Dentro la CHIESA DI SANTA GIUSTINA c’è una copia della Vergine delle Rocce

La Gioconda al Louvre, l’Ultima Cena a Santa Maria delle Grazie, il Salvator Mundi ad Abu Dhabi, la Dama con l’ermellino a Cracovia. Nella Chiesa di Santa Giustina a Milano Affori, una copia della Vergine delle Rocce.

Le tre versioni del dipinto: Louvre, National Gallery e Chiesa di Santa Giustina

Il celebre dipinto, di cui la prima versione è conservata al Louvre di Parigi, la seconda alla National Gallery di Londra, lo si scopre in dimensioni ridotte, una terza versione, all’interno della Chiesa di Santa Giustina a Affori, quartiere a nord-ovest di Milano.

Si tratta di forse la più emblematica delle opere di Leonardo che celebra il mistero di Maria e il suo ruolo nella redenzione del genere umano, attraverso l’incontro tra la Vergine, Cristo e San Giovanni, insieme all’arcangelo Gabriele.

Cena di gala? Referendum? Adesione all'associazione? Scuola di psicologia politica? Clicca per partecipare al grande sogno di Milano
Cena di gala? Referendum? Adesione all’associazione? Scuola di psicologia politica? Clicca per partecipare al grande sogno di Milano

Quello della Chiesa di Santa Giustina è forse il bozzetto della Vergine delle Rocce: un piccolo capolavoro, un dipinto a olio del 1503 circa, raffigurante il soggetto leonardesco, preparato per la scomparsa di San Francesco Grande, donato poi alla parrocchia di Affori dal cavaliere Luigi Taccioli, proprietario di Villa Litta.
L’opera preziosa, nascosta e protetta in un lungo ignorato dalle fonti e dalla critica, non è mai stata attribuita con certezza. Alcuni la attribuiscono a Marco d’Oggiono, pupillo di Leonardo, altri, nel corso del tempo, l’hanno attribuita allo stesso Leonardo e a Luini.

CHIESA DI SANTA GIUSTINAPotrebbe trattarsi di un lavoro a più mani: della terza copia della Vergine delle Rocce di Affori, Leonardo da Vinci avrebbe realizzato i volti di Maria e dell’Angelo, mentre il paesaggio il Luini. Allievi del Luini avrebbero poi completato l’opera.

Nel 1939 la copia della Vergine delle rocce della Chiesa di Santa Giustina fu esposta alla ‘Mostra di Leonardo da Vinci’ al Castello Sforzesco, poi richiesta a Parigi nel 1962 ed esposta nel Museo Poldi Pezzoli nel 1982 nella rassegna ‘Zenale e Leonardo’.
Il dipinto è ancora oggi oggetto di studi da parte di famosi critici d’arte. Consigliamo l’affascinante incontro con l’opera visitando la Chiesa di Santa Giustina di Affori.

SILVIA BOCCARDELLI

 

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

 

Leggi anche:
* 10 città stato del mondo che possono ispirare Milano
* E ora Milano Città Stato! Se non lo fa l’Italia, si può chiederlo all’Europa
* Milano Città Stato sarebbe un bene soprattutto per l’Italia
* Primo passo del consiglio comunale verso Milano Città Stato
* Corrado Passera: Milano Città Stato è il più interessante progetto che ci sarà in Europa nei prossimi anni
* “Proviamoci. Mi impegnerò personalmente”. Beppe Sala a Milano Città Stato

VUOI CONTRIBUIRE ANCHE TU A TRASFORMARE IN REALTA’ IL SOGNO DI MILANO CITTA’ STATO?
SERVE SCRIVERE PER IL SITO, ORGANIZZARE EVENTI, COINVOLGERE PERSONE, CONDIVIDERE GLI ARTICOLI, PROMUOVERE L’ISTANZA, AIUTARE O CONTRIBUIRE NEL FUNDING, TROVARE NUOVE FORME UTILI ALL’INIZIATIVA.
SE VUOI RENDERTI UTILE, SCRIVI A INFO@MILANOCITTASTATO.IT (OGGETTO: CI SONO ANCH’IO)

Come In Un Bosco

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here