I LUOGHI IMPERDIBILI a Milano (secondo Vogue Francia)

La Bibbia dello stile mondiale ha scelto i luoghi supertop di Milano.

0
fourseason spa

La Bibbia dello stile mondiale ha scelto i luoghi supertop di Milano. “La città pullula di luoghi innovativi da esplorare”. Riproponiamo la selezione di Vogue.

I LUOGHI IMPERDIBILI a Milano secondo Vogue

Alberghi

sister hotel

The Sister Hotel
“Con solo nove suite, con un arredamento sofisticato senza mai essere pomposo, i viaggiatori potranno godersi la vita”. Via Scaldasole 7.

Senato Hotel
“L’arredamento firmato dall’architetto Alessandro Bianchi, riuscito mix di materiali nobili (marmo, ottone, legno e velluto) e colori preziosi (nero opaco, verde bottiglia e oro). Il tutto impreziosito da pezzi unici firmati da talenti locali (fiori di Rosalba Piccinni, luci di Bottega Gadda tra cui l’incredibile parete di rame di ginko)”

Hotel Bulgari
“Con il suo giardino privato, le sue accoglienti camere e la sua spa Zen vestita di mosaico dorato e onice verde, l’ospite di Bulgari si ritrova in una bolla di benessere, protetta dai rumori della città”

Caffé e pasticcini

fondazione prada - Ristorante Luce
fondazione prada – Ristorante Luce

Bar Luce
“Nel cuore della Fondazione Prada, questo affascinante caffè tipicamente milanese è stato aperto nel 2015. In un arredamento sapientemente kitsch, con mobili in pelle pastello, jukebox retrò e flipper, il posto è come l’universo cinematografico a colori realizzato dal suo illustre designer Wes Anderson”

I Libri di Milano Città Stato a casa tua: scopri come fare

Marchesi
“Una vera istituzione milanese, acquisita da Prada nel marzo 2014, Marchesi ha aperto un secondo negozio di Via Monte Napoleone a Milano. La famosa pasticceria milanese è ricca di biscotti, panettoni, castagne, cioccolatini pralinati, mandorle zuccherate colorate…”

 

Ristoranti

migliori rooftop
Credits: ceresio7.com

Ceresio 7
“Per godere di uno dei panorami più belli di Milano, vai al Ceresio 7, la sede di Dsquared2. Un ristorante, una palestra e una piscina sul tetto del palazzo, che attirano la Milano bene alla ricerca di una cucina raffinata e di cocktail fruttati”

Iyo Aalto
“Ristorante giapponese decorato dall’architetto Maurizio Lai, con colori naturali e mobili raffinati, un bancone di sushi che può ospitare 8 visitatori”

Cracco
“In cima alla lista dei luoghi imperdibili di Milano, la Galleria Vittorio Emanuele II ha un nuovo ristorante dal 2017. Guidato da Carlo Cracco, il luogo decorato dallo Studio Peregalli si estende su tre piani”

The Manzoni
“Il nuovo ristorante di Tom Dixon a Milano. Inaugurato prima dell’estate, vicino al famoso Teatro alla Scala, questo tempio del design funziona come uno showroom in cui tutto è potenzialmente in vendita”

Il Salumaio di Montenapoleone
“Situato di fronte al Four Seasons Hotel, Il Salumaio di Montenapoleone è famoso per il suo grazioso cortile nascosto all’interno del Palazzo Bagatti Valsecchi. Nel menu? Grandi classici della cucina italiana arricchiti con prodotti freschi.”

Carlo e Camilla a Segheria
“Un unico tavolo a forma di croce posto nel mezzo di una grande stanza che ricorda una fabbrica abbandonata. Il menù propone grandi classici rivisitati.”

U Barba
Piatti della cucina genovese “gustati in un’affascinante cornice retrò, dotata di lunghi tavoli in legno, illuminati da lampade industriali e circondati da bauli vintage e vespa vintage.”

