in S e prolungarlo fino a Bergamo

Credits: wikipedia.org – M2 con nuova fermata

Il ramo M2 di Gessate andrebbe sbinato e trasformato in linea S con prolungamento fino a Bergamo:
“Sbinare la MM2
, lasciando metropolitana il ramo Cologno e trasformare in linea S il ramo Gessate e prolungarlo fino a Bergamo via Trezzo-Dalmine-Curno-BG ospedale, con frequenza ogni 15 min fino a Gorgonzola e ogni 30 da Bergamo, rimanendo in superficie ed innestandosi sulla linea di cintura in Sire Raul. La MM invece interrata da Gobba.”

Cit. Enrico B. 

Continua la lettura con: Gli INCUBI METROPOLITANI dei MILANESI

FABIO MARCOMIN

Riproduzione vietata al sito internet che commette sistematica violazione di copyright appropriandosi di contenuti e idee di altri senza citare la fonte

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social. Riservato agli iscritti della newsletter: inviti a eventi, incontri e feste organizzati o promossi da Milano Città Stato

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.


4 COMMENTI

  1. usare tutte le corsie che oggi vanno nelle due direzioni in una direzione unica , in senso orario o antiorario, in pratica 6 corsie che difficilmente anche chiudendone una o due creerebbero ingorghi

  2. C’è un’altra soluzione, a costo 0: CAMBIARE MENTALITA’ ED USARE LA BICICLETTA, come avviene su in Europa! Milano si vanta tanto di avere una mentalità più vicina all’Europa che a Roma: a me non sembra. Anche qui, come lungo tutta la Penisola, c’è il mito della macchina: la macchina come status sociale, “perchè più grossa è più importante sono”, come mezzo privato “per non stare assieme a gente che puzza o straccioni”, come vizio egoistico “perchè non c’ho voglia di aspettare i mezzi”, come rimedio alla pigrizia “te sei matto che mi faccio 500 metri a piedi per arrivare alla fermata”. Insomma, mentalità Itagliana! (la gl è volutamente polemica, per dare un tono dispregiativo).
    Non per autoincensirmi, ma io sono 10 anni che percorro la tratta Monza-Peschiera Borromeo (20 km x 2) rigorosamente in bicicletta e la mia vita è cambiata: sono molto più di buonumore rispetto a prima quando andavo coi mezzi, più rilassato e mi piace qualche volta fare gli sberleffi agli automobilisti fermi in coda.
    La maggior parte dei pendolari che convergono su Milano abitano a non oltre 20 km dalla Madunina: ebbene 20 km nella nostra pianura padana si fanno tranquillamente in un’oretta di bicicletta, senza andare a pensare a lavori fantascientifici dai costi astronomici. Tutti in sella già da domani mattina!!!
    Ah dimenticavo: piste ciclabili? Ma per favore…. esiste già il codice della strada a tutela di chi viaggia, a prescindere dal mezzo che sceglie. Non servono percorsi di dubbia reale utilità che finiscono poi per essere un problema, più che una risorsa.

  3. Certo siamo ancora molto indietro sia con le strade sia con i collegamenti ferroviari per ridurre il traffico e decongestionare le tangenziali di Milano. Spero che le nuove amministrazioni locali prendano sul serio questo problema per ridurre traffico e inquinamento e per dare un vero futuro verde a Milano e a tutti i paesi che lo circondano

  4. Certo siamo ancora molto indietro sia con le strade sia con i collegamenti ferroviari per ridurre il traffico e decongestionare le tangenziali di Milano. Spero che le nuove amministrazioni locali prendano sul serio questo problema per ridurre traffico e inquinamento e per dare un vero futuro verde a Milano e a tutti i paesi che lo circondano.

Comments are closed.