🔴 Ripartono i LAVORI per il PROLUNGAMENTO della M1 verso MONZA

Arriva la svolta per la Salerno-Reggio Calabria del nord?

0
Roberto di Milano FB - Cantiere Bettola

Una nuova puntata nell’annosa vicenda riguardante il prolungamento della linea rossa di altre due fermate a nord. Dopo oltre 12 anni dall’avvio dei lavori, intervallati da diversi stop, il cantiere è tornato operativo. Sarà la volta buona?

Ripartono i LAVORI per il PROLUNGAMENTO della M1 verso MONZA

# Tornato operativo il cantiere per la stazione di testa

Roberto di Milano FB – Cantiere Bettola

Un cantiere eterno, una piccola Salerno-Reggio Calabria del nord. I lavori per il prolungamento della linea M1 sono stati avviati oltre 12 anni fa, il tratto avrebbe dovuto aprire per Expo 2015, ma a causa di diversi stop per fallimenti delle aziende incaricate, Covid e altri intoppi burocratici è ancora lontano da essere terminato. Nei giorni scorsi è finalmente tornato operativo, sperando sia la volta buona, con le prime gru posizionate nell’area. A sbloccarsi è stata la partita con la società privata, una delle proprietà dell’area ex Auchan, che avrebbe dovuto costruire il nuovo mega centro commerciale e le opere propedeutiche della stazione di testa.

Leggi anche: Il CENTRO COMMERCIALE FANTASMA sopra la futura stazione della METRO di Milano

# Potrebbe rientrare l’azienda incaricata di costruire la linea

Credits: urbanfile.org – Prolungamento M1 Monza-Bettola

Proprio a causa dell’eccessiva onerosità dell’appalto, a causa delle lungaggini che non dipendevano dalla società ma dal fermo dei lavori alla stazione di testa, l’azienda De Sanctis, incaricata per la costruzione della linea, aveva risolto anticipatamente il contratto. Ora potrebbe rientrare e, come spiega l’assessore all’Urbanistica e alla Mobilità Antonio Lamiranda, evitare così di dover ricorrere ad un nuovo appalto allungando i tempi almeno di ulteriori 6 mesi.

Hub m1-m5 a Monza Bettola

Il contratto di appalto per l’intero cantiere dovrebbe essere firmato a breve. Una notizia positiva anche per i lavori di prolungamento della linea lilla dato che proprio alla futura stazione capolinea della M1 è previsto l’interscambio con la M5 diretta al Polo Istituzionale di Monza Brianza. Il prolungamento, ricordiamo, ha una lunghezza di 1,9 km e prevede due fermate: Sesto Restellone e Cinisello/Monza Bettola al confine tra il Comune di Cinisello Balsamo e Monza. 

I Libri di Milano Città Stato a casa tua: scopri come fare

Leggi anche: METRO Kafkiana: la M1 a MONZA slitta al 2026

# Il nodo extra costi: mancano 30 milioni di euro

Credits stedase IG – Sesto Restellone

Rimane però ancora una questione da risolvere, quella degli extra costi causati dall’adeguamento dei prezzi acuito dalla recente crisi energetica: mancherebbero all’appello 30 milioni di euro in base alle stime dell’amministrazione di Sesto San Giovanni. L’assessore all’Urbanistica e alla Mobilità Antonio Lamiranda ha chiesto quindi al Comune di Milano un tavolo di aggiornamento per fare il punto sulle risorse e sul cronoprogramma. L’ultima previsione diceva estate 2027 per i primi viaggi fino al nuovo capolinea. Si riuscirà ad anticipare o almeno non andare oltre questa data?

Fonte: Il Giorno

Continua la lettura con: M1 a BAGGIO e METROTRANVIA Milano-limbiate: incontro Sala-Salvini. Ecco cosa accadrà

FABIO MARCOMIN

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/


Articolo precedenteI 100 SIMBOLI di MILANO
Articolo successivoPerché è stata costruita l’M5 PRIMA dell’M4? La MOTIVAZIONE e il CRONOPROGRAMMA dell’APERTURA FINALE
Fabio Marcomin
Giornalista pubblicista. Laurea in Strategia e Comunicazione d’Impresa a Reggio Emilia. Il mio background: informatica, marketing e comunicazione. Curioso delle nuove tecnologie dalle criptovalute all'AI. Dal 2012 a Milano, per metà milanese da parte di madre, amante della città e appassionato di trasporti e architettura: ho scelto Milano per vivere e lavorare perché la ritengo la mia città ideale.