DOVE viveva LEONARDO a MILANO? Oggi la sua CASA è sul MERCATO

Leonardo visse per circa 20 anni a Milano: pochi sanno dove abitava e che oggi la sua dimora può essere addirittura comprata

Credits dingding.yolanda IG - Giardino Cascina Bolla

Leonardo visse a Milano per circa 20 anni, il periodo più prolifico della sua carriera. Pochi sanno che oggi la sua abitazione può essere addirittura comprata. Scopriamo dove viveva e le prove che lo dimostrano.

DOVE viveva LEONARDO a MILANO? Oggi la sua CASA è sul MERCATO

# L’arrivo di Leonardo a Milano

Cavallo di Leonardo a Milano
Cavallo di Leonardo a Milano

Leonardo Da Vinci arrivò a Milano nel 1482 e ne restò subito affascinato per la sua modernità e apertura alle novità, sia tecnologiche che scientifiche. Leonardo nonostante sia conosciuto principalmente per le sue opere pittoriche, è stato un genio a tutto tondo, interessato anche a progetti scultorei, ingegneristici, architettonici e idraulici.


Quando arrivò a Milano capì che il clima culturale era molto diverso rispetto all’ambiente fiorentino e decise di lasciarsi ispirare dalla città meneghina per circa 20 anni, disseminando opere di vario grazie al supporto di Ludovico il Moro. Ma la domanda rimane irrisolta: dove visse per questo lungo periodo?

Leggi anche: Così Leonardo da Vinci riuscì a farsi assumere a corte

# Cascina Bolla: una casa di campagna oggi a pochi passi da City Life

credit: design.fanpage.it

Leonardo decise di abitare in campagna, a due passi dal centro. La casa in cui visse, chiamata Cascina Bolla, si trova oggi in piena città, in Via Paris Bordone 9, nel quartiere della ex Fiera. Secondo gli studi e i documenti raccolti dall’ingegner Camillo Rovizzani e il geometra Romano Pagnotti il Maestro avrebbe abitato qui mentre lavorava all’Ultima Cena nella basilica di Santa Maria delle Grazie.



# La proprietà si compone di una dimora di 1.000 mq immersa in parco di oltre 3.700 mq

Credits dingding.yolanda IG – Giardino Cascina Bolla

Da allora la cascina ha subito diversi passaggi di proprietà ma è riuscita nonostante incendi e guerre a mantenere il suo fascino quattrocentesco. Circondata anticamente da un fossato con muraglione, si accedeva tramite un ponte levatoio e un porticato ad archi a sesto acuto oggi andati persi. Sul lato orientale è tuttora esistente, e affrescata con un volo di uccelli, una torretta d’avvistamento. In origine la cascina era situata in campagna, immersa nella natura, ed era adibita sia ad abitazione che ad osteria. Oggi la proprietà si compone di villa padronale di circa 1.000 mq completamente indipendente, con annessa dependance, e di un parco di oltre 3.700 mq.

# La vigna di Leonardo

Andrea Cherchi – Vigna di Leonardo

La passione di Leonardo per la campagna era risaputa poiché la sua famiglia possedeva molti vigneti in Toscana. Proprio per questo suo attaccamento ai campi e alla terra, Ludovico il Moro per farlo sentire a casa gli regalò una vigna conosciuta oggi come Vigna di Leonardo, in Corso Magenta 65, sul lato opposto della strada rispetto a Santa Maria delle Grazie. Tornando all’antica Cascina Bolla, oggi sarebbe uno stabile molto chic a pochi passi da una delle zone più contese del capoluogo: City Life.

Leggi anche: La vigna di Leonardo

# C’era davvero un collegamento sotterraneo con il Castello Sforzesco?

Pinterest – @ingiroper0

Oggi della cascina restano solo poche parti originali: nel corso del tempo è stata più volte ristrutturata ma attorno alla sua struttura aleggiano alcune leggende. La più chiacchierata è sicuramente quella su un presunto collegamento sotterraneo con il Castello Sforzesco che però non è mai stata accertata. C’era davvero un passaggio segreto? La disputa tra gli storici prosegue e nemmeno gli attuali proprietari sono riusciti ad ottenere una risposta certa. Certo è che Leonardo aveva ottimi rapporti con la famiglia Sforza e che gli furono commissionati diversi lavori a corte.

Passaggio segreto a parte, oggi l’antica abitazione di Leonardo è in vendita, ma le trattative sono strettamente riservate. Il futuro acquirente avrà a disposizione una dimora da sogno dal valore storico inestimabile. 

 

Fonte: Milano Per Pochi

Continua la lettura con: Il paradiso a due passi da Milano: le CASCATE che incantarono LEONARDO da VINCI

FABIO MARCOMIN

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/