Una MILANESE a PARIGI

Milano è all'altezza delle altre metropoli europee? Ecco le riflessioni e i consigli che una milanese in Erasmus a Parigi sente di dare alla sua città

credit: pungolorosso.wordpress.com

Milano è all’altezza delle altre metropoli europee? Ecco le riflessioni e i consigli che una milanese in Erasmus a Parigi sente di dare alla sua città.

Una MILANESE a PARIGI

La globalizzazione è anche questo: oggi sei a Milano, domani chi lo sa. Il tutto con estrema semplicità. Giulia, studentessa dell’Università degli Studi di Milano, ha deciso di piegare i suoi sogni in una valigia e di andare alla ricerca di una città all’altezza delle sue aspirazioni. Per l’esattezza scegliendo di fare l’Erasmus a Parigi.


# Alla ricerca di una Milano all’ennesima potenza

credit: thevintagenews.com

Alla mia domanda “Perché hai deciso di andare a Parigi?” Giulia ha risposto senza alcuna esitazione Cercavo una Milano all’ennesima potenza: crescendo ho capito che Milano richiede tanto ma restituisce altrettanto e che in Italia non c’è un’altra città con così tanti stimoli. Però ho pensato che Parigi potesse essere una città con caratteristiche simili ma ancora più evoluta“. Dal suo racconto emerge chiaramente la voglia di internazionalità, di vivere in una città che permetta ai suoi abitanti di venire quotidianamente a contatto con realtà differenti. Questo dovrebbe far riflettere: perché una grande città come Milano non ha saputo rispondere a pieno alla sua domanda?

# Dove l’internazionalità è la normalità

credit: vivaparigi.com

Giulia sta studiando alla Sorbona e afferma “Alla Sorbona, che è la nostra Statale, gli studenti internazionali sono la normalità e sono perfettamente integrati. Non solo la città, anche l’università stessa è di un livello superiore. Mi racconta della sua esperienza in residenza universitaria, in cui si aspettava di trovare principalmente parigini e invece è rimasta sorpresa dal clima internazionale che si respira. “Ho trovato soprattutto persone proveniente da altre nazioni o città, cosa che a Milano non ho mai visto. Grazie a loro sono uscita dalla mia comfort zone e ho trovato un contesto che mi ha permesso di aprire la mia mente”. 

# Il virus non ha fermato Parigi che continua ad accogliere i suoi abitanti

credit: luoghidiinteresse.it

Nonostante stia cercando di vivere al massimo la sua esperienza parigina il Covid le ha messo i bastoni tra le ruote e non le sta permettendo di conoscere a fondo Parigi. Confessa che la situazione è piuttosto diversa da quello che si aspettava prima di partire: “non ho la libertà di conoscere a fondo la città e le altre persone”. Anche se la sua libertà è limitata così come la sua rete di conoscenze, Giulia ha avuto modo di respirare l’atmosfera multietnica della città e di conoscere persone che l’hanno stimolata. E’ come se la capacità della città di inglobare in sé stessa gli abitanti non si fosse fatta fermare dal virus.



# C’è un po’ di Giulia in ognuno di noi

 
credit: pungolorosso.wordpress.com

Io e Giulia ci siamo lasciate parlando di obiettivi, che riflettono le aspettative di tanti milanesi: il suo modo di vedere il mondo ha già iniziato a cambiare e quello che vorrebbe apprendere ancor di più dai parigini è lo sguardo critico, l’impegno politico e quello civile. Secondo la sua esperienza infatti queste qualità sono molto presenti a Parigi ma non a Milano.

La nostra città è sicuramente sulla strada giusta per raggiungere il livello delle altre metropoli europee ma il lavoro da fare è ancora molto, soprattutto per poter realizzare i sogni dei suoi cittadini, in primis quelli più giovani, che sono sempre più esigenti e ne rappresentano il futuro.

Continua la lettura con: Io, TORINESE innamorato di MILANO, vi spiego perché questa CITTÀ è MAGICA

ROSITA GIULIANO

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore