Il “PONTE dell’INFINITO”: l’opera faraonica sarà realizzata da un’azienda veneta (rendering)

Una opera colossale. Firmata dall'Italia. Ma perchè non riusciamo a fare qualcosa del genere sullo Stretto?

Credits: Skyscrapercity - Ponte dell'infinito

Il design del ponte è ispirato alle forme del simbolo matematico dell’infinito e sarà realizzato da un’azienda veneta. Ecco tutti i numeri di questa incredibile infrastruttura e quando verrà inaugurata.

Il “PONTE dell’INFINITO”: l’opera faraonica sarà realizzata da un’azienda italiana (rendering)

# L’aziende trevigiana Maeg sta realizzando l’iconica struttura che richiama il simbolo matematico dell’infinito

Credits: Skyscrapercity – Ponte dell’infinito 1

Il Shindagha Bridge è un nuovo ponte in costruzione sopra il torrente che scorre a Dubai. Realizzato dall’azienda di Treviso Maeg per la zona più antica della città, questa struttura sarà un vero capolavoro architettonico, che grazie al design ispirato alle forme del simbolo matematico dell’infinito diventerà un nuova icona dell’emirato riconoscibile in tutto il mondo. Il ponte fa parte dello Shindagha Corridor, esteso per 13 km, e consentirà di migliorare il flusso del traffico nei quartieri più antichi della città, potrà ospitare 24.000 veicoli in entrambe le direzioni, accogliendo anche il traffico marittimo all’ingresso del Dubai Creek di grandi navi e yatch.


# I numeri di questo progetto faraonico

Sarà un’opera faraonica da 12 corsie, 10 raccordi di superficie, lunga 300 metri e larga 22, posizionata a 15 metri di altezza sopra il livello del torrente Dubai Creek. L’opera architettonica sovrastante la struttura in cemento del ponte, l’arco dell’infinito, avrà una forma simile al simbolo matematico dell’infinito e sarà interamente in acciaio, composto da 46 segmenti che raggiungono un’altezza di 67 metri e una lunghezza di 135 metri. Saranno 2.400 le tonnellate di acciaio impiegate per la costruzione del ponte. L’investimento complessivo è di 394 milioni di AED, circa 90 milioni di euro, con inaugurazione programmata per il 2022.

Di fronte a opere del genere una domanda ci sorge spontanea: perchè se abbiamo aziende in grado di realizzare opere del genere, in Italia ancora manca un ponte sullo stretto?

 



Continua la lettura con: Il PONTE SOSPESO nel vuoto a forma di OCCHIO

FABIO MARCOMIN

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.