Pizza Am
“Pizza fine e croccante, costellata di prodotti italiani freschi al 100%: basilico, burrata cremosa, prosciutto di Parma, melanzane grigliate … Un must”

Bar e club

pacifico

Pacifico
“Pacifico ha aperto le sue porte nel cuore di Brera. Creato da Marsica Fossati, questo ristorante con influenze peruviane ha uno dei bar più belli della città con divani in velluto color anice, lampade grafiche dorate e pareti vestite con carta da parati Hermès”

Armani / Privé
“In combinazione con il ristorante giapponese Armani / Nobu, questo nuovo spazio è stato pensato come il luogo perfetto per bere un drink e incontrarsi dopo cena”

Torre
“Al sesto piano della torre della Fondazione Prada, popolato da opere d’arte firmate Jeff Koons e sculture di Lucio Fontana, su poltrone sovietiche, attorno ai tavoli Tulip di Eero Saarinen. Senza dimenticare la vista spettacolare da ammirare anche al bar, che si apre su una terrazza, con un negroni in mano.”

Musei, ville e gallerie d’arte

Fondazione Prada

“Oltre alla sua sofisticata selezione di opere contemporanee di artisti italiani e internazionali, il luogo ospita attualmente fotografie di Ryan McGinley , Izumi Miyazaki e Joanna Piotrowska”

Galleria Massimo di Carlo a Casa Corbellini-Wassermann

“In una città in cui i musei brillano di classicismo e in cui le gallerie d’arte tendono a essere soppiantate da fondazioni private, la Galleria Massimo de Carlo è uno dei pionieri dell’arte contemporanea a Milano”

Lia Rumma

Lia Rumma ha aperto un nuovo spazio su tre piani a Milano, dove espone, tra gli altri, gli artisti Vanessa Beecroft , Victor Burgin , Kosuth , Spalletti e Kentridge . Un posto bellissimo che riunisce il meglio dell’architettura contemporanea in città.”

 

Museo del Novecento

“Raccoglie alcuni dei dipinti più belli dell’ultimo secolo. Opere di Lucio FontanaVassily Kandisky o Marino Marini .

 
 

Villa Necchi

“Ideale per rilassarsi, sorseggiando un tè a bordo piscina o al campo da tennis, Villa Necchi è una vera oasi a due passi da Milano”

 

Negozi

Hoepli

“Fondata nel 1870 da Ulrico Hoepli , questa affascinante libreria è considerata la più antica di Milano”

10 Corso Como
“Il concept store italiano più famoso è stato fondato da Carla Sozzani” (…) “mescola sala da tè, boutique di moda, sala espositiva e libreria.”

 

Cavalli e Nastri

“Offre una raffinata selezione di abiti e accessori vintage delle principali case di moda, ma anche di piccoli designer milanesi”

 

Bernardini

“Valigie Hermès o Goyard , orologi vintage (Breitling Seventies, Rolex in oro giallo, ecc.), Preziosi gemelli … Bernardini è pieno di pepite di puro lusso, riunite in un negozio di Corso Magenta”

Baxter Cinema

“Trasformato in uno showroom di design, il locale si estende ora su due piani. Un angolo dedicato ai mobili di fascia alta, un bar alla moda, una libreria raffinata o persino una sala di proiezione, tutto respira design”

Indirizzi di bellezza

fourseason spa

La spa del Four Seasons Milano

“Con la sua piscina, le cabine XXL e i soffitti a volta del XIX secolo, la spa Four Seasons , progettata da Patricia Urquiola, si distingue immediatamente come una delle più mozzafiato della città.

L’Officina Profumo Santa Maria Novella

“Fondata oltre otto secoli fa a Firenze, L’Officina Profumo Santa Maria Novella rimane un indirizzo imperdibile a Milano. La ragione? I suoi favolosi prodotti di bellezza, che sono ancora oggi prodotti secondo i processi artigianali stabiliti dai monaci domenicani”

Qui l’articolo completo in originale di Vogue: Milan: guide express de nos adresses préférées

MILANO CITTA’ STATO

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/


Articolo precedente7 MERAVIGLIE ALTERNATIVE dell’EMILIA ROMAGNA
Articolo successivoEnrico BERUSCHI… e allooora???