I POSTER pubblicitari da INDOSSARE quando PIOVE: arriveranno anche a Milano?

Dal Belgio è arrivato un nuovo servizio "da indossare quando piove". Di cosa si tratta?

Credit: greenme.it

Dal Belgio è arrivato un nuovo servizio “da indossare quando piove”. Di cosa si tratta?

I POSTER pubblicitari da INDOSSARE quando PIOVE: arriveranno anche a Milano?

# Da Bruxelles si apre un nuovo futuro per la mobilità

Credit: greenme.it

Una intelligente e decisamente utile operazione di marketing ha visto coinvolti Brussel Mobility, punto di riferimento per le strategie legate alla mobilità di Bruxelles e Mortierbrigade, un’agenzia indipendente di comunicazione che ha sede proprio nella capitale belga, nella quale operano le due menti creative del progetto: Camille Taillefer e Marie-Céline Debande.


Insieme hanno ideato un modo innovativo per riparare i ciclisti in caso di pioggia che sposa la sempre più crescente necessità di sviluppare una economia circolare fondamentale per il nostro futuro.

# Wear When Wet: i poncho impermeabili per la città

Credit: vimeo.com

 

Partendo da vecchi cartelloni pubblicitari per impianti rotanti, per intenderci quelli che hanno le varie pubblicità che ruotano all’interno di strutture con una doppia faccia espositiva protetta da vetro, hanno pensato di non gettarli ma di riutilizzarli, trasformandoli in poncho, completamente impermeabile dato che il supporto dei cartelloni è costituito da PVC, facilmente indossabili e utilissimi in caso di pioggia.



Sfruttando una parte delle strutture espositive dislocate in città questi poncho saranno a disposizione di chiunque ne abbia bisogno e avranno modo di dare una seconda vita a un materiale plastico che altrimenti finirebbe per gran parte in discarica. Su questi provvidenziali impermeabili è stato stampato lo slogan WWW, Wear When Wet, “da indossare quando piove”.

# Un servizio semplice da utilizzare ma con grandi benefici

Credit: greenme.it

Prendere un poncho è semplice: basta strappare un cartellone WWW e indossarlo con estrema facilità. Ovviamente nei dispenser dislocati per Bruxelles sono “caricati” molti poster così da poter soddisfare l’esigenza delle molte persone, ciclisti in primis, che vorranno utilizzare questo servizio. La campagna che incentiva l’utilizzo dei poncho è stata lanciata una sera prima di un giorno nel quale era prevista pioggia ed il successo è stato assicurato.

Elke Van den Brandt, ministro della Mobilità di Bruxelles, è entusiasta di questa iniziativa che permette di incrementare sensibilmente il numero dei ciclisti a totale beneficio del traffico cittadino. Un esempio sicuramente da copiare.

Continua la lettura con: Le 3 città più BIKE FRIENDLY d’Italia sono tutte nella stessa REGIONE

ROBERTO BINAGHI

Leggi anche: Pala Italia a Santa Giulia, il Comune di Milano potrà usare l’Arena olimpica 2 giorni l’anno

Riproduzione vietata a chi commette sistematica violazione di copyright appropriandosi di contenuti e idee di altri senza citare la fonte

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.


Articolo precedenteIl LAGO “più bello d’Italia” che APPARE e SCOMPARE
Articolo successivoIl nuovo concept: le CASE a forma di COZZA
Roberto Binaghi
Nato a Milano il 25 agosto 1965. Sin da bambino frequento l’azienda di famiglia (allora una tipografia, ora azienda di comunicazione e stampa) dove entrerò ufficialmente a 17 anni. Diplomato Geometra all’Istituto Cattaneo a 27 anni e dopo aver abbandonato gli studi grafici a 17, mi iscrivo a Scienze Politiche ma lascio definitivamente 2 anni dopo per dedicare il mio tempo libero alla famiglia e allo sport. Sono padre di Matteo, 21 anni, e Luca, 19 anni. Sono stato accanito lettore di quotidiani e libri storico-politici, ho frequentato gruppi politici e di imprenditori senza mai tesserarmi, per anni ho seguito la situazione politica italiana collaborando anche con L’Indipendente allora diretto da Vittorio Feltri e Pialuisa Bianco (1992-1994). Per questioni di cuore ho iniziato a seguire il mondo del basket dilettantistico ricoprendo il ruolo di dirigente della società Ebro per oltre 10 anni e della Bocconi Basket FIP dal settembre 2019 (ruolo che ricoprirò anche per la prossima stagione). Nel corso degli anni ho contribuito allo sviluppo di alcune start-up e seguito alcuni progetti di mia ideazione che hanno come obiettivo la rivalutazione del patrimonio meneghino oltre che un chiaro interesse sociale.