10 vocaboli per non fare la figura del pirla sulla barca

Le parole sono importanti per sottolineare la propria appartenenza a un determinato contesto. Per esempio se vado in val Trompia e dico belin subito mi sento fuori luogo.

Stessa cosa se vado in barca con gli amici e non conosco il gergo marinaresco.

barca

10 vocaboli per non fare la figura del pirla sulla barca

 

#1 Cazzare la randa non è un gioco erotico

Significa tendere una vela fino a quando non raggiunge la tensione necessaria per la navigazione.

 

#2 La poppa non sta davanti ma sta dietro

Lo so è contro intuitivo. Ma confermo che se sono due, in genere stanno davanti.

 

#3 La cambusa non è uno strumento musicale tipico

Ma quel luogo nella barca deputato alla conservazione e preparazione dei viveri. Per estensione sta a significare la cucina.

 

#4 Il cassero non è una cosa per fare il cemento armato

Ma è la parte sopraelevata del ponte. E il ponte non è quella cosa che collega due pezzi di montagna ma quella parte di nave dove ti stendi a prendere il sole.

 

#5 Le cime non sono quelle delle montagne

Bensì un tipo di corda presente sulle imbarcazioni.

 

#6 La bitta non è un formaggio della Valtellina

Né uno dei protagonisti di Camera Cafè. È una bassa e robusta colonna, che si trova sulle banchine dei porti e sui ponti delle imbarcazioni, ed alla quale vengono legati o avvolti i cavi d’ormeggio.

 

#7 La gassa non è un tipo di donna arrogante

Ma è un nodo arrogante. Con la gassa si può legare alla sedia una fidanzata troppo opprimente e sfruttare il tempo che impiegherà per liberarsi per uscire con gli amici.

 

#8 I nodi non sono solo con le corde

Ma è una velocità. Sono anche quelli che si formano tra i capelli quando la velocità è particolarmente elevata.

 

#9 Lo scirocco non è un tipo poco intelligente

Ma è un vento che viene dalla Siria. Invece la Volkswagen Scirocco viene dalla Germania.

 

#10 Il tender non è una canzone di Bobby Solo che cantava per rimorchiare

Ma è il rimorchio degli Yacht.

MILANO CITTA’ STATO

Leggi anche:
10 città stato del mondo che possono ispirare Milano
* E ora Milano Città Stato! Se non lo fa l’Italia, si può chiederlo all’Europa
Milano Città Stato sarebbe un bene soprattutto per l’Italia
Primo passo del consiglio comunale verso Milano Città Stato
Corrado Passera: Milano Città Stato è il più interessante progetto che ci sarà in Europa nei prossimi anni
“Proviamoci. Mi impegnerò personalmente”. Beppe Sala a Milano Città Stato

VUOI CONTRIBUIRE ANCHE TU A TRASFORMARE IN REALTA’ IL SOGNO DI MILANO CITTA’ STATO?
SERVE SCRIVERE PER IL SITO, ORGANIZZARE EVENTI, COINVOLGERE PERSONE, CONDIVIDERE GLI ARTICOLI, PROMUOVERE L’ISTANZA, AIUTARE O CONTRIBUIRE NEL FUNDING, TROVARE NUOVE FORME UTILI ALL’INIZIATIVA.
SE VUOI RENDERTI UTILE, SCRIVI A INFO@MILANOCITTASTATO.IT(OGGETTO: CI SONO ANCH’IO)